Come integrare il ferro con l'alimentazione

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il ferro è un minerale molto importante per il nostro organismo, quindi, per la nostra salute. È un elemento indispensabile per trasportare ossigeno a vari organi come cuore e polmoni, tramite i globuli rossi. Esiste un fabbisogno minimo per questo minerale, necessario a mantenere il nostro organismo in equilibrio. Si stima che la dose quotidiana da immettere nel nostro fisico si aggiri attorno ai 14 mg di ferro per gli adulti. Essa, tuttavia, varia in base al sesso, all'età o condizioni particolari, ad esempio la gravidanza. In questa guida, vediamo come integrare il ferro con l'alimentazione, quando ce n'è bisogno.

26

Carenza di ferro

Se i valori di ferro presenti nei vostri globuli rossi sono al di sotto della norma stimata giornaliera di 1 mg per gli uomini e 2 mg per le donne in età fertile, soffrite probabilmente di una carenza di ferro, la quale può provocare anemia. Attenzione ai sintomi. Siete eccessivamente stanchi? Vi mancano le forze? La vostra carnagione è pallida? Perdete facilmente i capelli e avete problemi di concentrazione? Le vostre gengive sanguinano spesso? Ebbene, è l'ora di pensare a risolvere il problema, cominciando a integrare il ferro con l'alimentazione. Esso è il primo passo per correre ai ripari e, se siete tempestivi o se i sintomi non sono gravi, potrebbe rivelarsi anche sufficiente.

36

Apporto di ferro

La miglior fonte alimentare di ferro sono le frattaglie, il fegato e i rognoni. Tuttavia, attenzione: il fegato non dovrebbe essere consumato dalle donne in gravidanza, perché il suo elevato contenuto di vitamina A rappresenta un pericolo per la salute del feto.span>
Consumate anche la carne, il tuorlo d'uovo, i cereali integrali, i legumi, la frutta secca, gli asparagi. Mangiate anche molluschi, in particolare vongole e cozze, e pesce, come la spigola. Inoltre, ricordate di abbinare gli alimenti di origine animale con quelli di origine vegetale contenenti ferro, vale a dire quelli a foglia verde. In questo caso, l'assorbimento del prezioso minerale sarà davvero ottimale.
L'organismo assorbe circa il 10% del ferro assunto mediante alimenti. Questa percentuale può essere aumentata, se l'assunzione di alimenti di origine vegetale viene accompagnata da alimenti o bevande contenenti vitamina C.

Continua la lettura
46

Riduzione del ferro

Evitate invece latte, latticini e ortaggi non verdi, che non ne sono ricchi. Inoltre, sfatiamo il mito degli spinaci: essi sono sì ricchi di ferro, ma esso è poco assimilabile.
Ancora, per aumentare l'assorbimento di ferro, evitate di consumare té e caffè durante i pasti: il caffè riduce l'assorbimento di ferro del 40% circa, il té del 65% circa. Come vedete, sono percentuali piuttosto alte. Se proprio non potete fare a meno di queste bevande, consumatele almeno un'ora prima o dopo i pasti.
L'assorbimento di ferro è inoltre ostacolato dalle fibre. Sebbene esse siano fondamentali per la salute dell'intestino, quindi, non esagerate. Non eliminatele, ma non consumatene in modo eccessivo. Evitate inoltre le proteine della soia: anch'esse inibiscono l'assorbimento di ferro.

56

Eccesso di ferro

Soddisfare il fabbisogno di ferro è, come abbiamo visto, fondamentale per la salute dell'organismo, e lo scopo di questa guida è quello di suggerirvi come rimediare a delle carenze mediante la semplice alimentazione. Tuttavia, non esagerate: anche un eccesso di ferro può risultare dannoso per la salute, anche in modo piuttosto grave. Esso, infatti, con il tempo, può tradursi in problemi gastrici e addominali, svenimenti, ridurre l'assunzione dello zinco. Inoltre, può perfino sfociare nella emocromatosi, una malattia da non sottovalutare, in cui vi è un accumulo massiccio di ferro in dosi tossiche per l'organismo, tali da condurre a malattie cardiovascolari, epatiche, nonché pancreatiche e renali.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

Come integrare i sali minerali

Prendersi cura del proprio corpo è una delle cose più importanti che si possano fare. Per far ciò molte persone praticano sport e varie attività fisiche, con le quali bruciano molti grassi attraverso il sudore, eliminando nel contempo anche molti...
Alimentazione

Come integrare globuli bianchi

Fare esami del sangue regolarmente, circa una volta l'anno, può essere un efficace mezzo per scoprire eventuali carenze e malattie. Può succedere tuttavia che i risultati dell'ematocrito possano mettere in agitazione i pazienti perché il numero dei...
Alimentazione

Come aumentare i livelli di ferro

Generalmente, dopo accurate indagini mediche, ogni forma di patologia che comporta bassi livelli di ferro nel sangue dipende da carenze alimentari. Il ferro è un nutriente essenziale; infatti, senza di esso le cellule hanno difficoltà nel trasportare...
Alimentazione

Come aumentare l'emoglobina con l'alimentazione

L'emoglobina, un elemento proteico globulare, trasporta l'ossigeno ai tessuti ed alle cellule del corpo. Il malassorbimento causa l'anemia. Discorso differente nei casi di talassemia o anemia falciforme. Dopo gli esami specifici, il medico opterà per...
Alimentazione

I 10 alimenti ricchi di ferro

Adottare un'alimentazione varia e ricca di elementi nutritivi è fondamentale per il benessere del nostro organismo. Molto spesso però il nostro corpo necessita più specificatamente di un elemento in particolare, per cui è fondamentale focalizzare...
Alimentazione

Ciclo mestruale e alimentazione

Tutte donne devono combattere ogni mese con la sindrome premestruale e con il ciclo. Non è facile alleviare questi dolori, soprattutto quando sono abbastanza forti, ma il ricorso all'uso di medicinali dovrebbe essere la vostra ultima scelta. È consigliabile...
Alimentazione

L'alimentazione giusta per un calciatore

Il calcio è uno degli sport più amati al mondo. Quasi tutti i maschietti sanno giocare a calcio, a diversi livelli, e alcuni uomini tendono a continuare a giocare di tanto in tanto per mantenersi in forma, ma anche come pretesto per incontrare degli...
Alimentazione

Gli alimenti che contengono ferro e zinco

Il nostro organismo ha bisogno di tanti elementi nutritivi per fare in modo che funzioni correttamente. Infatti la perfetta macchina del corpo umano deve essere alimentata attraverso una dieta equilibrata, che garantisca un apporto sufficiente di sostanze...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.