Come fare un impacco contro la porocheratosi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La porocheratosi è una fastidiosa patologia che colpisce la pelle, più frequentemente quella maschile e che si evidenzia e si sviluppa in particolar modo sugli arti. Purtroppo questa malattia è incurabile, sebbene non grave o infettiva; chi la contrae dovrà conviverci per tutta la vita anche se, fortunatamente, esistono alcuni modi per lenirne gli effetti: sono in commercio, ad esempio, buone creme specifiche, oppure è possibile ricorrere a dei rimedi naturali. In questo modo, è possibile attenuare il prurito e fare in modo che la pelle, ruvida al tatto, torni ad essere liscia, morbida e fresca. Un paio di consigli utili, prima di passare ad elencarvi alcuni impacchi contro questa fastidiosa malattia, sono sicuramente: quello di rivolgervi in primo luogo ad un medico per consigli e prescrizioni mirate, ed evitare una lunga esposizione al sole e ricorrere alla protezione solare, nel caso doveste passare la maggior parte della giornata fuori casa. La natura, come sempre, è alleata della salute e, con questi rimedi completamente naturali, i benefici saranno davvero sorprendenti e non si incapperà nelle potenziali controindicazioni che comportano medicinali o prodotti farmaceutici di origine chimica. Nella seguente guida vedremo insieme come fare un impacco contro la porocheratosi e con che frequenza prepararli.

26

Occorrente

  • Protezione solare
  • Olio di ricino, olio di jojoba, farina di avena, olio di cocco, acqua, panno di cotone
36

Un buon impacco naturale per attenuare i fastidi potrebbe essere quello all'olio di ricino. Questo olio è molto denso ed è davvero indicato contro le infiammazioni o le malattie della pelle, donando una particolare morbidezza. Come prima cosa, preparare due cucchiai abbondanti di olio di ricino e versarli insieme a tre o quattro cucchiai colmi di olio di jojoba in una ciotola; mescolare e, successivamente, prendere un panno di cotone, metterlo nella ciotola e passarlo delicatamente sulla pelle. Un'altra variante potrebbe essere quella di avvolgerlo intorno alla parte lesa dalla porocheratosi per almeno venti minuti e lasciarlo agire. Quando sarà trascorso il tempo necessario, sciacquate la pelle con abbondante acqua calda. Fate questo impacco in modo frequente, almeno quattro volte a settimana, e vedrete la differenza!

46

Un altro impacco utile contro questo tipo di problema è quello a base di farina d'avena. Questa, non solo viene utilizzata in cucina, ma è anche utilissima anche per migliorare problemi fastidiosi della pelle, come il prurito. Prendete un paio di manciate di questa farina e fatele bollire insieme a dell'acqua: quando sarà diventata piuttosto cremosa e densa, toglietela dal fuoco, fatela raffreddare e spalmatela sui punti del vostro corpo che vi provocano fastidi, coprendola con un panno di cotone caldo; questo procedimento deve essere ripetuto più volte al giorno, tutti i giorni e per almeno quattro mesi.

Continua la lettura
56

L'ultimo impacco che vi presentiamo è un fantastico impacco a base di olio di cocco. Si tratta di un olio molto utile per tutti coloro che hanno problemi di natura infiammatoria o di secchezza della pelle. Questo olio, acquistabile sia nei supermercati ben riforniti oppure in erboristeria, va applicato mezz'ora prima di un bel bagno caldo, lasciandolo agire per 30 minuti, in modo tale da poter ammorbidire la pelle e lenirne le lesioni da secchezza.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordatevi che i rimedi naturali non sempre alleviano i dolori o risolvono i problemi, quindi rivolgetevi anche ad un dermatologo o al vostro medico di base
  • Le macchie tendono a regredire nel periodo invernale; ricordatevi in ogni caso la protezione solare
  • E' utile spalmare sulla pelle l'olio di cocco anche dopo aver fatto il bagno

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Come fare un impacco contro la morfea

La morfea rappresenta lo sviluppo di una forma di sclerodermia, un tipo di disturbo che si verifica sulla pelle a causa di mancanza di difese immunitaria, per cui si possono formare delle fastidiose ed antiestetiche macchie. Oltre alla medicina tradizionale,...
Rimedi Naturali

Come fare un impacco contro la calcinosi cutanea

La sclerodermia colpisce decine di migliaia di persone in Italia, eppure si sa ancora poco a suo riguardo: si tratta di una patologia che, come suggerisce il nome di origine greca, porta ad un ispessimento dei tessuti, manifestandosi come una forte rigidità...
Rimedi Naturali

Come fare un impacco contro la vasculite

La vasculite è una malattia del sistema immunitario, che caratterizzata i globuli rossi erroneamente come corpi estranei, portando all'infiammazione dei vasi sanguigni. Ci sono molti tipi di vasculite, alcune delle quali sono genetiche. Questa condizione...
Rimedi Naturali

Come fare un impacco contro il pioderma

La formazione di ulcere bluastre sulla pelle sono solitamente situate nelle parti inferiori del corpo (gambe, caviglie, piedi ecc.) e la diagnosi del pioderma, non è molto semplice. In questi steps, troverete qualche piccolo consiglio su come fare un...
Rimedi Naturali

Come fare un impacco contro la paracheratosi

La paracheratosi è una patologia dell'epidermide, che comporta uno sviluppo anomalo delle cellule che la compongono. Queste subiscono un processo di trasformazione in cheratina non normale e si assiste all'impoverimento di vitamina A. I nuclei delle...
Rimedi Naturali

Come fare un impacco contro la retronichia

Come vedremo nel corso di questa guida la retronichia è una peculiare patologia che riguarda le unghie, soprattutto quelle dei piedi. Nel corso della vita può capitare di notare una strana crescita di un'unghia, ossia notare che nonostante l'unghia...
Rimedi Naturali

Come fare un impacco contro la linfadenite

La linfadenite, è un disturbo legato all'infezione dei linfonodi e delle ghiandole linfatiche. Questa patologia, può essere causata da infezioni di tipo batterico, infezioni generali o forti infiammazioni. I batteri più comuni che causano la linfadenite,...
Rimedi Naturali

Come fare un impacco contro la perionissi

Le unghie sono un elemento molto delicato del nostro corpo e richiedono le dovute cure. Trascurarle può provocare delle infezioni che potrebbero sfociare in gravi malattie, anche croniche, se non curate con attenzione. Una di queste è la perionissi....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.