Come rimettersi in forze dopo aver donato il sangue

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

L'atto di donare il sangue è una missione altruistica, di amore verso gli altri, verso gli ammalati e i bisognosi. Si tratta di un gesto che viene dal profondo del cuore e che ci permette di condividere una parte di noi con chi ne ha davvero bisogno. Oltre a far bene agli altri, fa bene anche noi. Per donare il sangue, infatti, c'è bisogno di sottoporsi ai normali controlli di salute. In questo modo ci si potrà tenere sotto controllo. Dopo aver donato il sangue, bisogna sapere come rimettersi in forze, perché si potrà accusare un po' di debolezza. Ma ritrovare le energie è semplice.

26

Occorrente

  • Carne rossa
  • Alimenti derivati dagli animali
  • Lenticchie
  • Spinaci
36

Assimilare sostanze che aumentano la produzione

Prima di tutto bisogna sapere che l’organismo riesce a rigenerare il sangue donato, e lo fa in pochissimo tempo. Il plasma e le piastrine vengono ricostruite in un lasso di tempo pari a qualche ora, mentre per i globuli rossi il tempo richiesto è di una settimana. Ciò avviene perché le ossa del corpo hanno una scorta che all'occorrenza, viene sfruttata, intervenendo sulle caratteristiche che non sono a posto. Ma possiamo aiutare il corpo, con l’assimilazione di sostanze che aumentano la produzione.

46

Mangiare carne rossa

Ci sono alcuni alimenti dotati di ottime qualità ricostituenti. Sono prima di tutto quelli di origine animale, che hanno una quantità di proteine molto elevata. Il miglior alimento è la carne rossa, che aumenta la produzione di emoglobina, grazie alla grande quantità di ferro. Questo elemento è molto importante, anche perché trasporta l’ossigeno all'interno del sangue. Ma in caso di esigenza ci sono anche anche cibi vegetariani contengono il ferro, nonché altre vitamine come la B12 e il calcio. La quantità di ferro è sicuramente maggiore rispetto alla carne, ma più difficile da assorbire, inoltre si differenzia tantissimo tra crudo e cotto.

Continua la lettura
56

Mangiare uova, spinaci e lenticchie

Tra gli alimenti del genere appena citato, gli spinaci e le lenticchie sono pieni di ferro, ma con la cottura diminuisce. In più le fibre, essendo poco assimilabili, non permettono l’ assorbimento di tutto il ferro presente. Il procedimento risulta decisamente più difficoltoso per i vegani. Per i vegetariani è tutto più semplice, in quanto riescono a compensare la mancanza della carne con i derivati. Parliamo ovviamente di alimenti come il latte, le uova e i formaggi. Le uova sono i migliori alimenti che integrano il ferro, perché il tuorlo ne è saturo. Si assorbe comunque in modo più difficoltoso rispetto alla carne rossa, che resta l'alimento ideale. In sintesi il cibo da consumare più consigliato è appunto la carne rossa, seguita da alimenti derivati dagli animali, lenticchie e spinaci. Ciò consentirà recuperi efficaci in tempi brevi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se avvertite giramenti di testa immediati dopo aver donato, per un recupero istantaneo delle capacità va bene assumere piccole cibarie con zucchero, spesso offerte dalle stesse società che organizzano le donazioni.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

Come sapere il proprio gruppo sanguigno

Se vogliamo conoscere il tipo di sangue che abbiamo si può comprare un kit di rilevazione ed effettuare il test a casa da soli. In alternativa possiamo andare in un laboratorio di analisi per l'individuazione del gruppo sanguigno. Moltissimi laboratori...
Salute

Funzione dei globuli rossi

Salve a tutti in questa guida vi indicherò passo dopo passo cosa sono i globuli rossi e la loro funzionalità nel nostro corpo. Vi darò delle informazioni più dettagliato per quanto riguarda i globuli rossi con varie informazioni scientifiche per poi...
Salute

5 consigli per il post-influenza

Dopo un lungo periodo invernale ricco di sindromi influenzali, cercheremo qui di fornirvi qualche pratico suggerimento su come tornare in forma presto e al meglio per affrontare le sfide che la vita quotidiana presenta.Certo che gli strascichi che una...
Salute

Come riconoscere la spondiloartrosi

La spondiloartrosi come si evince dal nome stesso, è una patologia che interessa le ossa. Le malattie dovute all'artrosi sono in costante aumento, entrando al secondo posto tra quelle più invalidanti, e comportano una notevole riduzione temporanea...
Salute

Sintomi delle piastrine basse

Un problema comune a tante persone è la piastrinopenia, che significa avere le piastrine basse. Tale problema non è sa sottovalutare. Le piastrine, sono delle cellule che favoriscono il procedimento della coagulazione del sangue. I valori che mostrano...
Salute

Come aumentare i globuli rossi

Se generalmente ti senti stanco potrebbe essere che non hai abbastanza globuli rossi. Infatti il numero esiguo di questi genera una sensazione di spossatezza che aumenta al diminuire di questi. La mancanza di ferro o la malnutrizione sono tra i fattori...
Salute

Come affrontare valori di pressione bassa

La pressione sanguigna bassa nota anche come ipotensione si manifesta nelle arterie, e le cause non sono addebitabili ad alcune patologie specifiche per cui non c'è da preoccuparsi. Tuttavia se scende a livelli troppo bassi, può limitare la quantità...
Salute

Come combattere i cali di pressione

L'ipotensione arteriosa, una condizione caratterizzata dai valori di pressione bassa, rappresenta un disturbo che accomuna molte persone. Il termine pressione si riferisce alla forza con cui il sangue, pompato dal cuore, va ad esercitare sulle arterie....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.