Come scoprire le zone erogene

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Avere una relazione sessuale felice ed appagante è il sogno di tanti ma non è difficile da raggiungere. Infatti, basta soltanto conoscere bene il proprio corpo e quello della persona che amiamo. Può sembrare strano, ma capita spesso che diverse coppie stiano insieme da diverso tempo, senza sapere fino in fondo cosa piaccia al proprio partner. Non tutti sono a conoscenza che il nostro corpo ha una precisa mappa dell'amore da scoprire, costellata di zone più sensibili di altre, in grado di stimolare il piacere al solo tatto. Si parla quindi di zone erogene, che se sollecitate con carezze languide, producono piacere, eccitazione, fino ad arrivare all'orgasmo.
Come scoprire le zone erogene e dove si trovano esattamente? Vediamolo nei dettagli.

25

Quali sono le zone erogene

Le zone erogene sono diverse nell'uomo e nella donna. Inoltre si suddividono in: primarie, secondarie e arcaiche. Quelle primarie sono direttamente collegate all'orgasmo. Nella donna tali zone sono sette: canale vaginale, clitoride, uretra, labbra vulvari, "punto G", ano, cervice. Nell'uomo invece sono localizzate tutte nella zona del glande. Le zone erogene secondarie hanno una diversa localizzazione: quelle "para-genitali" si trovano nei pressi del perineo, del ventre e dell'addome. Quelle "extra genitali" possono trovarsi in qualsiasi altro punto del corpo che sia in grado di risvegliare l'eros e l'energia vitale. Quelle "genitali" coinvolgono invece gli organi sessuali veri e propri. Per quanto riguarda le zone erogene arcaiche, sono quelle più distanti dalle zone genitali ma sono molto sensibili al tatto. Sono localizzate ad esempio nei capelli, nella nuca, nelle orecchie, nella bocca, sulla schiena, sotto le ascelle, nelle gambe e sui piedi.

35

Le zone erogene nell'uomo e nella donna

Nelle donne, a differenza degli uomini che riescono ad eccitarsi già alla sola vista di una donna, il tatto è fondamentale per raggiungere l'orgasmo. Conoscere e toccare al momento giusto le zone erogene è il modo migliore per appagare la partner. Naturalmente non devono essere trascurati altri particolari come la dolcezza, le parole adeguate, a seconda dei gusti e delle circostanze. Insomma, non è detto che la stimolazione continua di una zona erogena conduca automaticamente all'orgasmo. Nell'universo femminile, per esempio, esistono altre zone del corpo che non sono propriamente erogene, ma che se opportunamente stimolate, possono provocare delle intense sensazioni di appagamento e di piacere. Nella maggior parte delle donne, il seno è una zona erogena molto potente, la cui stimolazione potrebbe condurre all'orgasmo. La parte più sensibile è il capezzolo, che in alcuni periodi lo diventa anche troppo, tanto che la stimolazione può risultare anche fastidiosa.

Continua la lettura
45

La stimolazione dei piedi per un'intensa sensazione di piacere

Inoltre, ad alcune persone piace molto il contatto con la pianta dei piedi. Quest'ultimi sono ricchi di terminazioni nervose, che riescono a mettere in circolo tanta energia e vitalità. Non a caso la riflessologia plantare, la disciplina olistica che studia la pianta dei piedi, utilizza una mappa dei punti collocati sotto i piedi ed ogni punto, corrispondente ad un organo specifico del corpo, viene studiato per prevenire e curare le malattie. Molta gente soffre però il solletico, ma se si riesce a superare questo fastidio, la stimolazione dei piedi del partner può rivelarsi veramente molto eccitante.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Esplorate con dolcezza e pazienza la mappa dell'amore del vostro partner, senza avere fretta
  • Conoscere il proprio corpo è fondamentale per essere appagati sessualmente
  • Non abbiate paura di lasciarvi andare al piacere, tenete lontani i pensieri

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sessualità

5 zone erogene per il piacere maschile

Forse non tutti sanno che non solo le donne, ma anche gli uomini hanno delle zone erogene per il piacere sessuale. Queste zone accentuano la stimolazione e l'eccitazione maschile in quanto sono punti molto sensibili. La sensibilità delle zone erogene...
Sessualità

Le principali zone erogene maschili

Il sesso è un componente fondamentale nel rapporto di coppia e, tale definizione, va sempre intesa come momento di relax e intensa passione tra due persone che si amano, senza tuttavia sfociare nella volgarità. Nello specifico, c'è da aggiungere che...
Sessualità

Come aumentare il piacere

Ecco a tutti un nuovo articolo tramite cui, poter imparare qualcosa di più sul come aumentare il piacere, e quindi averlo del tutto innato, nel proprio intimo. Essere a conoscenza di come aumentare il piacere, è molto interessante ed anche del tutto...
Sessualità

Sesso: i preliminari giusti per lei e per lui

Fare sesso è un'arte che richiede molta fantasia complicità e altruismo, sia per lui che per lei l'amore sessuale deve essere un divertimento naturale, una esperienza totale fatta di dialoghi e immaginazione, storie da interpretare con passione e sensualità....
Sessualità

Come stimolare i testicoli

Sia gli uomini che le donne possiedono delle zone erogene particolarmente sensibili, nel caso degli uomini si tratta proprio dei testicoli. Risultano essere delle zone molto delicate e sensibili soprattutto se toccati e stimolati correttamente. Stimolare...
Sessualità

Come migliorare il piacere sessuale

Migliorare la propria vita sessuale, significa vivere un rapporto di coppia felice e soddisfacente. Nonostante al riguardo non esistano regole tassative, per costruire una relazione felice è necessario mantenere vivo nel tempo il desiderio e la passione...
Sessualità

Come prepararsi ad un rapporto sessuale

Un rapporto sessuale è quanto di più intimo può esserci tra due persone che si amano e che provano attrazione l'uno per l'altra. Arrivare informati ad un rapporto amoroso è molto importante, sia che si tratti di una relazione di lunga data sia che...
Sessualità

Orgasmo: 10 miti da sfatare

L'orgasmo è un complesso di reazioni fisiologiche di breve durata che corrisponde all'acme dell'eccitazione sessuale. Esso viene raggiunto sia dall'uomo che dalla donna in seguito alla stimolazione delle cosiddette zone erogene site in diversi punti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.