Come interpretare il linguaggio del volto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Capita a volte di vedere sul volto di qualcuno con cui si comunica, una smorfia o degli atteggiamenti un po' strani che ci fanno risflettere. Questo capita perché la comunicazione non verbale arriva prima rispetto alle parole e il più delle volte sono spontanee. La comunicazione tra due persone è composta dal linguaggio “verbale” e dal linguaggio “non verbale”. Il linguaggio non verbale è rappresentato dalla mimica, dagli atteggiamenti del corpo (la cosiddetta postura) e l’espressione del viso. In questa semplice ed esauriente guida andremo a vedere come è possibile riuscire ad interpretare il linguaggio del volto, in modo ottimale.

25

Ogni espressione “forzata” ed innaturale è sinonimo di finzione. Infatti se si nota un sorriso “artefatto” rappresenta il tentativo di mascherare l’emozione realmente provata in quel preciso momento. Per non mostrare disgusto nei confronti di qualcosa, infatti, molto spesso si è portati ad azzardare un sorriso forzato, che non è frutto della spontaneitò. Inoltre quando un commento altrui ci infastidisce particolarmente, tiriamo fuori il cosiddetto "sorriso di circostanza".

35

Molte volte uno sguardo verso il basso indica timidezza, ma anche una precisa volontà di non mostrare se stessi, di rendersi imperscrutabili e sfuggenti. La persona che non guarda direttamente negli occhi l'interlocutore non vuole stabilire un contatto con chi ascolta, sia per timidezza che per motivazioni come la paura. Di contro, fissare troppo intensamente il viso di un’altra persona implica la volontà di prevaricare l’altro, quasi di volerlo “tener d’occhio”. Spostare la testa, invece, facendola oscillare tra destra e sinistra, oppure inclinare lo sguardo lateralmente, indica una situazione di disinteresse e di noia da parte del proprio interlocutore.

Continua la lettura
45

Anche il nervosismo alcune volte maschera le emozioni di chi parla. Ad esempio se il proprio interlocutore tende a toccarsi ripetutamente i suoi capelli, oppure si accarezza una guancia, o si gratta il naso in maniera continua, vuol dire che sta mettendo in atto dei movimenti stereotipati e senza uno scopo preciso, dal momento che è in preda al nervosismo. Tra l'altro, ogni gesto che tende a “coprire” il volto rappresenta un tentativo inconscio di mascherarsi, di celarsi al giudizio altrui. Generalmente si può stabilire che è classico di questi stati emotivi, il coprirsi la bocca con le mani, l'atto dello stringere le labbra ed arricciarle, oppure corrugare la propria fronte.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

Comprendere il linguaggio segreto del corpo

Giocherellare con una penna o l'anello, togliere un granello di polvere immaginario dalla spalla, tamburellare sul tavolo, sono messaggi in codice. Il corpo è lo specchio dell'anima e della mente. Comunica sentimenti e pensieri più intimi attraverso...
Psicologia

Come capire il linguaggio del corpo

Ogni postura ha un significato preciso, e la lettura ed interpretazione degli involontari movimenti corporei è quasi una scienza: vediamo attraverso questa pratica guida come capire il linguaggio del corpo tramite qualche esempio analizzando i più comuni...
Psicologia

Linguaggio dei segni: come comprendere un disagio

Il linguaggio dei segni è un sistema codificato, studiato per sopperire all'impossibilità da parte di alcuni soggetti di avvalersi della lingua parlata. Per coloro i quali non è possibile articolare parola per vari motivi patologici, così come per...
Psicologia

I peggiori errori del linguaggio del corpo

Il linguaggio del corpo appartiene a quella sfera della comunicazione definita 'non verbale'. Ciò significa che esso non riguarda l'aspetto semantico del messaggio e del significato delle parole, bensì pone attenzione sulla comunicazione non parlata....
Psicologia

Linguaggio del corpo: come si dorme

Quando si dorme il corpo assume delle posizioni differenti che possono dire molto sul carattere di una persona. Studiare il linguaggio del corpo infatti è molto importante per riuscire a capire come è fatto un essere umano. Nella seguente guida pertanto...
Psicologia

Come interpretare i sogni: sognare di guidare l'auto

Nell'antichità il sogno era considerato fonte di verità superiori e interpretato per trarne presagi. In questa guida cercheremo di capire come interpretare ciò che sogniamo e, nello specifico, che significato assume il sognare di guidare l'auto. Nel...
Psicologia

Come Interpretare L'Arco In Sogno

In questa guida, abbiamo ben pensato di offrire un aiuto ai nostri lettori, per imparare come poter interpretare l'arco in sogno. Capita a tutti di sognare durante le nostre notti e saper capire ed interpretare, questi sogni, in ogni loro aspetto e segno,...
Psicologia

Come Interpretare L'Albergo In Sogno

L'albergo in sogno acquisisce significati differenti in base alle situazioni ed alle sensazioni del momento. Può rappresentare un'evasione dai problemi quotidiani e voglia di cambiamento. Un albergo simboleggia inoltre un viaggio immediato o appena concluso....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.