Come preparare l'olio di amla

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La perdita dei capelli rappresenta un qualcosa di perfettamente naturale, in quanto ogni essere umano va incontro a diversi cicli di crescita, di caduta e di ricaduta degli stessi. Questo è pertanto un processo fisiologico del tutto normale, ma diverse volte la caduta dei capelli è dovuta fattori esterni, spesso evitabili. Il primo intervento che vi consigliamo consiste nell'effettuare un tricogramma, ossia un esame specifico per controllare se il proprio cuoio capelluto presenta qualche particolare anomalia. Nel caso in cui sia stato riscontrato un qualche problema, vengono proposti diversi prodotti, in grado di restituire il loro antico splendore ai propri capelli. Sicuramente, uno dei prodotti maggiormente famosi è l'olio di Amla. In questa guida andremo ad esaminare, nello specifico, in cosa consiste l'olio di Amla e come si deve preparare questo "magico unguento per i capelli".

26

Occorrente

  • 20% di polvere di Amla
  • 60% di olio di sesamo
  • 15% di olio di avocado
  • 5% di olio di ricino
36

L'olio di Amla rappresenta un prodotto del tutto naturale che aiuta la ricrescita dei capelli, stimolando i follicoli capilliferi. Tutto questo è dovuto alla presenza della Vitamina C all'interno di questo prodotto, costituito prevalentemente da erbe. I principali benefici di quest'olio miracoloso consistono, oltre che a favorire la ricrescita dei capelli, a ritardare l'ingrigimento degli stessi. Per realizzare quest'olio, sono necessari degli ingredienti che si possono trovare, consultando la sezione degli occorrenti di questa guida. Il nostro consiglio è quello di acquistarli sul sito di Centifolia, uno dei leader mondiali nel campo dei cosmetici. Il sito web è in lingua francese, accessibile cliccando su questo link. È possibile, inoltre, utilizzare anche gli oli vegetali che si hanno a disposizione, ma in ogni caso vi consigliamo di prendere quelli di questa marca francese.

46

A questo punto, possiamo procedere alla vera e propria preparazione di questo prodotto. L'aspetto principale è quello di rispettare le proporzioni degli ingredienti. Quindi, si deve utilizzare il 20% di polvere di amla, il 60% di olio di sesamo, il 15% di olio di avocado ed il 5% di olio di ricino. Successivamente, è necessario seguire i vari passaggi. Prendere tutti quanti gli ingredienti e versarli in un recipiente trasparente. Il contenitore deve essere esposto alla luce per 3-4 settimane, e necessita di essere scosso 1 o 2 volte al giorno. Trascorse le 3-4 settimane, è necessario filtrare l'olio tramite un panno di lana in un altro contenitore. A questo punto, si può aggiungere la Vitamina E, in modo da far durare maggiormente il proprio olio di Amla. Naturalmente, quest'ultimo passaggio è facoltativo.

Continua la lettura
56

In questa maniera è stato realizzato il proprio olio di Amla, che essendo un prodotto cosmetico, deve essere trattato come tale e necessita di esser conservato in buone condizioni ed in un luogo fresco e asciutto. Una volta trascorsi 4 mesi, è buona regola non continuare ad utilizzare l'olio di Amla. Tramite un po' di pratica, ci si renderà conto che la preparazione di questo prodotto naturale è assolutamente semplice. Inoltre, i capelli troveranno giovamento con il suo utilizzo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Essere pratici con le percentuali
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Come preparare l'olio di arancio

L'olio essenziale di arancia è un valido rimedio naturale, ma vanta diverse proprietà a seconda del tipo di arance che si utilizzano durante la sua preparazione. Nello specifico, se si effettua l'estrazione dell'olio da arance dolci si otterrà un olio...
Rimedi Naturali

Come preparare l'olio di chiodi di garofano

Eccoci qui, pronti a proporvi un'utile ed anche molto interessante guida, mediante la quale, essere in grado di capire come poter preparare l'olio di chiodi di garofano, in maniera tale, da poterlo utilizzare quando ne avremo bisogno, ed essere veramente...
Rimedi Naturali

Olio di timolo: proprietà e usi

Come voi lettori e lettrici ben saprete, l'olio di timolo è un componente vegetale che si ottiene per distillazione da una pianta aromatica molto diffusa: il timo. Questa arbustiva perenne allo stato spontaneo può raggiungere il mezzo metro di altezza....
Rimedi Naturali

Benefici dell'olio essenziale del ginepro

Il ginepro è una bellissima pianta dotata di un profumo inconfondibile e di innumerevoli proprietà benefiche per il corpo umano. Nelle bacche di questa pianta, infatti, si trova un olio molto utile per il benessere e la bellezza dell'organismo. Nei...
Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà dell'olio essenziale di cardamomo

L'olio essenziale di cardamomo si ricava dai semi essiccati dell'omonima pianta. Di colore giallo pallido, ha un aroma gradevole e dolce. Dalle proprietà digestive, carminative, antisettiche e toniche, riduce l'alitosi, le fermentazioni intestinali,...
Rimedi Naturali

Come fare olio essenziale di cannella

Il caldo profumo speziato della cannella la rende da sempre una spezia abbastanza impiegata nelle preparazioni di gastronomia. Grazie al suo aroma dolce e secco, la cannella risulta ottimale per rendere unico qualunque sapore. Eppure il proprio utilizzo...
Rimedi Naturali

Olio di semi di cotone: proprietà e usi

L'olio di semi di cotone è un particolarissimo tipo di olio vegetale che viene estratto da alcune pianti appartenenti al genere Gossypium. Questo olio può essere utilizzato in moltissimi modi differenti e se vogliamo ad utilizzarlo nella maniera più...
Rimedi Naturali

Come usare l'olio essenziale di manuka

La manuka è una pianta officinale. Il Leptospermum scoparium ha origini australiane e neozelandesi. Dalle foglie si ottiene l'olio essenziale per distillazione in corrente di vapore. Noto per le proprietà antisettiche, antibatteriche, antimicotiche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.