Come sapere il proprio gruppo sanguigno

Tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se vogliamo conoscere il tipo di sangue che abbiamo si può comprare un kit di rilevazione ed effettuare il test a casa da soli. In alternativa possiamo andare in un laboratorio di analisi per l'individuazione del gruppo sanguigno. Moltissimi laboratori utilizzano i test dell'agglutinazione del sangue per la determinazione del gruppo. Il campione viene testato col siero antiA, antiB ed i sieri antiRh; gli antigeni presenti nei globuli rossi possono reagire o meno con gli anticorpi di questi sieri. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su come sapere il proprio gruppo sanguigno.

24

Procurarsi un vetrino da microscopio

Se andiamo in un laboratorio e durante l'esame con i sieri si ha l'agglutinazione dei globuli rossi vuol dire che il sangue ha reagito con gli anticorpi. Questo tipo di risultato è fondamentale per la rilevazione del gruppo sanguigno. Se invece preferiamo fare l'analisi da soli dobbiamo prendere un vetrino da microscopio pulito e dobbiamo dividerlo i 3 parti, utilizzando una matita di cera. Dobbiamo disegnare 3 cerchi in ogni sezione del vetrino ed etichettarli come A, B e Rh. Successivamente dobbiamo aggiungere il siero antiA nel cerchio A, il siero AntiB in quello B ed il siero antiRh in quello Rh. Poi, mettiamo il vetrino da parte.

34

Analizzare il sangue

Adesso foriamo il dito medio sinistro con una lancetta sterile. In seguito lo asciughiamo con un batuffolo di cotone sterile immerso in una soluzione disinfettante. Adesso mettiamo 3/4 gocce di sangue in una pipetta sterile; poi, ne poggiamo una in ciascuno dei 3 cerchi del vetrino. Quindi mescoliamo il sangue con i sieri, utilizzando uno stuzzicadenti pulito. Lasciamo che il vetrino si asciuga all'aria, aspettiamo 5 minuti e poi osserviamo l'agglutinazione di ogni cerchio. Se l'agglutinazione si verifica nel cerchio A, il gruppo sanguigno è di tipo A, se si ha in quello B il sangue è di gruppo B, invece se è presente in entrambe il sangue è di gruppo AB.

Continua la lettura
44

Stabilire il gruppo sanguigno

Se c'è assenza di agglutinazione in entrambi i cerchi A e B vuol dire che il gruppo sanguigno è di tipo 0. Quando l'agglutinazione avviene nel cerchio Rh significa che il sangue è Rh+ (Rh positivo), se invece non si ha l'agglutinazione vuol dire che il sangue è Rh- (Rh negativo). È consigliabile prestare attenzione durante l'utilizzo dei sieri di anticorpi oppure per l'aggiunta di sangue nei cerchi. Una quantità eccessiva è difficilmente gestibile ed allo stesso tempo compromette i risultati dei test.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

Come migliorare la circolazione del sangue

Vita sedentaria, mancanza di alimentazione controllata e quindi assunzione di troppi carboidrati, un consumo eccessivo di sale, ma anche l'assunzione di fumo e alcool. Questi e tanti altri sono gli errori nei quali possiamo incorrere, anche solo per un...
Salute

Cosa fare in caso di congestione

La congestione è molto pericolosa per il nostro organismo ed è bene quindi riconoscerla tempestivamente. Molti pensano che possa accadere solamente se si entra in acqua dopo mangiato, in realtà le cause sono molteplici e bisogna riconoscere i sintomi...
Salute

5 motivi per praticare uno sport di squadra

Fare dello sport in generale è sicuramente il modo più consigliato per togliere lo stress e aiutare l'organismo. Ma in molti preferiscono una vita sedentaria che riduce sia l'attività fisica che mentale dell'individuo. Ecco perché diventano così...
Salute

I principali benefici della crioterapia

La crioterapia, parola che deriva dal greco e che significa "terapia del freddo", ha le sue radici nella medicina antica dove veniva già utilizzata per trattare alcune problematiche mediche. È andata poi via via diffondendosi fino ad arrivare ai giorni...
Salute

Come sgonfiare gambe e piedi

Un problema molto diffuso per entrambi i sessi, è il gonfiore agli arti inferiori. Oltre ad essere antiestetico, causa inoltre parecchi fastidi poiché spesso è accompagnato da dolore, prurito e talvolta formicolio. Si tratta di una patologia, non strettamente...
Salute

Come dormire su una sedia

Trovare un modo per dormire in posizioni non standard non è sempre facile. Per cui, a meno che siate un fenicottero o un qualche altro uccello tropicale, potreste trovare qualche difficoltà ad assopirvi in luoghi diversi dal vostro comodo lettuccio...
Salute

Ritardo mestruale: cause possibili

Con il termine ciclo mestruale si intende il periodo, in media di 28 giorni, che intercorre tra l’inizio di una mestruazione e l’inizio della successiva. Nel linguaggio comune il termine "ciclo mestruale" viene spesso utilizzato per indicare la mestruazione,...
Salute

Come curare un occhio nero

L'ematoma che si viene a formare con un occhio nero non è facile da nascondere: l'alone che rimane può durare per settimane e cambia colore col passare dei giorni virando dal bluastro al verdognolo e al giallo man mano che il versamento di sangue sottocutaneo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.