Come sapere il proprio gruppo sanguigno

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se vogliamo conoscere il tipo di sangue che abbiamo si può comprare un kit di rilevazione ed effettuare il test a casa da soli. In alternativa possiamo andare in un laboratorio di analisi per l'individuazione del gruppo sanguigno. Moltissimi laboratori utilizzano i test dell'agglutinazione del sangue per la determinazione del gruppo. Il campione viene testato col siero antiA, antiB ed i sieri antiRh; gli antigeni presenti nei globuli rossi possono reagire o meno con gli anticorpi di questi sieri. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su come sapere il proprio gruppo sanguigno.

24

Se andiamo in un laboratorio e durante l'esame con i sieri si ha l'agglutinazione dei globuli rossi vuol dire che il sangue ha reagito con gli anticorpi. Questo tipo di risultato è fondamentale per la rilevazione del gruppo sanguigno. Se invece preferiamo fare l'analisi da soli dobbiamo prendere un vetrino da microscopio pulito e dobbiamo dividerlo i 3 parti, utilizzando una matita di cera. Dobbiamo disegnare 3 cerchi in ogni sezione del vetrino ed etichettarli come A, B e Rh. Successivamente dobbiamo aggiungere il siero antiA nel cerchio A, il siero AntiB in quello B ed il siero antiRh in quello Rh. Poi, mettiamo il vetrino da parte.

34

Adesso foriamo il dito medio sinistro con una lancetta sterile. In seguito lo asciughiamo con un batuffolo di cotone sterile immerso in una soluzione disinfettante. Adesso mettiamo 3/4 gocce di sangue in una pipetta sterile; poi, ne poggiamo una in ciascuno dei 3 cerchi del vetrino. Quindi mescoliamo il sangue con i sieri, utilizzando uno stuzzicadenti pulito. Lasciamo che il vetrino si asciuga all'aria, aspettiamo 5 minuti e poi osserviamo l'agglutinazione di ogni cerchio. Se l'agglutinazione si verifica nel cerchio A, il gruppo sanguigno è di tipo A, se si ha in quello B il sangue è di gruppo B, invece se è presente in entrambe il sangue è di gruppo AB.

Continua la lettura
44

Se c'è assenza di agglutinazione in entrambi i cerchi A e B vuol dire che il gruppo sanguigno è di tipo 0. Quando l'agglutinazione avviene nel cerchio Rh significa che il sangue è Rh+ (Rh positivo), se invece non si ha l'agglutinazione vuol dire che il sangue è Rh- (Rh negativo). È consigliabile prestare attenzione durante l'utilizzo dei sieri di anticorpi oppure per l'aggiunta di sangue nei cerchi. Una quantità eccessiva è difficilmente gestibile ed allo stesso tempo compromette i risultati dei test.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

I vantaggi della stimolazione elettro muscolare

Allenarsi con costanza e dedizione è necessario per mantenere la forma fisica e la salute. Questo, però, non sempre è possibile. Tra impegni professionali e altre urgenze, talvolta capita di saltare qualche sessione d'allenamento. In questi casi possiamo...
Rimedi Naturali

Calamo aromatico: utilizzi e proprietà curative

Il calamo aromatico, comunemente detto "canna odorosa", è un pianta di origine asiatica ma presente anche in Europa. Può raggiungere un'altezza massima di un metro e le sue verdi foglie hanno una forma eretta e lineare. I frutti sono delle bacche di...
Rimedi Naturali

Calendula arvensis: utilizzi e proprietà curative

Il nome di Calendula arvensis vi dirà poco o nulla: in effetti questa pianta, che appartiene alla famiglia delle Astaraceae, è molto più nota con il nome di fiorrancio selvatico. È presente in quasi tutti i paesi del bacino del mediterraneo, Italia...
Salute

Come curare un occhio nero

L'ematoma che si viene a formare con un occhio nero non è facile da nascondere: l'alone che rimane può durare per settimane e cambia colore col passare dei giorni virando dal bluastro al verdognolo e al giallo man mano che il versamento di sangue sottocutaneo...
Rimedi Naturali

Ribes nero: proprietà e benefici

Il ribes nero è una piccola bacca scura della famiglia delle Sassifragacee. È nota per le sue proprietà e gli innumerevoli benefici. Rappresenta un toccasana d'eccezione per il benessere psicofisico. Questo "elisir di vita" ha un sapore acidulo e vanta...
Rimedi Naturali

Proprietà delle bacche di blushwood

Il blushwood, o Hylandia dockrillii, viene coltivato nel Queensland. Appartiene al genere Euphorbiaceae. Cresce esclusivamente nelle foreste pluviali australiane. L'arbusto produce piccoli frutti rossi e tondeggianti. Succosi e zuccherini, all'interno...
Alimentazione

Carne rossa: proprietà e controindicazioni

La carne rossa rappresenta, da sempre, uno dei componenti fondamentali della piramide alimentare, dal momento che si tratta di un cibo abbastanza completo e molto nutriente, considerato il simbolo per eccellenza del benessere alimentare. Tuttavia nei...
Alimentazione

5 succhi antiossidanti

La vita di un essere umano consiste in un lungo processo di invecchiamento cellulare. Nel nostro corpo le cellule vengono sostituite continuamente e per vivere hanno bisogno di ossigeno. Tramite particolari processi metabolici le cellule possono rilasciare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.