Come realizzare un oleolito fatto in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

All'interno di questa guida andremo a parlare d'olio. Nello specifico, ci occuperemo di oleolito. Andremo a rispondere a questo specifica domanda: come si fa a realizzare un oleolito fatto in casa?
Vi auguro una buona lettura.
Per oleolito si intende la macerazione in olio di parti vegetali fresche o essiccate. Le foglie, le radici o i fiori vengono trattati a freddo, a calore solare o a bagnomaria per liberare in esso i preziosi principi attivi. L'oleolito viene impiegato per l'autoproduzione di prodotti di bellezza e di cura per il corpo. Puoi realizzare in casa creme idratanti, struccanti o unguenti curativi per i dolori muscolari, ossei, le irritazioni e le smagliature.

29

Occorrente

  • olio (a scelta)
  • Piante ed erbe aromatiche a scelta
39

Preparare un oleolito fatto in casa è una procedura divertente e molto semplice. Il periodo ideale è la primavera o l'estate (tempo di fioritura), ma puoi benissimo utilizzare anche piante aromatiche disponibili tutto l'anno. Per evitare di buttare via l'oleolito fatto in casa dopo poco tempo, scegli un olio resistente all'irrancidimento. L'olio d'oliva, ad esempio, è un ottimo conservante naturale. Si può utilizzare l'olio di mandole dolci al fine di struccare il viso, o anche come semplice tonico. Inoltre, esso è fantastico sulle smagliature e per aumentare la morbidezza e l'elasticità della pelle. L'olio di riso è ottimo per lenire situazioni d'arrossamento, mentre, per quanto riguarda l'olio di girasole, esso è utilizzabile per le screpolature.

49

Per realizzare un buon oleolito fatto in casa, è importante scegliere la giusta droga. Spesso si opta per le piante già essiccate perché non danno problemi di conservazione. Ci sono però alcuni casi in cui è obbligatorio usare parti vegetali fresche, come per l'oleolito di Iperico, di Melissa o Arnica. Prima di andare ad utilizzare qualsiasi pianta, servirà a valle una precisa documentazione personale riguardo i benefici, le controindicazioni e le proprietà delle stesse.
La preparazione dell'oleolito fatto in casa è molto semplice. Ed ora andremo a vederla all'interno del prossimo passo.

Continua la lettura
59

Riempi un barattolo di vetro, a chiusura ermetica, sterilizzato, perfettamente asciutto, con una parte di erbe, 4 di olio e l'ultima lasciala vuota. Questo piccolo accorgimento servirà per agitare più facilmente le piante durante l'infusione. Puoi scegliere 3 metodi di macerazione: "digestione a freddo", "a caldo" e "a bagnomaria". Per quanto riguarda la prima procedura, essa è decisamente lenta, dura 40 giorni dove il contenitore andrà tenuto ad assoluto riparo da fonti di calore. Dovrete scuoterlo per due volte a settimana, o più, ma è ottimo per le piante fresche ed i fiori. Al termine della procedura, dovrai filtrare attraverso l'utilizzo di un colino, per poi conservarlo in boccette che andrai ad etichettare. Le boccette dovranno essere scure.

69

La "digestione a caldo" si usa per le piante fresche. È un metodo più sbrigativo ma rischioso. L'intensità della luce del sole, influenza il rilascio dei principi attivi, che avviene in un paio di settimane. Ti consiglio di usare dei barattoli sterilizzati in vetro scuro o trasparente ma ricoperti di carta stagnola. Dovrete andare ad esporre per la durata di due settimane il contenitore dell'oleolito al sole durante la giornata ed al fresco nella notte, stando attento ad evitare luoghi umidi. Qualora avvertiste che l'olio vada ad irrancidirsi, allora sospendi il tutto e riprendi con la filtrazione.

79

La macerazione a "bagnomaria" ti permette di ottenere un oleolito fatto in casa di erbe aromatiche (zenzero, pepe, peperoncino), utile contro i dolori articolari, reumatici o artritici. Fai scaldare, erbe ed olio. A bagnomaria, per 1 o 3 ore a seconda della pianta. Fai raffreddare e filtra utilizzando un sacchetto di cotone. Versa l'oleolito in boccette di vetro sterili ed etichettate. La conservazione dell'oleolito fatto in casa non è superiore ai 6 mesi, che possono risultare anche meno qualora dovesse capitare che sentiate odori dubbi e nauseabondi. Qualora dovesse capitarvi, non utilizzatelo più, per nessun motivo.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non usare mai un oleolito oltre il periodo di conservazione consentito
  • Informati sulle proprietà, i benefici e le controindicazioni della pianta scelta
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

I migliori oli con cui fare oleoliti

Si dai tempi antichi, venivano lasciate le erbe a macerare con l'olio, per creare dei composti benefici (oleoliti) da utilizzare come oli curativi per alcune problematiche, soprattutto a livello cutaneo. La macerazione delle erbe insieme all'olio, ha...
Rimedi Naturali

Come realizzare in casa una crema di canfora

Il fai da te è sempre più utilizzato in casa, sia per abbattere i costi di gestione familiare che per avere la soddisfazione di poter creare qualcosa di produttivo con le proprie mani. Non solo mobili, decorazioni ed arredi fatti in casa ma anche tanti...
Rimedi Naturali

Le migliori erbe con cui fare oleoliti

Gli oleoliti sono soluzioni che si ottengono dalla macerazione delle piante. Essi contengono quelle sostanze che sono ideali per fare i massaggi o per essere utilizzate come unguenti e creme per il corpo ed il viso. Gli oleoliti sono anche molto efficaci...
Rimedi Naturali

Come realizzare una dissetante bibita detox

"Detox" ha il significato di "detossinante". Questo aggettivo molto in voga si attribuisce a dei preparati alimentari o a delle bevande. Per i quali si ritiene che abbiano la capacità di eliminare le tossine. In questo argomento le teorie sono diverse...
Rimedi Naturali

Le proprietà dell'alloro

Se credete che l'alloro si utilizzi soltanto per creare le deliziose corone che si utilizzano per celebrare una laurea, vi sbagliate di grosso. Come moltissime piante che esistono in natura, l'alloro ha diverse proprietà molto utili per l'organismo....
Rimedi Naturali

Come realizzare una crema antizanzare

Come ogni anno, in estate arrivano puntuali le zanzare. Tra l'uomo e le zanzare esiste una lotta eterna: loro sempre pronte a pungerci e noi a prepararci al loro attacco. Questi piccoli e fastidiosissimi insetti sono attratti dal calore dei corpi, dal...
Rimedi Naturali

Come realizzare in casa un infuso ai frutti rossi

Fragole, lamponi, more, ribes e mirtilli rossi sono straordinari alleati di salute e bellezza. Mantengono il fisico depurato ed in perfetta forma. Dal gusto delizioso, i frutti rossi sono ipocalorici e ricchi di acqua, vitamine, sali minerali, antiossidanti,...
Rimedi Naturali

Come realizzare un make up anni '60

Se in occasione di un particolare evento intendete presentarvi con un make up personalizzato e di buona qualità, potete optare per uno anni '60. Nello specifico si tratta di utilizzare ombretti e mascara nonchè ciglia finte, ed applicare il tutto con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.