Come fare stretching al risveglio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Come ben sappiamo, durante l'arco di tutta la giornata ci muoviamo anche solo per andare a bere un bicchiere d'acqua, altre volte invece sembriamo gli orsacchiotti con la pila duracell. Di conseguenza, il giorno dopo, ci capita di sentirci indolenziti e rigidi una volta alzati dal letto. Continuate a leggere e scoprirete che compiendo alcuni esercizi da appena svegli, o ancora a letto potrebbero aiutarvi a sgranchirvi. La sensazione di torpore che proviamo appena svegli o dopo estenuanti ore di lavoro sedentario è causata dall'irrigidimento dei muscoli che perdono flessibilità e non si ossigenano abbastanza. È preferibile alzarsi sempre ogni mezz'ora, per fare anche solo due semplici passi e sgranchirsi le gambe. Molti dolori muscolari possono quindi essere alleviati con dello stretching da fare al risveglio. Di seguito verranno elencati tutti i benefici e quali sono gli esercizi più adatti.

26

Occorrente

  • Coerenza; Pazienza; 5 minuti ogni mattina
36

I dolori alla cervicale o la rigidità al collo sono dovuti da un eccessivo aumento della tensione muscolare, i perché sono due: o vengono sforzati troppo quei muscoli oppure sono troppo deboli. Chi ha questi problemi, si trova spesso ad alzarsi dal letto sentendo dolori nella zona che va dalle spalle al collo. È buffo sapere che anche quando dormiamo possiamo sforzare i muscoli cervicali, o perché non si dorme su un cuscino adatto, o per colpa della postura fissa e duratura che assumiamo durante il sonno. Una volta svegli è opportuno fare dello stretching che consiste in pochi e semplici movimenti circolari lenti (perché i muscoli sono freddi, se lo facciamo troppo velocemente rischiamo un'accavallamento) del collo da fare seduti sul letto. Bisogna cambiare il senso da antiorario ad orario almeno un paio di volte per una quindicina di secondi ciascuno..

46

Tutto questo dolore e posizioni scorrette, portano a delle conseguenze non poco gravi sulla colonna vertebrale (schiena). Lo stretching mattutino è in grado di agire anche su quest'ultima, stirandola per il giusto tempo e tentando di riportarla nella posizione corretta. Mettetevi sdraiati con la pancia in su cercando di allungare il più possibile le gambe tirando per una decina di secondi e poi flettendole al massimo. Seguono altrettanti secondi di riposo prima di rifare nuovamente l'esercizio. Una volta arrivati alla fine della serie, flettete le ginocchia appoggiate i piedi sul letto davanti ai glutei, allungate le braccia a croce davanti al viso e tirate il più possibile la schiena e le braccia rispettando lo stesso tempo di esecuzione e di riposo dell'esercizio precedente..

Continua la lettura
56

Cosa ci manca? La parte inferiore del corpo, le gambe. Ritornate nella posizione di partenza, sdraiatevi quindi sulla schiena con le gambe il più estese possibile sul letto, cercate di stare in questa posizione per tutto il tempo che riuscite a farlo senza avvertire troppo dolore. Dopodiché rilassatele per qualche secondo. Flettete ora le ginocchia portando i piedi vicini e stretti sul letto e allargate le gambe, quando lo fate inspirate profondamente, poi espirando richiudete. Continuate per almeno dieci volte con delle pause. Gli esercizi di stretching mattutino, se svolti regolarmente e in modo corretto, possono aiutare ad alleviare dolori muscolari e a sciogliere la tensione che si accumula sui muscoli in particolare del collo e delle spalle durante tutta la giornata.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitate di sentire dolore, fermarsi prima è importante
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Come fare stretching a casa

Lo stretching, croce e delizia degli sportivi e non solo, è un'attività benefica per il corpo oltreché necessaria per chi fa attività fisica, seppur da molti trascurata. Infatti aiuta ad avere una muscolatura tonica e i tendini ben sciolti. Il termine...
Fitness

Come eseguire lo stretching per gli adduttori

Prima di eseguire correttamente una sessione di allenamento è indispensabile eseguire un po' di riscaldamento. Allo stesso modo, dopo aver effettuato il proprio work out, è indispensabile passare a una sessione di stretching, in maniera tale da allungare...
Fitness

Come fare stretching in palestra

Lo stretching costituisce una fase abbastanza importante che precede ciascuna tipologia di esercizio o sforzo fisico: sicuramente, alcune persone avranno sottovalutato questo stadio oppure l'avranno addirittura saltata prima della palestra. Comunque,...
Fitness

Esercizi di stretching per i glutei

Lo stretching risulta essere un ottimo mezzo per mantenere tonicità e elasticità in tutto il corpo, riducendo allo stesso tempo gli infortuni e riduce i traumi muscolari. Se questi esercizi vengono applicati nello specifico per i glutei, allora il risultato...
Fitness

Esercizi di stretching per il tricipite

All'interno del passo d'introduzione della nostra guida, andremo a parlarvi di esercizi di carattere muscolare, in quanto andremo a concentrarci sul tricipite, offrendovi qualche soluzione di stretching. Praticare attività fisica è uno degli aspetti...
Fitness

Esercizi di stretching a terra

Eseguire degli esercizi di stretching a terra è una pratica, spesso sottovalutata, che può essere molto efficiente prima e dopo di fare attività fisica.È inoltre un' abitudine che, se praticata con costanza, permette di ampliare la propria scioltezza...
Fitness

Consigli per lo stretching dopo le flessioni

L'attività fisica è importante per mantenersi sempre in linea e in forma, ma anche per perdere quei chili di troppo che molto spesso possono dare fastidio e che si accumulano non solo su cosce e glutei, ma anche sulle braccia. Per rassodare le braccia...
Fitness

Esercizio: stretching dorsale e pettorale

Allenarsi è certamente molto importante per mantenersi in forma ed essere sempre tonico, ma alla fine di un'allenamento, per mantenere i muscoli elastici ed evitare irrigidimenti, è bene effettuare esercizi di stretching. Lo stretching è una delle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.