Come fare un infuso di acqua e menta

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

L’infuso rappresenta quel particolare procedimento che viene utilizzato per estrarre tutte le qualità di un fiore, di foglie o di qualsiasi altra parte della pianta che si desidera utilizzare. L'infuso, come si puo' intuire, è altamente ricco di proprietà, dal momento che è in grado di catturare qualsiasi principio attivo della pianta in questione, utilizzando, oltretutto, degli elementi poveri, che conferiscono a questo prodotto un'aroma abbastanza dolce e delicato. La realizzazione avviene grazie all’utilizzo di acqua calda e della pianta, sia essiccata che fresca. Seguendo accuratamente questa guida passo passo, potrete fare, in maniera magistrale, un ottimo infuso di acqua e di menta, che soddisferà anche i gusti dei palati più raffinati.

25

Occorrente

  • 300 g di menta
  • 1 litro di acqua
  • Miele, zucchero e limone
35

Innanzitutto è necessario soffermarsi sulle ottime qualità della menta. Dal momento che è estremamente ricca di mentolo, contribuisce ad alleviare tutti quei disturbi provocati dalle infezioni intestinali, dalle gastriti e dalle coliti. Tra le altre cose, facilita il processo della digestione, contribuisce alla diminuzione delle infezioni, della tosse, determina un abbassamento degli stati febbrili, ed è molto utile come calmante. Più precisamente, l’infuso alla menta, se viene prodotto durante il periodo estivo, ossia in quella fase dell'anno in cui si ha più bisogno dell'apporto di liquidi e di acqua, dona parecchi benefici all'organismo umano, dal momento che è una pianta con spiccate qualità diuretiche. L’infuso è utile, anche, per pulire il viso e per diminuire l’accumulo dei lipidi sulla zona cutanea, e se viene mischiato con il bicarbonato di sodio, può essere utilizzato anche come pasta dentifricia, con risultati sorprendenti. Quindi, presenta importanti qualità anche a livello estetico.

45

A questo punto, è giunto il momento di iniziare a preparare la propria tisana. Innanzitutto occorre procurarsi di tutti gli ingredienti che vi saranno utili per procedere, e soprattutto è buona regola non dimenticarsi dell’infusore. Il nostro consiglio è di avvalersi di quello a uovo o interno. Per prima cosa, è necessario procurarsi della menta fresca, che deve essere sciacquata per bene sotto l'acqua corrente. Contestualmente occorre mettere a bollire, in una pentola, circa un litro di acqua. Una volta che sarà arrivata ad ebollizione, si devono immergere le singole foglie di menta, per poi lasciarle in infusione per circa 10 minuti. Per concludere, lasciare raffreddare lievemente la bevanda, per poi gustarla con comodità.

Continua la lettura
55

Se il sapore della tisana dovesse risultare eccessivamente forte e troppo amaro, è possibile aggiungere del miele o dello zucchero, ed arricchire maggiormente con una fetta di limone. Oltre alle foglie della menta, si possono utilizzare anche i fiori, e generalmente ne serviranno circa 40 grammi per un litro di acqua. I fiori, tuttavia, possono essere raccolti soltanto nel periodo che va da giugno ad agosto, e donano all’infuso una maggiore delicatezza rispetto alle foglie che risultano essere più amare. Se, invece, si ha a disposizione della menta essiccata, il procedimento è praticamente lo stesso rispetto a quello descritto. L'unica cosa che cambia è la durata dell'infusione, che può perdurare fino a mezz'ora circa. Questo infuso può essere gustato sia caldo che freddo, ma è particolarmente adatto per le giornate di calura estiva.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Come usare l'infuso di fiordaliso

Il fiordaliso è una pianta generalmente di colore azzurro, che ha molte proprietà e può produrre vari benefici. L'infuso di fiordaliso può infatti essere utilizzato come rimedio naturale in svariate circostanze. Tale infuso può essere fatto in casa,...
Rimedi Naturali

Come realizzare in casa un infuso ai frutti rossi

Fragole, lamponi, more, ribes e mirtilli rossi sono straordinari alleati di salute e bellezza. Mantengono il fisico depurato ed in perfetta forma. Dal gusto delizioso, i frutti rossi sono ipocalorici e ricchi di acqua, vitamine, sali minerali, antiossidanti,...
Rimedi Naturali

Come realizzare un infuso contro il raffreddore

I cambiamenti di stagione sono momenti delicatissimi per il nostro organismo. Con l'arrivo improvviso dell'intenso freddo, oppure con l'arrivo del caldo, a causa degli sbalzi di temperatura è naturale iniziare a soffrire dei primi malanni di stagione:...
Rimedi Naturali

Come preparare un infuso di foglie di rovo

Tra i numerosi rimedi naturali di cui possiamo avvalerci al fine di trarre vantaggi per la salute del nostro organismo, sicuramente l'assunzione di infusi occupa una posizione rilevante. Ricchi di sapore e tantissime proprietà, i decotti aiutano a dimagrire,...
Rimedi Naturali

Come fare l'infuso di ortica

L'ortica (nome scientifico Urtica Dioica) è una pianta erbacea perenne. Nasce spontaneamente in vasi, prati e giardini. Diffusa in Europa, America ed in Asia, vanta numerose proprietà medicamentose. La raccolta va effettuata con molta attenzione. Le...
Rimedi Naturali

come preparare un bagno, un infuso, un decotto e un liquore all'alloro

In natura esistono tantissimi elementi che potremo utilizzare per realizzare da soli dei prodotti benefici per il nostro corpo si sotto forma di creme, che sotto forma di bevande ed alimenti. La maggior parte delle volte che vogliamo prenderci cura del...
Rimedi Naturali

10 modi di usare la menta

Pensate che la menta servi soltanto a metterla nei piatti che si preparano? Bisogna sapere che la menta ha molte proprietà benefiche, come la cura al raffreddore e da rilassamento ai muscoli dell'intestino favorendo la digestione. La menta è un'erba...
Rimedi Naturali

Menta piperita: proprietà e benefici

Per i piccoli grandi disturbi del quotidiano non sempre serve ricorrere a farmaci e medicinali. Se i problemi sono lievi e non particolarmente gravi, la natura può darci una grande mano. I rimedi naturali non appesantiscono il fegato e spesso sono anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.