Come gestire un ipocondriaco

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'ipocondria è un disturbo psichico che porta chi ne è affetto ad avere delle preoccupazioni eccessive e in molti casi infondate per la propria salute. Il paziente affetto da ipocondria, associa ogni minimo sintomo che avverte ad una patologia che minaccia la sua salute. Quando si ha a che fare con un ipocondriaco, bisogna sapere come comportarsi, in modo da evitare che possa sviluppare disturbi d'ansia. In questa guida, quindi, cercheremo di capire come fare per riuscire a gestire correttamente un ipocondriaco.

25

Quando una persona è malinconica, l'ipocondria non fa altro che accentuare il suo stato, per cui addirittura riesce a crearsi delle malattie che in realtà non ha. Nella maggior parte dei casi anche dopo un'accurata visita medica, il paziente non riesce a rassicurarsi nonostante il responso sia stato negativo, e continua a comportarsi secondo quanto la sua mente riesce ad immaginare.

35

La cura dell'ipocondria consiste nell'evitare che il malato si isoli, e noi possiamo aiutarlo distraendolo ed invitandolo innanzitutto a camminate all'aria aperta, possibilmente in zone soleggiate o lungo viali alberati e ricchi di fiori e colori, che gli tengono impegnata la mente. Se il soggetto è particolarmente suggestionabile, bisogna invece sdrammatizzare in presenza di qualsiasi evento che possa turbarlo o amplificare la sua sindrome. Renderlo quindi partecipe a tutto ciò che facciamo normalmente, sono piccole azioni che sicuramente gli porteranno benefici notevoli soprattutto a livello psichico.

Continua la lettura
45

I soggetti affetti da ipocondria spesso ritengono di essere perseguitati, o tendono ad amplificare i problemi familiari e renderli gravi, anche quando non sono tali. Infatti, si preoccupano eccessivamente se un figlio ritarda il rientro a casa di pochi minuti, procurandosi uno stato d'ansia che li rende particolarmente agitati. L'opera di convincimento che possiamo in questo caso adottare, è di fargli capire che la situazione è ben diversa da come lui la vede, raccontandogli (anche inventando) storie simili, come ad esempio che qualche sera prima, ci siamo anche noi preoccupati di nostro figlio che tornava tardi, spiegandogli come abbiamo fatto a tranquillizzarci.

55

A questo punto siamo giunti al termine di questa breve guida. Se ci troviamo ad avere a che fare con una persona affetta da ipocondria è molto importante sapere come comportarsi e per farlo sarà sufficiente leggere con molta attenzione tutte le indicazioni riportate nei passi precedenti.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

Come superare l'odontofobia

Possiamo definire le fobie come delle paure non controllabili, conseguentemente difficili da arginare, che colpiscono le persone che ne soffrono. Esse si presentano in modo non razionale, e scatenano azioni non razionali, in quanto chi soffre di una fobia,...
Psicologia

Come comportarsi con un compagno di classe impertinente

Molte persone non ricordano con piacere il periodo scolastico non solo a causa degli insegnanti petulanti e dei pomeriggi passati sui libri a studiare materie che non piacevano, ma anche per qualche compagno di classe che si divertiva a fare il bullo....
Salute

Come comportarsi in caso di punture di tafano

La Natura è meravigliosa, spesso nelle belle giornate si va a fare dei pic-nic o delle lunghe passeggiate nelle campagne per poter stare quanto più possibile in mezzo al verde. Però spesso alcuni animali possono far diventare una bella giornata in...
Psicologia

Come comportarsi con un collega impertinente

Sappiamo bene che il lavoro è parte integrante della nostra vita, ma vi è mai capitato di aver a che fare con colleghi, diciamo, "poco simpatici"? Nel corso della nostra vita ci imbatteremo inevitabilmente - o forse no - in persone impertinenti e presuntuose,...
Sessualità

Eiaculazione precoce: come deve comportarsi la donna

Quella della eiaculazione precoce è una situazione che può riguardare molte molti uomini, e benché si tratti di una situazione che rientra per ovvi motivi in una sfera molto personale, essa può influenzare anche la vita di coppia anche quando non...
Psicologia

Come comportarsi se si è vittime di stalker

Al giorno d'oggi si è sempre più sviluppato il fenomeno dello stalking, cioè un fenomeno in cui si è perennemente spiati e importunati da un soggetto che non riconosciamo come membro attivo della nostra vita, definito stalker. Questa persona può...
Rimedi Naturali

Come comportarsi in caso di punture di api e vespe

È risaputo che le punture di insetto possono essere veramente pericolose; prendiamo per esempio l'ape: quante volte sarà capitato di trovarsi in campagna, magari distesi sull'erba, ed essere sfortunatamente stati punti da questo insetto. In queste circostanze...
Rimedi Naturali

5 effetti benefici della musicoterapia

La musicoterapia è una modalità di approccio alternativa rispetto al classico dialogo. Ci possono essere delle situazioni infatti, in cui il semplice dialogo non è sufficiente ad instaurare un rapporto. Può essere utilizzata su vari livelli, come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.