Come fare lo squat ad una gamba

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Lo squat ad una gamba, detto anche pistol squat, è uno degli squat più complicati, in quanto non è necessario solo un fisico allenato e forte per eseguirlo, ma è fondamentale anche un buon equilibrio. Ciò è dovuto al fatto che, come suggerisce il nome, lo squat viene eseguito su una gamba sola. In questo modo, come in tutti gli squat, vengono sollecitati tutti i muscoli inferiori del corpo, cioè i glutei e i quadricipiti; la necessità di mantenere l'equilibrio e la stabilizzazione, tuttavia, porta anche ad una stimolazione del core. Da qui si capisce come questo esercizio sia difficoltoso da eseguire anche per chi è ben allenato.
Se avete sentito parlare di questo tipo di squat e vi siete chiesti come si fa, non avete che da continuare nella lettura di questa guida. Essendo un esercizio di alto livello, vi illustreremo ben tre modi di eseguirlo.

27

Occorrente

  • Panca
  • Pesi
  • Sbarra
37

Versione con appoggio

La prima versione, indicata a coloro che si approcciano per la prima volta a questo esercizio, prevedete l'utilizzo di una panca piana (o di uno sgabello o una sedia, se siete a casa).
In piedi, sistematevi di spalle alla panca. Mantenetevi su una gamba sola, sollevando leggermente l'altra e atteggiando il piede nella posizione a martello, e tendete la braccia in avanti (oppure lateralmente) per mantenere l'equilibrio. Mantenendovi solo su una gamba, quindi, piegate il ginocchio e scendete, come fareste in un normale squat, fino a toccare la panca con il sedere. Quindi risalite, tornando diritti.
Attenzione: quando arrivate al livello della panca, toccatela ma non appoggiatevi, altrimenti la tensione della gamba e del gluteo verrà meno e lo sforzo vanificato.

47

Versione assistita

La seconda versione, dedicata a coloro che sanno eseguire quella descritta precedentemente, è la cosiddetta versione assistita. Questa si avvicina molto alla versione completa. Per eseguirla, avete bisogno di un sostegno, che può essere una sbarra, o qualsiasi altra cosa alla quale potreste appendervi.
Ponetevi di fronte al vostro sostegno e afferratelo con un braccio; sollevate e tendete la gamba corrispondente, sempre con il piede a martello, quindi mantenetevi sull'altra. Come prima, scendete con la gamba sulla quale vi state mantenendo, in modo controllato, aiutandovi con il sostegno, fino a toccare la caviglia con il sedere. Quindi risalite, sempre supportandovi con il sostegno.

Continua la lettura
57

Versione completa

La versione completa è quella a cui dovrete mirare se vi interessa questo tipo di squat. Naturalmente, potrete affrontarla solo nel momento in cui avete imparato ad eseguire correttamente le due precedenti.
Si esegue nella stessa maniera della versione con sostegno, solo che non avrete modo di aiutarvi: tutto lo sforzo verrà compiuto dalla gamba sulla quale vi mantenete. Dovrete dare fondo a tutta la vostra forza e al vostro equilibrio, senza poter godere di sostegni.
Vi abbiamo spiegato come eseguire questo esercizio a corpo libero. Tuttavia, anche una volta che sarete giunti a questa versione, non crediate che il gioco sia finito! Infatti, a questo punto, potete imparare ad eseguire questo esercizio con delle zavorre, di qualunque tipo: pesi, kettlebell, palle mediche, anche un borsone pieno, qualunque cosa va bene. L'essenziale è che ripartiate dalla prima versione e poi raggiungiate gradualmente l'ultima.
Buon allenamento!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di cimentarvi in questo esercizio, allenate a dovere la parte inferiore del corpo mediante squat, affondi, stacchi e altri esercizi, altrimenti non riuscirete a reggere
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Squat: le varianti più efficaci per modellare i glutei

Se siete alla ricerca di un workout efficace e che offra risultati relativamente veloci per modellare i vostri glutei e poter finalmente sfoggiare un lato B da fare invidia, gli squat diventeranno i vostri migliori alleati. Lo squat è un esercizio che...
Fitness

Come fare lo squat circuite

Gli esercizi per le gambe ed i glutei sono una componente fondamentale se desiderate restare in forma. Infatti questi esercizi, anche se sono molto duri, sono efficaci. Tutto sta nel riuscire ad eseguire delle serie in modo corretto e con una certa costanza....
Fitness

Come eseguire uno squat con bilanciere corretto

Lo squat con bilanciere è uno degli esercizi basilari nel sollevamento pesi e del body building in generale. Allena svariati muscoli, più di quelli che siamo abituati a pensare: sollecita infatti, le gambe, i glutei, le addominali, i polpacci e i muscoli...
Fitness

Come fare lo squat con l'elastico

Lo squat è un esercizio basilare perché molto semplice e facilmente eseguibile senza grosse difficoltà. Si tratta, in pratica, si un movimento così naturale che lo svolgiamo un po' tutti anche durante la giornata, ad esempio quando ci alziamo da una...
Fitness

Tutti i tipi di squat per tonificarsi

Lo squat è un esercizio fisico per la muscolatura degli arti inferiori, nello specifico di cosce e glutei. Viene usato soprattutto nel body building ma con le tendenze moda, sta prendendo sempre più spessore nelle palestre di fitness. Questo movimento,...
Fitness

I benefici dello squat

Quando le giornate si allungano e le temperature si alzano si inizia ad avere una gran voglia di mare. Ma andare al mare significa anche sfoggiare un fisico perfetto per non arrivare impreparati alla prova costume. Quindi via ad esercizi di tonificazione...
Fitness

Come effettuare correttamente lo squat

Per rinforzare e tenere un allenamento gli arti inferiori e i glutei lo squat è la soluzione migliore, poiché la muscolatura delle gambe viene tenuta in costante e continuo movimento, che poi è lo stesso che facciamo senza accorgercene tutti i giorni...
Fitness

Come fare lo squat al multipower

Se frequentate una palestra ed intendete fare lo squat al multipower, è importante sapere che ci sono diverse varianti a disposizione per ottimizzare il risultato. Questi esercizi ginnici che prevedono il piegamento sulle ginocchia servono a richiamare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.