Come non preoccuparsi del giudizio degli altri

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

C'è chi vive in funzione degli altri e c'è chi vive per se stesso. Inutile dire che la differenza è sostanziale tra chi conduce la propria vita preoccupandosi di come gli altri possano giudicarne ogni minimo passo e chi, invece, prende decisioni per se stesso pur non conciliandole con il giudizio altrui e risultando impopolari. Non trovare il consenso delle persone che ci circondano riesce ad avere un impatto altamente condizionante su di noi se siamo persone sempre attente ad apparire al meglio e non vogliamo mai farci prendere in contropiede. Da un certo punto di vista questo modo di vivere può avere un effetto positivo se pensiamo che l'opinione degli altri può impedirci a volte di fare delle cose inopportune o anche rischiose. Si dovrebbe vivere, senza mancare di rispetto alle idee degli altri, ma secondo i propri pensieri, anche correndo il rischio di sbagliare.

25

Il desiderio di essere accettati

Il primo momento della giornata in cui ci rendiamo conto del valore che diamo all'opinione della gente è quando ci troviamo davanti allo specchio. Ci preoccupiamo di apparire perfetti perché l'impressione che daremo alle persone con cui entriamo in contatto dovrà essere impeccabile. Ecco, dedicarci alla nostra bellezza e al nostro apparire non è un passaggio inutile né scorretto. Ciò che vogliamo sottolineare è che il desiderio di essere ineccepibili lo si deve provare per se stessi in primis, senza però volerci bene di meno quando non saremo nella nostra forma migliore. È indispensabile accettarci così per come siamo. Ricordiamo che tutti sono in possesso di pregi e difetti, soprattutto chi ci giudica. Questo è un passaggio sostanziale che, se appreso, ci aiuta a vivere con serenità la nostra quotidianità dando solo il giusto peso al pensiero degli altri, senza esserne totalmente condizionati. Influisce molto l'ambiente in cui viviamo e le persone con cui ci confrontiamo quotidianamente. Se fosse possibile scegliere, consiglieremmo di stare alla larga da persone negative che hanno adottato il loro giudicare gli altri come lavoro non retribuito. Purtroppo, non sempre questa cosa risulta facilmente realizzabile e, allora, ciò che possiamo fare è ridimensionare la dipendenza dal parere altrui, riconoscendogli il solo titolo di "opinione" e non di "disposizione". Questo non vuol dire che non dobbiamo prendere in considerazione i consigli che ci verranno dati, solo vuol dire, prenderli in esame, valutarli attentamente e riconoscere se effettivamente sono idee migliori delle nostre e, se non lo sono, dire "no, grazie!io la penso diversamente", facendo di testa propria.

35

La bellezza dell'imperfezione

Per non preoccuparci del giudizio degli altri, dobbiamo convincerci che siamo esseri umani (quindi imperfetti) e come tali tutti possiamo sbagliare, soprattutto nel giudicare appunto. Attenti perciò a diventare schiavi delle opinioni di chi probabilmente non vede la trave che ha nel proprio occhio. La paura di essere giudicati sul lato estetico, sul lavoro, sulle nostre origini e qualsiasi altro aspetto della nostra vita porta con se il timore dell'umiliazione e dell'emarginazione. Facciamo dunque attenzione ad impedire che tutto ciò possa trasformarsi in una vera e propria fobia che potrebbe caricare di ansia ogni minima cosa che stiamo per fare. Essere amati e accettati è il primo dei bisogni umani, ma i primi ad accettarci dobbiamo essere noi.

Continua la lettura
45

A faccia a faccia con la paura

Riuscire ad individuare l'origine delle nostre paure è il primo grande passo verso la risoluzione del problema. La consapevolezza ci metterà faccia a faccia con le nostre ansie. Vedremo in maniera chiara cos'è che non ci fa vivere liberi e spensierati e a quel punto dovremmo prendere una decisione importante, trovare il modo per riprendere in mano la nostra vita.

55

Impara a piacere a te stesso

Il passo successivo per liberarci del timore di essere giudicati e accettati dagli altri, dopo aver acquisito consapevolezza di quale sia l'origine del nostro male, è infischiarsene, mostrando assoluta indifferenza verso di essa. Il segreto è smettere di cercare di piacere a tutti. Ci sarà sempre qualcuno a cui non piaceremo. Perché diamo peso proprio all' 1% che non ci apprezza e non ci accorgiamo del consenso di tutti gli altri? Basterebbe pensare a tutto quello che rischiamo di farci sfuggire dalle mani, ai sogni che potrebbero rimanere irrealizzati nel cassetto, alle decisioni importanti che procrastiniamo di prendere...tutto questo è inevitabile se permettiamo che il fantasma della paura ci segua. Dobbiamo chiederci se davvero vogliamo arrivare alla fine della nostra vita con il rimpianto di non aver fatto quello che avremmo voluto, solo perché gli altri erano sempre pronti a sminuire i nostri pensieri e i nostri progetti. Siamo noi a permettere agli altri di farci sentire inferiori. Questo sottolinea ancora una volta quanto dipenda da noi il nostro malessere. Basterebbe che ci rendessimo conto che è dentro di noi la chiave che ci consente di uscire dalla gabbia di paure in cui siamo intrappolati.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

Le maggiori paure degli adulti

Il fatto di essere emancipati, indipendenti, con una famiglia alle spalle non ci rende esenti dal provare paura. È nella natura umana avvertire il senso del pericolo e per questo aver paura.Esistono, però, fobie che mettono in discussione il nostro...
Psicologia

Come affrontare la paura di viaggiare da soli

Questa guida fornirà le basi per poter trovare la forza per affrontare la paura di intraprendere un viaggio da soli. Le tecniche qui descritte saranno altresì utili non solo per chi sperimenta alti livelli di ansia e malessere laddove sia costretto...
Psicologia

Come non avere paura di decidere

Molte persone di fronte a un bivio non sanno che strada prendere. Ogni scelta infatti sarà sicuramente giudicata, apprezzata o criticata. Ed è proprio dal giudizio degli altri che nasce la paura di assumere una posizione, non solo quindi le aspettative...
Psicologia

Come migliorare i rapporti tra colleghi

Il lavoro costituisce una parte fondamentale nella vita di una persona. Tuttavia può essere fonte di malessere a causa spesso del difficile rapporto con i colleghi di lavoro. Relazionarsi con gli altri, in ambiente lavorativo, può risultare difficile...
Psicologia

Come avere rispetto per te stesso

Il rispetto per noi stessi dovrebbe essere alla base della nostra educazione. Non sempre, però, abbiamo un'effetiva percezione di noi stessi e la consapevolezza che apprezzare ed essere soddifatti della propria persona è un elemento essenziale per provare...
Psicologia

Come interpretare il linguaggio del volto

Capita a volte di vedere sul volto di qualcuno con cui si comunica, una smorfia o degli atteggiamenti un po' strani che ci fanno risflettere. Questo capita perché la comunicazione non verbale arriva prima rispetto alle parole e il più delle volte sono...
Psicologia

Come imparare ad apprezzare se stessi

Uno dei problemi che affligge la società attuale è la mancanza di autostima e amore per se stessi. Molte sono infatti le persone con una scarsa considerazione per se stessi, che spesso sfocia in malattie come la depressione o causa diverse psicosi....
Psicologia

Come vivere sereni

La vita moderna è frenetica e in continuo movimento. Tutto cambia velocemente e dobbiamo adattarci a nuove situazioni. La famiglia, il lavoro e la società ci mettono di fronte a tante sfide. Vivere sereni diventa, perciò un desiderio prezioso più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.