Come pulire l'apparecchio ortodontico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I denti sono una parte preziosa di cui è importante prendersi cura, mediante una corretta igiene orale ed effettuando controlli medici periodici. Il portatore di apparecchio fisso o mobile, in particolare, è maggiormente esposto alla formazione di placca e carie, perché i dispositivi trattengono le particelle di cibo, facilitano la formazione di batteri, causano la demineralizzazione dello smalto e rendono più difficile l'asportazione della placca dentaria. Ai fini di una bocca sana e bella, ecco alcuni piccoli consigli di come pulire l'apparecchio ortodontico.

26

Occorrente

  • Filo interdentale cerato
  • Ago passafilo
  • Dentifricio al fluoro
  • Pastiglie effervescenti per protesi dentarie
  • Spazzolino medio, munito di pulisci lingua
36

APPARECCHIO ORTODONTICO FISSO. Alla fine di ogni pasto, spazzolare delicatamente ciascun dente con un movimento circolare e per dieci volte, partendo dalla linea gengivale e poi sul resto del dente. La durata complessiva della pulizia non deve essere inferiore ai tre, quattro minuti. Servirsi di un dentifricio al fluoro e di uno spazzolino con setole di media durezza (per evitare recessioni gengivali). Passare quindi a frizionare bene la base della lingua (in prossimità della gola) con il dorso dello spazzolino, la cui testina dalla parte opposta alle setole, dovrebbe contenere delle piccole zigrinature in gomma, chiamate appunto "pulisci lingua". A differenza di come si pensi, è proprio sulla lingua che si concentra maggiormente la formazione di placca batterica. Poi, con l'aiuto di un filo interdentale cerato e di un ago passafilo, praticare un'accurata pulizia fra gli interstizi, iniziando dall'arcata superiore e poi in quella inferiore. Spazzolare nuovamente la dentatura con dentifricio e controllare con specchietto che il lavoro sia stato svolto correttamente. Non esitare a ripetere l'operazione se si dovessero notare imperfezioni sfuggite all'attenzione. A questo punto la nostra pulizia è terminata: i denti e l'apparecchio fisso, dovranno risultare lucidi e brillanti. Per potenziare l'effetto, è possibile associare l'azione di colluttorio specifico, che fra l'altro dona un alito più fresco e pulito.

46

APPARECCHIO ORTODONTICO MOBILE. Gli apparecchi mobili tendono ad accumulare depositi calcificati di placca, che possono minacciare la salute dei denti. Diventa dunque indispensabile, una corretta pulizia del dispositivo, ogni qual volta si lavano i denti (non meno di tre volte al giorno). Volendo, possiamo fare uno "scrub" al nostro apparecchio, utilizzando polveri abrasive antibatteriche e antifungine come il bicarbonato, che si presta bene allo scopo; oppure intingere lo spazzolino in un po' di detersivo per piatti. Spazzolare insistentemente su quelle zone che al tatto ci sembrano ruvide e sciacquare bene sotto l'acqua corrente. Almeno una volta al dì, è inoltre consigliato immergere l'apparecchio per 10 minuti in un bicchiere d'acqua dove si sarà sciolta una pastiglia effervescente specifica per protesi dentarie, disponibili su tutti i banconi delle farmacie. In questo modo elimineremo completamente ogni residuo di placca, impedendo l'insorgere di carie, irritazioni, gengiviti e alito pesante.

Continua la lettura
56

CINQUE BUONE REGOLE PER CHI USA APPARECCHI ORTODONTICI: quando si è fuori casa, ricordarsi di portare sempre uno spazzolino con sè, in modo da pulire i denti a fine pasto; evitare di masticare cibi solidi come frutta secca, carote o cose simili, perché danneggiano gli apparecchi; evitare di bere bevande zuccherate prima di andare a dormire o il consumo sistematico di caramelle, gomme o torroni: facilitano la formazione di carie;  se mangi qualcosa di zuccherato aver cura di lavare subito i denti;  ricordarsi di sostituire ogni due mesi lo spazzolino: meglio sceglierne uno di media durezza, possibilmente munito di pulisci lingua.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Eseguire almeno tre volte al giorno e a fine pasto, una corretta pulizia dentaria

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

Come pulire la protesi dentaria

La protesi dentaria, al pari dei denti naturali, necessita di cura continua: infatti placca e tartaro, i principali nemici dell'igiene orale, se non vengono adeguatamente rimossi, finiscono col depositarsi sulla dentiera, causando infiammazioni alle mucose...
Salute

Come pulire la dentiera

Per chi è portatore di una dentiera mobile, è molto importante capire come si pulisce, affinché si possa mantenere in buone condizioni nel tempo. Anche se negli ultimi anni sempre più persone ricorrono agli impianti dentali piuttosto che la dentiera...
Salute

Come lavare l'aerosol

L'aerosol è un dispositivo azionato da una macchina ad aria compressa. Esso permette al paziente di assumere la medicina nebulizzata. Si compone di un boccaglio a forma di T o una maschera e un tubo di plastica per collegarla alla macchina. Per lo più,...
Salute

Monitorare il sonno con lo smartband

Quanti di voi lamentano un sonno non ristoratore e soffrono di piccoli o grandi disturbi legati proprio al momento che dovrebbe essere il più riposante della giornata? Dormire bene purtroppo non è per tutti e chi non ci riesce bene lo sa: stanchezza,...
Salute

Come corregger il Pectus Excavatum

Il Pectus Excavatus è una rara deformità della gabbia toracica, determinato da una profonda depressione dell'area inferiore dello sterno. È una patologia, secondo alcuni ricercatori ereditaria, che si manifesta sin dall'infanzia ma che si sviluppa...
Salute

Come proteggersi dall'aria condizionata

L'aria condizionata è un rimedio contro il caldo efficace ma solo se usato con una certa cautela. Come indica lo stesso termine, si tratta di un'aria creata artificialmente grazie a particolari dispositivi in grado di regolarne e mantenere costanti le...
Salute

10 cose da far al mattino per restare in forma

"Il mattino ha l'oro in bocca", cosi recita un antico e saggio proverbio. Per controllare il peso corporeo e sentirsi energici fino a sera, seguire alcune buone e sane abitudini. Ecco 10 cose da far al mattino per restare in forma. In base al tempo a...
Salute

Consigli per aiutare la cicatrizzazione di una piccola ferita

Capita spesso di cadere e sbucciarsi o di procurarsi in altri modi delle piccole ferite per le quali non conviene recarsi in ospedale o in primo soccorso. Infatti queste ferite sono di solito così piccole da non richiedere il consulto e la cura di un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.