Come fare una tisana antibiotica potentissima

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

I malanni di stagione, specie durante il periodo invernale, sono dei consueti passaggi che moltissime persone si trovano puntualmente a dover superare. I sintomi si ripetono, e sono: tosse, mal di testa, febbre, raffreddore e naso chiuso. Il bello è che spesso tutto questo non capita perché siamo stati imprudenti e ci siamo coperti in maniera inadeguata, ma perché siamo stati vittima di amici o conoscenti che, nel ruolo, potremmo dire, di untori, ce l'hanno trasmesso. Niente paura. Ecco come fare una tisana antibiotica potentissima. La definisco "antibiotica" non in senso letterale, come medicinale, ma per il suo insospettabile effetto contro i germi invasori. Il sapore non è molto gradevole ma in compenso la sua azione risulta veramente efficace.
Andiamo subito a vedere come fare una tisana antibiotica potentissima.

27

Occorrente

  • un limone bio intero
  • uno spicchio d'aglio
  • acqua
37

Per preparare la nostra tisana antibiotica con effetti molto potenti, abbiamo bisogno di questa specifica procedura: prendiamo un limone e, una volta che l'avremo lavato per bene, mettiamolo dentro un pentolino, completamente immerso dentro l'acqua (chiaramente il limone dev'essere intero). La tisana dovrà uscire concentrata, quindi utilizzate un quantitativo d'acqua giusto per una tazza. Inserite, inoltre, uno spicchio d'aglio rivestito della buccia. Si mette a cuocere regolando a fuoco medio; dal momento in cui inizia l'ebollizione si calcolano esattamente 7 minuti.

47

È opportuno non alzare troppo la fiamma e non prolungare il tempo di ebollizione, altrimenti il limone all'improvviso si bucherà e ne fuoriuscirà il liquido interno. La tisana risulterebbe ugualmente efficace ma il sapore verrebbe ulteriormente penalizzato. Inoltre è consigliabile scegliere un limone di quelli con la buccia spessa che si lacerano più difficilmente. Una volta che i sette minuti saranno trascorsi, andiamo a rimuovere il pentolino dalla fiamma, e rimuoviamo anche il limone e lo spicchio d'aglio che avevamo precedentemente inserito. Aspettiamo che la tisana vada a intiepidirsi leggermente, in modo da berla a una temperatura corretta. Nel caso in cui abbiate problematiche legate alla febbre, potrete optare per questa preparazione da bere con cadenza di 4 ore.

Continua la lettura
57

Proseguiamo la nostra guida su come preparare una tisana antibiotica potentissima, con un limone biologico e uno spicchio d'aglio.
L' infuso è ottimo anche per le bronchiti croniche, l'asma, e per il virus dell'herpes (di qualsiasi tipo), oltre che per la varicella.
Se si vuole usare come preventivo, basta prenderla una volta al giorno per due tre giorni.
Purtroppo non si può aggiungere zucchero perché favorisce la replicazione batterica... Se la si deve somministrare a un bambino è opportuno aggiungere un cucchiaino di miele, visto che è anche antinfiammatorio.
Non lasciatevi scoraggiare dal gusto e aspettate di verificare l' effetto. Ricordate che le medicine a volte non hanno un buon sapore...
In ultima analisi, vi consiglio vivamente la lettura di questa guida, che vi offrirà altre informazioni, in aggiunta rispetto a quelle che avete ottenuto tramite questi tre passi. Eccovi il link: http://www.letiziabernardi.it/index.php?option=com_content&view=article&id=223:tisana-allaglio&catid=7&Itemid=105.
Spero che questa guida su come fare una tisana antibiotica potentissima sia utile.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Considerate che è preferibile sempre un rimedio naturale ai medicinali
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Come preparare una tisana all'ortica

L'ortica è una pianta conosciuta per le sue innumerevoli proprietà benefiche: quest'ultima, infatti, contribuisce all'eliminazione degli acidi e delle scorie presenti all'interno del corpo. L'ortica può essere assunta sotto forma di tisana che, di...
Rimedi Naturali

Come preparare una tisana zenzero e limone

La tisana a base di zenzero fresco e limone è un toccasana. Diffusa in tutta l'Asia e l'Africa con il suo sapore e aroma rilassante conquista tutti. Tale infuso inoltre aiuta la digestione e abbassa la febbre. Sebbene si possa trovare nei supermercati,...
Rimedi Naturali

Come scegliere la tisana più adatta a te

L'inverno si avvicina e inizi ad avvertire il bisogno di sorseggiare una bevanda calda? Quale alternativa migliore se non una tisana? Le tisane, usate fin dai tempi più antichi, stanno piano piano tornando in voga grazie ai tanti benefici che riescono...
Rimedi Naturali

Come preparare una tisana bruciagrassi

In questa guida ci occuperemo di preparare una tisana bruciagrassi, ottima per mantenersi sempre in perfetta forma fisica e per gustare una buona bevanda sana e dal sapore variabile, a seconda dei propri gusti personali. Gustare delle buone tisane è...
Rimedi Naturali

Come fare una tisana zenzero e cannella

In commercio sono presenti vari tipi di tisane, sia nel formato che nel gusto; ogni tisana presenta delle proprietà benefiche. Normalmente le tisane vengono assunte la mattina appena alzati oppure la sera prima di andare a dormire, come rilassante; oltretutto...
Rimedi Naturali

5 benefici della tisana di Boldo

Quando arrivano l'autunno e poi l'inverno si tende ad avere più voglia di sorseggiare qualcosa di caldo, magari in completo relax sul divano, al pomeriggio oppure alla sera. È per questo che nelle stagioni più fredde sono consigliate le tisane: infusi...
Rimedi Naturali

Come preparare una tisana contro il raffreddore

Eccoci qui, a spiegare a tutti voi, il modo per capire come poter preparare, nella maniera perfetta ed anche semplice, una tisana, che sia contro il raffreddore, che in vista della stagione fredda ed umida, può presentarsi in qualsiasi momento.Non esistono...
Rimedi Naturali

Come preparare una tisana rilassante

All'interno della nostra guida, andremo a occuparci di tisane. Nello specifico, come avrete notato dal titolo stesso della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come preparare una tisana rilassante. Se le nostre giornate sembrano interminabili tra impegni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.