Come preparare l'olio essenziale di lavanda

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La Lavanda officinalis è un fiore davvero profumato e dalle differenti proprietà benefiche. Essa viene utilizzata in diversi modi, che vanno dalla profumazione degli ambienti alla cura della persona. Ma la funzione maggiormente diffusa consta nel rilassamento. Di fatti, il profumo di lavanda agisce sullo stress emotivo, sull'insonnia e sugli stati ansiosi. Per le famose qualità cosmetiche la lavanda si utilizza spesso nella realizzazione di saponi, detergenti e deodoranti. Ma è anche un'ottima erba officinale, davvero utile nella cura e nel trattamento di dolori muscolari, raffreddore, scottature ed arrossamenti della pelle. L'olio essenziale di lavanda può essere utilizzato per donare un fresco profumo alla casa, nell'acqua della vasca per un bagno rilassante oppure direttamente applicato sulla cute per un rapido sollievo da punture di insetti o piccole ferite. Realizzare l'essenza in casa è abbastanza semplice e veloce. Inoltre, è possibile farlo seguendo il procedimento dell'infusione.
Ecco, quindi, una guida utile per capire al meglio come preparare l'olio essenziale di lavanda.

26

Occorrente

  • Fiori di lavanda freschi
  • Olio vegetale per uso cosmetico
  • Barattoli con tappo in plastica
36

Per prima cosa, è necessario scegliere un buon olio vegetale di base. Questo è un passo di fondamentale importanza, in quanto dalla qualità del prodotto dipende in gran parte il risultato
Quelli maggiormente consigliati sono gli oli vegetali utilizzati in cosmetica (come, ad esempio, l'olio di Argan). Ottimo, però, anche l'olio d'oliva. Una volta scelto l'olio, cercate dei mazzetti di lavanda freschi e sistemateli in modo da riempire un vasetto. È importante che quest'ultimo abbia un tappo di plastica per non rischiare contaminazioni da metalli. Continuare a riempire ed aggiungere per ogni quattro cucchiai di olio un cucchiaio di fiori di lavanda freschi.

46

Mescolare bene in modo che tutti i fiori vengano intrisi d'olio e chiudere ermeticamente il vasetto. Posizionarlo in un luogo alquanto soleggiato della casa ed agitarlo 2 volte al giorno, per circa 20 giorni. A questo punto, l'olio dovrebbe avere assunto una colorazione lievemente violacea ed il gradevole profumo tipico della lavanda.

Continua la lettura
56

Togliere i fiori sollevandoli con un cucchiaio e filtrare tutto, con l'aiuto di una garza, per eliminare ogni impurità residua. Per terminare il tutto, versare l'infuso di lavanda in barattolini più piccoli e chiuderli adeguatamente. Potrete conservarli in un luogo asciutto per circa 12 mesi, utilizzando il contenuto con poche gocce per volta, in base alle necessità. I vasetti devono essere decorati con un'etichetta che indichi il contenuto e la data di scadenza. Inoltre, potrebbero, anche, essere un'ottima idea regalo per i vostri amici.

Ecco un link che potrebbe esservi utili --》http://www.donnaclick.it/casa/9787/come-fare-lolio-essenziale-di-lavanda-la-preparazione-passo-per-passo/ (Come fare l'olio essenziale di lavanda: la preparazione passo per passo).
Un ulteriore link che potrebbe esservi d'aiuto --》 http://www.tuttogreen.it/come-fare-in-casa-gli-olii-essenziali/ (Come fare in casa gli olii essenziali).

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Aggiungete qualche goccia di olio essenziale alla lavanda sul cuscino per dormire meglio
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Come migliorare il sonno con l'olio essenziale alla lavanda

Gli olii essenziali sono conosciuti da sempre come un validissimo aiuto offertoci da Madre Natura. Grazie alle svariate proprietà benefiche che presentano, vengono impiegati per la risoluzione dei grandi e piccoli problemi della nostra quotidianità....
Rimedi Naturali

5 motivi per usare l'olio di lavanda

La lavanda o Lavandula angustifolia è un bellissimo e profumatissimo fiore tipico dell'aerea mediterranea. Certamente ricorderemo la Provenza (Francia) come maggiore produttrice di questo fiore una splendida regione le cui caratteristiche campagne, in...
Rimedi Naturali

5 utilizzi dell'olio essenziale di alloro

In natura esistono moltissimi oli essenziali in grado di dare parecchi benefici all'organismo sia esternamente, che internamente. Tra gli oli essenziali più utilizzati, si conoscono di più sicuramente l'olio essenziale alla lavanda, all'eucalipto, alla...
Rimedi Naturali

Proprietà dell'olio essenziale di abete rosso

L'olio essenziale di abete rosso si ottiene dalla distillazione a vapore degli aghi della Picea excelsa. L'essenza, molto simile a quella del pino mugo, è fresca e balsamica. Ben si armonizza con l'olio di rosmarino, di lavanda o di limone. L'olio di...
Rimedi Naturali

Olio essenziale di niaouli: come si usa e perché

L'olio essenziale di niaouli si ottiene dalla distillazione dei rami e delle foglie della Melaleuca veridiflora, pianta tipica australiana. L'essenza vegetale ha un profumo intenso, simile alla canfora. Ha azione antisettica, antispasmodica, vermifuga,...
Rimedi Naturali

Proprietà dell'olio essenziale di elicriso

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di oli essenziali. Per essere più specifici, ci concentreremo su quello di elicriso. Come avrete già potuto comprendere attraverso la lettura del titolo che accompagna la nostra guida, ora andremo...
Rimedi Naturali

Olio essenziale di lavandino: proprietà e benefici

La natura offre tantissimi rimedi a basso costo per i piccoli e grandi disturbi legati all'organismo. Al tempo stesso, sempre dalla natura, abbiamo dei metodi più efficaci per la cura e la salvaguardia dei nostri capelli e della nostra pelle. Tanti prodotti...
Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà dell'olio essenziale di cardamomo

L'olio essenziale di cardamomo si ricava dai semi essiccati dell'omonima pianta. Di colore giallo pallido, ha un aroma gradevole e dolce. Dalle proprietà digestive, carminative, antisettiche e toniche, riduce l'alitosi, le fermentazioni intestinali,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.