Come scoprire l’intolleranza al glutine

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Oggigiorno sono moltissime le persone che scoprono anche in età adulta di essere intolleranti al glutine, una proteina presente in moltissimi alimenti. L'intolleranza al glutine può trasformarsi in qualcosa di più serio, ossia la celiachia, che non si può considerare come una malattia, ma che deve essere subito considerata prendendone i giusti provvedimenti.
Se anche voi pensate di avere dei sintomi ricorrenti e volete saperne di più su come scoprire l'intolleranza al glutine, questa guida fa per voi. Buona lettura!

25

I sintomi tipici della celiachia

Premettendo che è sempre necessario rivolgersi ad uno specialista prima di fare alcune autodiagnosi che potrebbero essere errate, sappiate che la celiachia può avere sintomi che si manifestano con molta evidenza, ma anche con altri che possono essere più difficili da scoprire. Naturalmente, i sintomi della celiachia sono praticamente simili alle altre intolleranze alimentari, come disturbi alla pancia, dissenteria molto frequente, pruriti, gonfiore allo stomaco, leggere ulcere ed anche cefalee e dolori articolari.
Ciononostante è però necessario rivolgersi ad un allergologo prima poter prendere qualsiasi decisione su come curarsi.

35

Quello che si può fare da soli

Unica cosa possibile che può essere fatta senza rivolgersi ad uno specialista e che perciò non crea danni all'organismo è quella di togliere il glutine dalla vostra alimentazione per qualche settimana. Eliminare il glutine è semplice perché essenzialmente dovranno essere eliminati tutti gli alimenti come la pasta, il pane e i cereali che non siano il mais e pochi altri.
Se notate che dopo queste due o tre settimane la situazione va migliorando, allora potrebbe essere che l'intuizione era corretta, ma per esserne completamente certi e quindi curarsi in modo corretto dovrete fare le analisi del sangue.

Continua la lettura
45

Le analisi del sangue

Il metodo più sicuro per sapere se siete celiaci ed avete dunque l'intolleranza al glutine è quella di fare alcuni esami specifici del sangue. Un bravo allergologo o nutrizionista vi indirizzerà correttamente e vi farà gli esami anti-transglutaminasi.
Il risultato di questo test, che potrà essere solo positivo o negativo, vi darà la risposta che cercate con la massima sicurezza. Nel caso il test sia positivo sarete dunque intolleranti al glutine e quindi dovrete davvero eliminare definitivamente il glutine. Per essere più sicuri, per lo meno all'inizio, fatevi aiutare dal nutrizionista, che vi saprà dare una mano senza che commettiate errori.
Una volta abituati all'alimentazione senza glutine, vedrete che sarà molto semplice evitare gli alimenti con il glutine. In questi ultimi anni sia i supermercati che bar e ristoranti si stanno adeguando all'alimentazione senza glutine tantoché è sempre più facile trovare cibi gluten free.

55

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

Come scoprire le intolleranze alimentari

Le intolleranze alimentari sono molto diffuse, ma in parecchi casi sono difficili da individuare poiché i sintomi possono essere confusi con altri problemi e patologie. Ad esempio una delle intolleranze più diffuse in Italia è quella al lattosio, anche...
Alimentazione

Come sostituire il glutine

Recenti ricerche nel campo medico, hanno evidenziato che attualmente almeno 1 italiano su 100 è affetto dal c. D disturbo di celiachia. La celiachia, è una malattia autoimmune che colpisce l'intestino tenue dell'individuo, e che comporta l'impossibilità...
Alimentazione

I migliori alimenti senza glutine

Il glutine è una delle componenti proteiche del frumento e di alcuni cereali. Un esempio di alimenti che contengono glutine sono: segale, farro, spelta, orzo, kamut, grano greco, malto e avena. Naturalmente è impossibile elencare i vari utilizzi di...
Alimentazione

Come scoprire la propria colazione ideale

Il momento di un pasto è uno dei più piacevoli della giornata, soprattutto per chi affronta le fatiche del lavoro. Ricaricarsi con un buon pranzo o un'ottima cena è ciò che ci vuole per spezzare lo stress. Ma sono ancora tante le persone che sottovalutano...
Alimentazione

Latte di kamut: proprietà e controindicazioni

Il latte di grano khorasan o più semplicemente Kamut® secondo il marchio registrato, è un latte di origine vegetale ricavato da questo versatile cereale. Il grano khorasan, per avere questa certificazione, deve essere coltivato secondo metodi biologici...
Alimentazione

Guida agli alimenti privi di nichel

Il dolore allo stomaco, il gonfiore e altri sintomi fastidiosi possono essere causati dalle allergie e dalle intolleranze alimentari. Spesso però non sono gli alimenti in sè a causare allergie ed intolleranze, ma bensì le sostanze in essi contenute....
Alimentazione

5 snack ricchi di fibre

Le fibre costituiscono una importante funzione nella nostra alimentazione; un pasto leggero può saziare se arricchito di fibre, mentre un corretto dosaggio nella dieta mantiene regolare l'intestino e aiuta a prevenire i disturbi legati alla digestione....
Alimentazione

I 5 alimenti sconsigliati ai celiaci

L'associazione Italiana Celiachia è sempre all'avanguardia per quanto riguarda i cibi sconsigliati e dunque proibiti per chi soffre di questa patologia, Risulta molto difficile capire quali sono gli ingredienti "proibiti" anche perché non sempre si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.