Come prevenire gas intestinali e flatulenze

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La produzione di gas intestinali è una fisiologica funzione del nostro organismo, non è possibile evitarla. Il 10% è prodotta dall'azione dei batteri naturalmente presenti nel tratto gastro intestinale che sono necessari per la rielaborazione (fermentazione) del cibo e per il 90% è causata da aria che si ingoia tramite la bocca, masticando o respirando. Questi gas intestinali vengono normalmente espulsi evacuando. Che si tratti di funzione naturale lo dimostra la letteratura, Dante ne faceva cenno nella sua Divina Commedia e addirittura ancora prima Aristofane, commediografo greco nel 400 a. C. Nelle sue commedie. L'eccessiva produzione di gas intestinali se non eliminata può creare una serie di effetti sgradevoli come stipsi e imbarazzanti flatulenze. Per evitare, quindi, di essere in imbarazzo quando si è sul tram, in coda alla posta o ad un appuntamento ecco dei consigli pratici su alimentazione o assunzione di estratti naturali per prevenire il gonfiore e sentirsi meglio sia con il corpo che con la mente.

26

Occorrente

  • integratori
  • carbone vegetale
  • tisane al finocchio, melissa, tiglio
36

L'eccessiva produzione di gas intestinali può avere motivazioni fisiologiche, di conformazione dell'intestino per esempio, può essere causato da cattive abitudini alimentari o da stress eccessivo. Se l'intestino non è sano o è più lungo del normale, la produzione di gas intestinali può aumentare e diventare anomala. L'intestino essendo in continuo movimento può contribuire a formare attorcigliamenti o "sacche" che inglobano i gas e li trattengono, in questo modo la muscolatura della parete intestinale si stira e crea sensazione di gonfiore e spesso dolore acuto. Cibi sbagliati procurano una fermentazione esagerata (esempio un eccesso di fibre) creano un surplus di produzione di gas, così come lo stress e le gomme da masticare possono aumentare il volume di aria ingoiata. Eliminare queste tre cause è già un ottimo sistema preventivo. Vediamo nel dettaglio come mangiare correttamente e come porre rimedio con estratti vegetali naturali e qualche piccolo accorgimento per evitare la formazione dei gas intestinali.

46

Ecco ad esempio alcuni alimenti da evitare o da assumere in quantità minime: tutti i legumi quindi niente ceci, piselli, fagioli o lenticchie, banane, gli oligosaccaridi contenuti abbondantemente negli ortaggi consumati crudi o non cotti bene, come ad esempio carciofi, broccoli, melanzane, pomodori, carote, porri, patate e cipolle, anche qualche carboidrato può dare problemi come la pasta cotta non al momento o fredda (l'amido contenuto aumenta la fermentazione), anche verdura e frutta possono dare problemi di fermentazione. A volte può esserci sensibilizzazione al lattosio, soprattutto se si smette di berlo per un bel po' di tempo, si può creare assenza degli enzimi utili per digerirlo quindi in questo caso riabituarsi lentamente al latte o consumare il tipo senza lattosio. Evitare anche i formaggi con muffe, come gorgonzola o roquefort. Dedicare molto tempo alla masticazione, il detto popolare "la prima digestione è in bocca" ha un significato scientifico, la saliva, con i suoi enzimi, e la masticazione riducono il cibo in una poltiglia più facilmente digeribile, ovviamente masticando a bocca chiusa per non ingerire ulteriore aria. Un altro suggerimento è quello di ingerire liquidi acidi, aceto o succo di limone per condire per esempio, questi liquidi producono acido cloridrico ed enzimi che renderanno il cibo più digeribile. Evitare di bere bevande dolci e gassate, l’anidride carbonica contenuta al loro interno non può fare altro che peggiorare la situazione.

Continua la lettura
56

Se nonostante un'alimentazione sana e corretta non riusciamo ad evitare la produzione esagerata di gas intestinali e flatulenze o non riusciamo ad evitare alcuni cibi fra quelli sconsigliati possiamo comunque porre rimedio metodi naturali e piccoli accorgimementi. Si possono utilizzare integratori che sopperiscano alla mancata presenza di enzimi digestivi, lattasi e saccarasi per esempio, o il più semplice ed economico carbone vegetale in compresse, utile anche nell'aerofagia e persino per le gastriti. Due o tre compresse di carbone vegetale prima o dopo i pasti per una settimana o appena si avverte gonfiore. Lo si può assumere anche per lunghi periodi di tempo o solamente quando si vuole mangiare cibi "sconsigliati". Un altro toccasana sicuramente sono le tisane, specialmente quelle a base di foglie di tiglio, semi di finocchio, foglie di melissa. Per evitare il gonfiore e il senso di pesantezza addominale, può anche essere utile assumere fermenti lattici tramite yogurt naturali o le pratiche capsule reperibili in farmacia. I fermenti lattici, sono un portento per potenziare le difese immunitarie e far “lavorare” al meglio i nostri enzimi digestivi. Sono consigliati soprattutto i fermenti appartenenti al ceppo axidophilus. Piccoli accorgimenti come bere molta acqua, non direttamente dalla bottiglia per evitare ulteriore ingestione di gas, fare del moto per almeno 30 minuti al giorno per aiutare la digestione. Queste piccole abitudini possono aiutare a prevenire e combattere efficacemente il gonfiore addominale e fastidiosa flatulenza.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • mastica a lungo
  • respira non affannosamente
  • evita lo stress
  • evitare bevande gassate
  • evitare di bere direttamente dalla bottiglia
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Consigli per prevenire l'afonia

Tra le varie problematiche batteriche o le varie problematiche legate al reflusso gastroesofageo, esiste un problema chiamato afonia. Si tratta di un problema o di un disturbo temporaneo ma che può anche purtroppo diventare permanente, ed è caratterizzato...
Rimedi Naturali

Rimedi naturali per prevenire il cerume nelle orecchie

Oggi vi parleremo di un argomento che può sembrare banale ma che riguarda la maggior parte delle persone, ovvero come prevenire la formazione eccessiva di cerume nelle orecchie attraverso semplici rimedi naturali. Il cerume è una sostanza prodotta da...
Rimedi Naturali

5 abitudini da evitare per prevenire il ventre gonfio

Molti malesseri che tutti noi avvertiamo almeno una volta nella vita sono dovuti alle cattive abitudini durante la giornata. Uno di questi malesseri è la pancia gonfia, dovuta a diverse cause sia alimentari che biologiche. La pancia gonfia è la conseguenza...
Rimedi Naturali

Le migliori tisane per la flatulenza

La flatulenza è una condizione fisica che comporta eccessiva formazione di gas intestinali e di conseguenza continua emissione degli stessi. È una condizione molto fastidiosa e alle volte imbarazzante. Le cause principali sono: aerofagia, alimentazione...
Rimedi Naturali

Come Digerire Meglio Con Lo Zenzero

Lo zenzero è una radice molto conosciuta e utilizzata nella cucina indo-asiatica ma che si sta rapidamente diffondendo nel mondo occidentale grazie alle sue numerose proprietà benefiche. Per essere precisi lo zenzero proviene da India e Asia tropicale...
Rimedi Naturali

I benefici dell'olio essenziale di finocchio

Il finocchio è una pianta alta da 80 cm a 2 metri, con fusto molto ramificato e fiori gialli, che fioriscono tra giugno e agosto, raccolti in grandi ombrelli terminali. È una pianta che ama il sole, ed è pertanto diffusa nei Paesi mediterranei, soprattutto...
Rimedi Naturali

Come migliorare la flora intestinale

È sempre in contunuo aumento la percentuale di persone che soffre di problemi intestinali. Tali problematiche creano non poche limitazioni nello svolgimento di compiti della vita quotidiana. Nasce quindi l'esigenza di prendere provvedimenti al fine di...
Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà del boldo

Il boldo è una pianta medicinale perenne. Il Peumus boldus appartiene alla famiglia delle Monimiaceae. Noto alle popolazioni andine per le interessanti proprietà disintossicanti e depurative, aiuta la digestione difficile. I benefici effetti colagoghi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.