Come integrare la vitamina b12

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Svilupperemo questa guida su un tema molto particolare, che riguarda l'alimentazione, e più particolarmente un certo tipo di alimentazione, ovvero quella vegana e vegetariana. Mi sto riferendo nello specifico, all'integrazione della B12. Nei passi che comporranno questa guida andremo a darvi alcune informazioni su come integrare la B12.
Integrare la vitamina B12 può diventare una necessità per tutte quelle persone che per una loro scelta di vita non assumono alimenti di origine animale, o presentano problemi di assorbimento. La vitamina B12 è importantissima in quanto interviene nella sintesi dell'emoglobina insieme all'acido folico. Essa viene immagazzinata dal fegato per essere poi assorbita dall'intestino. Qualora questo processo venisse meno, come nel caso di anemia perniciosa e gastriti, questa vitamina deve essere integrata con alimenti in cui è particolarmente ricca o con integratori alimentari.

26

La dose giornaliera di vitamina B12

Partiamo dal fatto che la vitamina B12 è idrosolubile, ovvero, essa viene eliminata dal corpo attraverso l'urina e il sudore. È importantissima per le persone che svolgono attività fisica e per le donne in periodo di gestazione, in quanto essa ha una forte influenza sulla crescita del feto. La dose che viene raccomandata per gli adulti è di circa due microgrammi, anche se può essere assunta in proporzioni maggiori, perché essa non provoca nessun danno al nostro organismo. Essa è prescritta sia durante la dolce attesa che durante l'allattamento, quando il corpo della mamma e del bambino hanno bisogno di più di energia. La vitamina B12 è consigliata alle persone alcolizzate, agli anziani, ai vegani, ai vegetariani e a chi soffre di malattie da scarso assorbimento, ad esempio causate da farmaci come gli antibiotici o dall'assunzione in dosi massicce di alcune vitamine. L.

36

Il ruolo della vitamina B12 nell'organismo

Degli studi piuttosto attendibili e dimostrati ritengono che la vitamina B12 abbia un ruolo fondamentale nell'alimentazione delle persone over cinquanta, perché essa avrebbe un ruolo importantissimo nello sviluppo delle relazione e nell'ostacolare la perdita progressiva di memoria. I risultati confermano questa teoria, rendendola preziosa sia a scopo preventivo che curativo. Inoltre è consigliabile a tutti i vegani o vegetariani, nonostante seguano uno stile vita sano e bilanciato. Infatti questi credono erroneamente di poterla assorbire da alghe e da spirulina.

Continua la lettura
46

Le fonti di vitamina B12

La carne rossa, chiamata in causa in quanto farebbe buon sangue (come dice un vecchio proverbio), può essere alternata nei soggetti anziani ed adulti a rischio colesterolo, pressione alta ed uricemia, con pollo, tacchino, agnello, coniglio, vongole, sardine, sgombri, calamari... Mente il latte vaccino è molto povero della preziosa vitamina se non viene assunto arricchito (come accade per i neonati e per i bambini). Infine la credenza popolare di consumare uova fresche e vino rosso è da tenere in considerazione, a causa delle proprietà energizzanti di questi alimenti.
Per concludere, vi consiglio vivamente un approfondimento specifico su questo tema molto importante e particolare, al fine di avere un bagaglio informativo piuttosto grande e proveniente da persone aventi una formazione scientifica sul tema alimentare. Eccovi, a tal proposito, un link utile: https://it.wikipedia.org/wiki/Cobalamina.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Consumate latticini, uova, molluschi e carne bianca.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

Come integrare le vitamine

Il nostro organismo necessita, infatti, delle vitamine in quantità ben definite e con dosaggi minimi per poter correttamente funzionare. Le vitamine sono sostanze organiche di base del nostro corpo. Per assumerle basta mangiare i cibi che le contengono...
Alimentazione

Come integrare il magnesio attraverso il cibo

Il magnesio è un elemento fondamentale per la corretta funzionalità dell'organismo: questa sostanza non solo è indispensabile per favorire la formazione delle ossa, ma contribuisce all'attivazione di numerosi enzimi e allo stesso tempo è necessaria...
Alimentazione

Come integrare la vitamina c

La vitamina C (conosciuta anche come acido ascorbico) è abbondante in frutta e verdura. Si tratta di una vitamina idrosolubile, nonché di un potente antiossidante che aiuta il corpo a mantenere sempre in buona salute il tessuto connettivo, comprese...
Alimentazione

Come integrare il ferro nell'organismo

Ognuno di noi ha bisogno di integrare nel proprio organismo alcune sostanze utili per il suo funzionamento, senza le quali potremmo riscontrare qualche problema. Integrare tutti i nutrienti all'interno del nostro organismo può essere molto più importante...
Alimentazione

Come integrare globuli bianchi

Fare esami del sangue regolarmente, circa una volta l'anno, può essere un efficace mezzo per scoprire eventuali carenze e malattie. Può succedere tuttavia che i risultati dell'ematocrito possano mettere in agitazione i pazienti perché il numero dei...
Alimentazione

Come integrare i sali minerali

Prendersi cura del proprio corpo è una delle cose più importanti che si possano fare. Per far ciò molte persone praticano sport e varie attività fisiche, con le quali bruciano molti grassi attraverso il sudore, eliminando nel contempo anche molti...
Alimentazione

Come integrare carenza di ferro

Il ferro risulta essere esattamente uno degli elementi indispensabili alla vita. In natura è presente nei vegetali, che a loro volta lo assumono dal terreno sotto forma di sali. Dopodiché attraverso un elaborato processo di trasformazione diventa ferro....
Alimentazione

Come integrare potassio e magnesio

Oggi ci occuperemo di un argomento che interessa moltissime persone, ovvero come integrare potassio e magnesio nel nostro organismo. Da molti medici e ricercatori, il magnesio viene definito come "il sale della vita", la cui carenza è causa di una serie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.