Come fare l'automassaggio ai piedi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

I nostri piedi sono la parte più ammirevole del nostro corpo: per tutta la vita, seppur costretti nelle scarpe, mantengono il nostro intero peso e ci consentono di eseguire ogni nostro movimento, sorreggendoci in maniera armoniosa. Il loro duro lavoro li porta inevitabilmente ad affrontare numerose alterazioni strutturali, talvolta irreversibili, come l'appiattimento dell'arco plantare e le deviazioni delle dita. Attraverso i passaggi successivi di questa guida ci occuperemo di illustrarvi come bisogna procedere per riuscire a fare l'automassaggio ai piedi. Questo, oltre ad alleviare i dolori ai vostri piedi stanchi, può dare seri benefici in caso di cefalea. I massaggi con l'acqua sono utili quando ci si sente stanchi e deboli, o quando ci si rimette in piedi dopo una malattia. Vediamo dunque come fare!

28

Occorrente

  • Un catino di acqua fredda
  • una pallina
38

La prima cosa da fare consiste in un piccolo e breve massaggio di introduzione, che va praticato seguendo i principi della riflessologia plantare. Ricorda che ogni movimento che eseguii dev'essere dolce e delicato, mai troppo energico, poiché ogni parte del tuo piede è collegata a un organo del tuo corpo, e il corpo richiede sempre di essere trattato con delicatezza assoluta! Inizia a far roteare su se stesse le dita di ogni piede, muovendole pian piano con le dita della mano, una alla volta. Ora vaia a massaggiare lentamente la pianta del piede dal tallone alle dita, con dei movimenti che partono dall'interno della pianta per allungarsi verso l'esterno. Questo primo massaggio ti farà sentire, fin da subito, una grande sensazione sollievo e senso di relax.

48

A questo punto immergi i piedi in un catino di acqua tiepida o fresca, mantenendoli fino all'altezza delle caviglie, quindi muovili dolcemente per 2 minuti. Infine, porta completamente i piedi fuori dall'acqua. Dopo averli asciugati, dovrai mettere una pallina (una semplice palla da tennis o una pallina di gomma come quelle rimbalzanti andrà più che bene) sotto la pianta di uno dei due piedi, facendo rotolare il piede avanti e indietro per 1 minuto. Ripeti il massaggio con l'altro piede.

Continua la lettura
58

Adesso, strisciando per terra con le dita, porta lentamente i piedi in avanti, proprio come se stessi camminando, per una lunghezza di circa 30 cm. Ovviamente dovrai ripetere lo stesso movimento all'indietro. Premi dolcemente, ma con decisione, le dita del piede sinistro sul pavimento, mentre tirate su quelle del piede destro, che deve essere mantenuto aderente al pavimento. Mantieni questa posizione per 3 secondi, quindi ripeti invertendo le posizioni. Tutti questi movimenti del piede e delle dita faranno in modo di riattivare la tua circolazione, oltre a sgranchire le ossa.

68

Continua il massaggio con le dita appoggiate sul pavimento: alza ed abbassa i talloni per 20 volte. Ora, tenendo i talloni a terra, muovi la pianta del piede, prima di quello destro, poi dell'altro, in su e in giù per 20 volte. Rimetti nuovamente i piedi nell'acqua tiepida e sbattili ancora per 1 minuto, quindi avvolgili in un asciugamano, ma senza asciugarli: questa procedura servirà solo per eliminare l'eccesso d'acqua. Infine, riposa con le gambe sollevate, mantenendo i piedi umidi. Per concludere, non ti resta altro da are che coccolare i tuoi piedi con un velo di crema idratante o di borotalco, massaggiando dolcemente la pelle con le mani con movimenti lenti e delicati! Ora i tuoi piedi sono davvero come nuovi: morbidi e rilassati!

78

Guarda il video

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Come Fare Un Automassaggio Con La Tecnica Do-in

Il DO-IN è una tecnica di automassagio che molto spesso viene associata allo shiatsu e consiste nel rimettere in armonia il corpo con l'energia universale. Si utilizza per combatte l'ipertensione, il sovrappeso, la ritenzione idrica e per sbloccare e...
Fitness

Come praticare un automassaggio su spalle e collo

Dopo una lunga giornata di lavoro, arrivati alla sera, spesso si avverte un indolenzimento che coinvolge soprattutto l'area del collo e delle spalle. La delicata zona di collo e spalle è infatti altamente sollecitata da stress e posture errate, che possono...
Fitness

Come fare il massaggio shiatsu ai piedi stanchi

Il massaggio shiatsu è un metodo di cura giapponese che deriva da antiche tecniche di manipolazione corporea; significa letteralmente "pressione esercitata con le dita", anche se le pressioni e le trazioni che il terapista esegue possono essere praticate...
Fitness

Come fare gli addominali in piedi

L'allenamento dei muscoli addominali rappresenta un fattore molto importante per tutte quelle donne che desiderano avere la pancia piatta, nonché per tutti gli uomini che vorrebbero avere il cosiddetto addome "a tartaruga". Tradizionalmente, sia gli...
Fitness

Come rilassare gambe e piedi

La vita sedentaria, la mancanza di movimento, posture scorrette, sostare per lunghi tempi in piedi, magari sui tacchi alti, può provocare molto stress alle gambe e ai piedi che in questo modo perdono tono e forza. Rimanere seduto per lunghi periodi,...
Fitness

5 motivi per fare le scale a piedi

Stanchi di dover perdere delle ore in palestra? Di spendere soldi per poi stremarci in quelle 2 ore di intenso esercizio? Forse non ci crederete, ma esiste una soluzione che in pratica effettuate ogni giorno senza neanche accorgervene di stare facendo...
Fitness

Come massaggiare i piedi stanchi

I piedi sono abbastanza importanti per tutto corpo; infatti, su di essi grava tutto il peso sia se si cammina sia che si sta in piedi. Quando si comincia ad avere dolore ai piedi ci si rende conto del problema in quanto i sintomi si riflettono fino alle...
Fitness

5 esercizi con il Blackroll

Il blackroll è un attrezzo utilizzato principalmente dagli atleti professionisti. Oggi, però, si è diffuso anche tra le persone che vogliono semplicemente mantenersi in forma. Aiuta infatti a migliorare l'equilibrio, la flessibilità, la forza e la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.