Come migliorare il fiato

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

L'atto della respirazione è un intervallarsi di inspirazioni ed espirazioni. Grazie a questo meccanismo riusciamo a immagazzinare la giusta quantità di ossigeno di cui il nostro organismo ha bisogno giornalmente. Inoltre possiamo garantirci un ricambio frequente di aria espellendo anidride carbonica attraverso naso e bocca. La respirazione avviene ad un ritmo generalmente regolare, che si fa più intenso quando svolgiamo attività fisica o sottoponiamo l'apparato respiratorio a sforzi di vario tipo, come ad esempio il canto. Solitamente respiriamo con il naso, ma quando lo sforzo aumenta, dobbiamo respirare con la bocca. In questo modo ingloberemo al nostro interno una maggior quantità di ossigeno. In questa guida andremo perciò a vedere come migliorare il fiato.

27

Occorrente

  • Luoghi all'aria aperta
  • Attrezzi ginnick
  • Palloncini
37

Acquisire un ritmo respiratorio costante durante l'attività fisica

Quando svolgiamo attività fisica, abbiamo bisogno di aumentare la frequenza respiratoria per migliorare il fiato. Questo per permettere alle cellule di ossigenarsi durante il lavoro muscolare. Un allenamento continuativo ci aiuterà ad acquisire un ritmo costante e potremo ventilare i nostri polmoni nel modo giusto. All'inizio il fiatone non mancherà, è vero. Dopo qualche tempo però noteremo subito le differenze, specie se impariamo a dosare il fiato e ad inspirare una quantità costante di ossigeno. Respirare bene è indice di resistenza, quindi si addice a coloro che praticano sport. Naturalmente i primi risultati si vedranno soltanto quando il corpo avrà fatto l'abitudine allo sforzo e alla frequenza più elevata di respirazione.

47

Esercitarsi con la respirazione

L'allenamento non riguarda unicamente lo sforzo fisico ma si applica anche a discipline meno "movimentate" come lo yoga. Grazie a quest'ultimo, abbiamo l'opportunità di eseguire alcuni esercizi mirati al potenziamento delle capacità polmonari. Il procedimento parte con l'inspirazione. In questa fase dovremo far arrivare tanta aria a tutto il corpo. Si procede poi con qualche istante in cui tratteniamo il fiato. L'ultimo passaggio è l'espirazione, che avviene dapprima lentamente e poi si concretizza in grandi soffi regolari. Per migliorare il fiato dobbiamo ripetere varie volte questi esercizi. Le prime volte potremmo avvertire un lieve giramento di testa, ma non dobbiamo assolutamente preoccuparci. Un fenomeno del genere si verifica perché il nostro cervello riceve un carico di ossigeno leggermente più alto.

Continua la lettura
57

Aumentare progressivamente il carico di lavoro per muscoli e polmoni

Abbiamo iniziato da poco ad andare in palestra e abbiamo bisogno di migliorare il fisso? Niente, paura, ci riusciremo facilmente. Man mano che intensifichiamo gli esercizi fisici, possiamo lavorare anche sulla respirazione. Il movimento e il respiro devono essere entrambi regolari e sincronizzati. Scegliamo l'aria aperta, se possibile, per le nostre camminate. In questo modo riusciremo ad acquisire un ritmo regolare e non ci troveremo senza fiato. Un'altra tecnica che ci permette di aumentare la capacità polmonare sta nel gonfiare un palloncino a ritmo di un soffio al secondo, inspirando profondamente attraverso il naso. Ovviamente evitiamo categoricamente di fumare, altrimenti non faremo mai progressi. Per migliorare il fiato, infatti, le sigarette vanno abolite.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In allenamento partiamo sempre adagio e intensifichiamo gradualmente la fatica.
  • Se fumiamo, smettiamo subito. In questo modo non rischieremo di avere il fiato corto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Come aumentare il fiato

Per aumentare il fiato l'unica soluzione è quella di muoversi. Pratica quindi attività fisica e sport vari, iniziando dal tuo livello per poi aumentare il ritmo poco alla volta. Una delle pratiche più efficaci è l'aerobica, anche se un po' faticosa...
Fitness

Come migliorare la propria tecnica a golf

Nella pratica del golf le cose più semplici a volte appaiono difficili da imparare sia per gli esperti che per i novizi, e quindi non si riescono ad ottenere i risultati che ci si aspetta da questo nobile sport. A tale proposito, ecco una guida con alcuni...
Fitness

Come migliorare la flessibilità con lo yoga

Lo yoga è una disciplina parecchio affascinante e sempre più in voga. L'obiettivo principale di chi pratica yoga è quello di raggiungere un equilibrio tra la mente e il proprio corpo. Obiettivo non semplice, soprattutto se consideriamo lo stile di...
Fitness

Come migliorare il tuo portamento

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di portamento. Nello specifico, come avrete già potuto notare attraverso la lettura del titolo stesso di questa guida, ora andremo a spiegarvi Come migliorare il tuo portamento.Al fine di riuscire a comprendere...
Fitness

I 5 migliori esercizi per migliorare nel nuoto

Il nuoto è uno degli sport che ci permette di allenare la stragrande maggioranza dei muscoli corporei contemporaneamente. Questo sport necessita di una grande forza mentale ma anche fisica. Con questo tipo di attività è possibile modellare il proprio...
Fitness

Come Migliorare Il Proprio Cambré Nella Danza Classica

Il cambré è un movimento tipico della danza classica e di altre discipline artistiche ugualmente importanti come il tango. Questo passo non è semplicissimo da eseguire e richiede parecchio esercizio da parte del ballerino. Per migliorare il movimento...
Fitness

Come migliorare il palleggio nella pallavolo

Se vi piace giocare a pallavolo ma avete qualche difficoltà in fase di palleggio, potete migliorare la tecnica apportando alcune importanti modifiche sia al posizionamento abituale delle mani che del corpo. In quest'ultimo caso in particolare vanno...
Fitness

Come migliorare la coordinazione

In ogni tipo di sport, il principale obiettivo è quello di ottenere il massimo livello possibile di abilità motoria tenendo conto, in particolar modo, delle capacità personali di ogni soggetto. Migliorare l’abilità coordinativa è molto importante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.