Come non russare più

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Molti italiani respirano rumorosamente la notte. Il fastidio crea disagio con gli altri, ma è molto comune. Il fenomeno frequente cela tuttavia un serio problema alla respirazione. In questo caso, è opportuno consultare immediatamente uno specialista. Per non russare più, abbandonare alcune cattive abitudini. Inoltre, affidarsi a soluzioni naturali o farmacologiche. Dai prezzi un po' proibitivi, queste ultime hanno degli effetti immediati. Per risparmiare qualche euro, ecco dei semplici suggerimenti. Vediamo come risolvere il fastidioso problema.

27

Occorrente

  • Cerottini nasali
  • Cuscini
  • Alimentazione corretta, sana ed equilibrata
  • Attività fisica
37

Cuscini

Russare sporadicamente non rappresenta un campanello d'allarme. Infatti, le apnee ostruttive sono parecchio diffuse. Derivano dal rilassamento dei muscoli di collo, gola, palato e lingua durante il sonno più profondo. Le vie aeree vengono così parzialmente ostruite. I muscoli vibrano e producono il caratteristico e molesto rumore. Il problema può aumentare per raffreddori, influenze, sinusiti e cattiva digestione. Per non russare più, aggiungere uno o due cuscini sotto la nuca. In questo modo, si inalerà più aria, favorendo la respirazione. Per i più esigenti, nei negozi specializzati si trovano degli straordinari guanciali che liberano le vie aeree.

47

Cerotti nasali

Per non russare più, prima di andare a letto, applicare regolarmente dei cerotti nasali. Perfetti contro l'influenza, liberano naturalmente le narici. No all'assunzione di calmanti, tisane oppure camomilla. Queste soluzioni, infatti, inducono il sonno provocando un rilassamento generale. Anche i muscoli di gola e collo si rilasciano ed inevitabilmente aumenta il fastidioso rumore notturno. Infine, facilitare il sonno con il canto. I movimenti caratteristici allungano i muscoli della gola coinvolti nella respirazione. L'allenamento costante non farà più russare il soggetto.

Continua la lettura
57

Alimentazione

Qualora il sonno peggiorasse, così come le apnee ostruttive, rivolgersi immediatamente ad uno specialista. Dopo una valutazione iniziale, prescriverà a discrezione degli esami diagnostici per verificare il corretto funzionamento dell'intero sistema. Per non russare più, seguire un regime alimentare leggero ed ipocalorico. Pertanto, se necessario, la sera ridurre i pasti abbondanti e fare attività fisica. Limitare le sostanze eccitanti come alcool, spezie, caffè, tè, coca cola e bevande energetiche. Ridurre i cibi piccanti, i fritti e gli intingoli. Queste gustose preparazioni sono acerrime nemiche del sonno tranquillo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Condurre una vita senza eccessi
  • Tanta pazienza
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Topazio: proprietà e significato

Il topazio come si presenta nella sua forma più pura, è una pietra trasparente, ma in natura possiamo trovarlo raramente senza impurità. Queste ultime presenti all'interno del reticolo cristallino, sono i responsabili in senso positivo della diversa...
Rimedi Naturali

Proprietà delle bacche di schisandra

Ultime novità del benessere e dell'alimentazione sono le bacche. Date le loro proprietà, vengono inserite in una classe detta dei supercibi. Ne esistono innumerevoli e danno molti benefici, sono un concentrato di salute e si trovano comodamente al supermercato....
Rimedi Naturali

Proprietà e benefici dell'eleutococco

L’eleuterococco o eleuterocco è conosciuto anche con il nome di giseng siberiano. Quando fu scoperto, agli inizi del 1800, i botanici lo denominarono Hedera senticosa. Successivamente, il botanico Maximowic lo definì Eleutherococcus senticosus. Nei...
Rimedi Naturali

Come usare il tè Kombucha

Il tè Kombucha ha origini tipicamente orientali. Giunge in Europa dalla Cina e dalla Russia come elisir di salute e longevità. Da usare preferibilmente nell'arco della giornata, l'infuso vanta molte proprietà benefiche. Nella medicina cinese il tè...
Rimedi Naturali

Cerfoglio selvatico: utilizzi e proprietà curative

Il cerfoglio selvatico (conosciuto scientificamente con il termine di Chaerophyllum Hirsutum) è una pianta appartenente alla categoria delle “Apiacee”, diffusa maggiormente in Europa e in alcune zone dell’Asia meridionale. E’ originaria della...
Rimedi Naturali

Come alleviare i problemi intestinali

I problemi intestinali sono legati a numerosi fattori tra cui l'alimentazione, ansia, stress e stile di vita perciò capire come alleviare i problemi intestinali sembra facile ma invece non lo è. Richiede un'attenta anamnesi personale che può essere...
Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà della feijoa

La feijoa, noto anche come l'ananas guava, è un frutto delizioso di origine sudamericana. Esso, infatti, cresce spontaneamente nel Brasile meridionale, nel Paraguay orientale, in Uruguay, nell'Argentina settentrionale e in Colombia. Tuttavia, attualmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.