Come miscelare gli oli essenziali

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Gli oli essenziali conferiranno al prodotto ultimato le proprietà da noi desiderate, ma soprattutto lo renderanno unicamente ed assolutamente naturale e dotato di un risultato di grande efficacia. Gli oli essenziali sono miscele di sostanze aromatiche che possiamo trovare nei fiori, nelle foglie, nelle bucce dei frutti, nel legno e nelle resine di molte piante. Sono sostanze volatili e solubili in olio o in alcool e sono la base per la creazione di prodotti naturali, contrariamente a quelli chimici e invadenti. Ma per ottenere un ottimo risultato bisogna sapere come miscelare queste sostanze fra di esse.

26

Occorrente

  • Olio vegetale, oli essenziali.
36

Come applicarli

Gli oli essenziali puri non vanno applicati direttamente sulla pelle, ma devono essere diluiti in un olio vegetale di alta qualità; tra gli oli di base più rinomati ricordiamo: l'olio di mandorle dolci, l'olio di Jojoba, l'olio di cocco, l'olio di sesamo, l'olio di girasole, l'olio di Macadamia ed infine anche l'olio di germe di grano, ma noi ovviamente useremo l'olio che più rientrerà nel nostro "gusto" personale relativamente alla profumazione ed alla "pastosità" da esso posseduta. Non dimentichiamo comunque che l'odore dell'olio di base può essere coperto da quello di alcuni oli essenziali particolarmente profumati, come ad esempio l'olio essenziale di rosa, quello alla vaniglia, quello alla melagrana, quello alla mora selvatica ecc.

46

Le note delle profumazioni

Innanzi tutto, bisogna tener conto che essi, dal punto di vista aromatico, si suddividono in tre note: "note di base", che sono i profumi dalla vibrazione bassa e densa e dall'aroma caldo, pesante e stabile, come quelli ricavati dal legno e dalle resine. Poi ci sono le "note di testa", facili ad avvertirsi, con una vibrazione alta e sottile, con un aroma fresco e fruttato, come quelli ricavati dagli agrumi. Abbiamo infine le "note di cuore", che sono i profumi dolci e floreali, con una volatilità media, propri del cuore di una composizione, come quelli ricavati dai fiori.

Continua la lettura
56

La giusta miscela

Come regola fondamentale bisogna tenere a mente che, durante la creazione di un prodotto naturale, si deve sempre partire da un ingrediente più grasso, fino ad arrivare all'ingrediente "meno grasso". Quindi, una volta scelto il nostro olio di base, e una volta scelti i nostri oli essenziali con le loro varie proprietà, possiamo procedere alla miscela: per ogni 50 ml di base oleosa, si potranno aggiungere fino a 20 gocce di olio essenziale, ma essi non potranno essere più di tre tipi diversi. Quindi in media si potranno utilizzare 4 gocce per ogni 10 ml di base oleosa, per poi agitare lentamente il flacone. Quattro cucchiaini di miscela sono normalmente bastevoli a frizionare tutto il corpo. Gli oli essenziali profumati vanno inseriti a poco a poco nella miscela, mescolando ed odorando di volta in volta fino a raggiungere il risultato desiderato. Pertanto, per il risultato corretto di ogni nostra creazione, dovremo utilizzare gli oli più appropriati. Essendo essi delle sostanze volatili, ossia presentando una bassa temperatura di evaporazione, avremo la necessità di conservarli con molta cura, in luoghi lontani dalla luce e dal calore. Se sono conservati in maniera efficiente, gli oli essenziali possono mantenere le loro proprietà e caratteristiche anche per diversi mesi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Conservare gli oli essenziali con cura in luoghi bui e asciutti, aggiungerli lentamente alla miscela.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Tutto sugli oli essenziali

Gli oli essenziali sono estratti dalle erbe oppure dalle piante con due diversi metodi, ossia la distillazione o la spremitura. Si prestano a tantissimi usi, quindi sono ideali per fare dei massaggi rilassanti per il corpo o idratanti e rivitalizzanti...
Rimedi Naturali

Come riparare la pelle danneggiata con oli gli essenziali

La nostra pelle è soggetta a cambiamenti con il passare del tempo. Infatti si iniziano a formare le rughe attorno agli occhi e le smagliature. Questo perché la pelle perde la sua elasticità. Oltre a questi problemi, è possibile che la pelle, soprattutto...
Rimedi Naturali

Come riequilibrare i chakra con gli oli essenziali

L'equilibrio del proprio corpo è importantissimo per il benessere di una persona. L'equilibrio, sia mentale che fisico, non si raggiunge facilmente, specie in periodi di forte stress. Capita infatti che il lavoro, la famiglia e gli impegno sottraggano...
Rimedi Naturali

Oli essenziali per il buonumore

Gli oli essenziali si ricavano dalle piante, dai fiori, dai frutti e da alcune spezie. Queste essenze hanno un'intensa profumazione e vengono utilizzate ampiamente in aromaterapia, con scopi estetici e curativi. Fatevi quindi conquistare dalle loro proprietà...
Rimedi Naturali

Come combattere tosse e raffreddore con oli essenziali

Durante il periodo invernale, a causa delle base temperature, può capitare spesso di ammalarsi sia agli adulti che ai bambini. I malanni più comuni generalmente sono tosse e raffreddore, i quali sono piuttosto lievi e possono essere eliminati abbastanza...
Rimedi Naturali

Oli essenziali contro l’insonnia: come utilizzarli

Molte persone al giorno d'oggi soffrono d'insonnia, un disturbo che impedisce il normale ciclo di sonno quotidiano. L'impossibilità di addormentarsi può derivare da diverse cause come ad esempio la stanchezza, uno stile di vita troppo frenetico, una...
Rimedi Naturali

Oli essenziali per la ricrescita di capelli e sopracciglia

I capelli se sottili e deboli rappresentano un problema molto comune; infatti, alcune persone li hanno in buona salute, mentre altre con le suddette caratteristiche. Per fortificarli occorre quindi intervenire con dei prodotti adeguati come gli oli essenziali,...
Rimedi Naturali

I migliori oli con cui fare oleoliti

Si dai tempi antichi, venivano lasciate le erbe a macerare con l'olio, per creare dei composti benefici (oleoliti) da utilizzare come oli curativi per alcune problematiche, soprattutto a livello cutaneo. La macerazione delle erbe insieme all'olio, ha...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.