Come fare un impacco contro un pemfigoide

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Dicesi Pemfigo quella patologia di bolle autoimmune che si può manifestare sulla cute o nelle mucose, alterando dei meccanismi di adesione cellulare presenti sulla pelle. Si possono presentare delle bolle gonfie che a volte si possono rompere e quindi provocare una sensazione di forte fastidio. Ciò accade spesso negli anziani o bambini (ma in questo caso più raramente). Il decorso inoltre può essere anche molto lungo senza poi sapere l'efficacia del trattamento. Questa malattia si riscontra soprattutto nei Paesi del Sud America e nel bacino del Mediterraneo. È possible individuare questa malattia in forma localizzata oppure diffusa. Le due forme più famose, sono:
il pemfigo volgare e quello foliaceo. Il primo, è un pemfigo più profondo in cui le cellule dell'epidermide si distaccano nello strato adiposo. Il secondo, invece, vede il distacco delle cellule al pari dello strato granuloso, che cioè si trova ad un livello più in superficie. I fattori principali che inducono al pemfigo, sono senz'altro in primis, i fattori genetici. In quanto la predisposizione genetica è legata a specifici antigeni del sistema di istocompatibilità. Ma anche dovuto a fattori inducenti eterogenei, presenti nell'ambiente. Vediamo ora meglio in questa guida, come fare un impacco contro un pemfigoide.

24

Solitamente, quando sentiamo parlare di impacco ci immaginiamo di usare varie bende con acqua e sali minerali da poter mettere accuratamente sulla pelle. Ma se per esempio vediamo a presenza di bolle e/o crosticine all'interno della bocca, dobbiamo porvi rimedio tramite un colluttorio. Per il resto della pelle, invece, è bene usare un panno sterile che va bene di qualsiasi tipo di tessuto e piegarlo più volte. A questo punto mettiamo in una bacinella dell'acqua tiepida alla quale poi ci aggiungeremo ipoclorito di sodio e soluzione salina. È vero che il sale fa bene per disinfettare, ma se ne si usa troppo, si rischia di avere troppi bruciori sulla pelle.

34

Per la soluzione salina invece, intendiamo sicuramente dell'acqua salata completamente sterile. Lo scopo è di cercare di cicatrizzare le ferite causate dal pemfigo. Una volta che abbiamo imbevuto il panno, è bene appoggiarlo delicatamente sulla zona della pelle da curare, ma possibilmente senza strofinare.

Continua la lettura
44

Infatti non si deve irritare la zona per questo è preferibile tamponare poco e più volte. Meglio se questo procedimento non lo facciate su voi stessi da soli ma vi venga fatto da una terza persona, così da essere aiutati nelle parti più delicate e particolari.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Come fare un impacco contro la morfea

La morfea rappresenta lo sviluppo di una forma di sclerodermia, un tipo di disturbo che si verifica sulla pelle a causa di mancanza di difese immunitaria, per cui si possono formare delle fastidiose ed antiestetiche macchie. Oltre alla medicina tradizionale,...
Rimedi Naturali

Come fare un impacco contro la calcinosi cutanea

La sclerodermia colpisce decine di migliaia di persone in Italia, eppure si sa ancora poco a suo riguardo: si tratta di una patologia che, come suggerisce il nome di origine greca, porta ad un ispessimento dei tessuti, manifestandosi come una forte rigidità...
Rimedi Naturali

Come fare un impacco contro la vasculite

La vasculite è una malattia del sistema immunitario, che caratterizzata i globuli rossi erroneamente come corpi estranei, portando all'infiammazione dei vasi sanguigni. Ci sono molti tipi di vasculite, alcune delle quali sono genetiche. Questa condizione...
Rimedi Naturali

Come fare un impacco contro il pioderma

La formazione di ulcere bluastre sulla pelle sono solitamente situate nelle parti inferiori del corpo (gambe, caviglie, piedi ecc.) e la diagnosi del pioderma, non è molto semplice. In questi steps, troverete qualche piccolo consiglio su come fare un...
Rimedi Naturali

Come fare un impacco contro la porocheratosi

La porocheratosi è una fastidiosa patologia che colpisce la pelle, più frequentemente quella maschile e che si evidenzia e si sviluppa in particolar modo sugli arti. Purtroppo questa malattia è incurabile, sebbene non grave o infettiva; chi la contrae...
Rimedi Naturali

Come fare un impacco contro la paracheratosi

La paracheratosi è una patologia dell'epidermide, che comporta uno sviluppo anomalo delle cellule che la compongono. Queste subiscono un processo di trasformazione in cheratina non normale e si assiste all'impoverimento di vitamina A. I nuclei delle...
Rimedi Naturali

Come fare un impacco contro la retronichia

Come vedremo nel corso di questa guida la retronichia è una peculiare patologia che riguarda le unghie, soprattutto quelle dei piedi. Nel corso della vita può capitare di notare una strana crescita di un'unghia, ossia notare che nonostante l'unghia...
Rimedi Naturali

Come fare un impacco contro la linfadenite

La linfadenite, è un disturbo legato all'infezione dei linfonodi e delle ghiandole linfatiche. Questa patologia, può essere causata da infezioni di tipo batterico, infezioni generali o forti infiammazioni. I batteri più comuni che causano la linfadenite,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.