Come Fare Gli Stacchi A Gambe Tese

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Gli "stacchi a gambe tese" sono degli esercizi fisici che danno la possibilità di prendere non due, ma ben tre piccioni con una fava. Infatti, questo allenamento consente di mettere in moto tre gruppi muscolari: lombari, glutei e bicipiti femorali. Leggendo questo tutorial si possono avere degli utili consigli su come fare correttamente gli stacchi a gambe tese. È il momento di indossare indumenti da ginnastica che non fanno sudare prima di cominciare e che al tempo stesso consentono di muoversi agilmente.

26

Occorrente

  • Bilancere
36

Il bilanciere

La cosa di cui si ha bisogno è un bilanciere da caricare; questo attrezzo si può caricare a proprio piacimento. Durante gli esercizi bisogna avere molta concentrazione ed energia in quanto si lavora parecchio. Per questo motivo è opportuno non utilizzare subito pesi molto alti, ma bisogna andare per gradi. All'inizio è consigliabile cominciare solo col bilanciere libero. Se anch'esso è molto pesante meglio prendere uno di quei bastoni di legno che si utilizzano nelle attività ginniche.

46

La posizione

La posizione di partenza sembra molto semplice, ma deve essere abbastanza precisa. Per cominciare bisogna mantenere l'apertura naturale delle gambe oppure divaricarle leggermente; i glutei, i lombari e gli addominali devono essere tenuti ben tesi. Successivamente bisogna piegarsi in avanti, lasciando le gambe ben dritte. È importante prestare attenzione a non piegare mai le ginocchia.

Continua la lettura
56

Gli esericizi

A questo punto si deve iniziare con la presa delle mani. Si deve afferrare il bilanciere davanti ai piedi in maniera salda e bisogna scegliere la posizione più comoda fra quella classica ed una più particolare. La prima, che è più spontanea, consiste nel prendere il bilanciere con i palmi rivolti verso se stessi. L'altra si assume tenendo un palmo nello stesso modo e l'altro dalla parte opposta. In questo modo si può acquisire un migliore equilibrio.

66

Il movimento

Dopo aver fatto le scelte, il movimento da eseguire è quello di salire verso l'alto, mantenendo il petto in fuori e lo sguardo fisso davanti. La postura deve essere abbastanza armonica; le gambe ed il tronco devono essere ben saldi. Intanto si deve respirare regolarmente. Quando si arriva su con il peso bisogna piegarsi nuovamente in avanti, ma questa volta senza far toccare a terra il bilanciere. La corretta esecuzione dell'allenamento si percepisce dalla contrazione dei muscoli che sono coinvolti. L'esercizio si può variare utilizzando due manubri; tutto dipende dalla propria esigenza.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Come allenare il bicipite femorale a casa

Un fisico scolpito è l'aspirazione di molti adolescenti ma anche di tanti adulti: allenare il proprio corpo, infatti, fa bene alla salute e soprattutto alla circolazione, anche se non bisogna esagerare. Il corpo umano è costituito da vari muscoli e,...
Fitness

Esercizi per aumentare la massa muscolare

Aumentare la massa muscolare significa indurre un'ipertrofia muscolare. L'ipertrofia si ottiene sollecitando i due costituenti principali del muscolo: le miofibrille e il sarcoplasma. Le miofibrille si sviluppano ed aumentano di numero quando sono sottoposte...
Fitness

Come fare lo skull crusher

Quando arriva l'estate, tutti ci tengono a sfoggiare un bel fisico in spiaggia, per cui sono in molti che si iscrivono in palestra per rassodare o costruire la propria massa muscolare. Ma siccome non tutti possono permettersi di frequentare questi corsi,...
Fitness

Come allenare la schiena

Nel corpo di un uomo in particolare, ma è un discorso valido anche per le donne, sviluppare in modo armonioso i muscoli della schiena permette di sfoggiare un fisico tonico e allenato senza limitarsi a potenziare solo i gruppi muscolari presenti su braccia...
Fitness

Come effettuare correttamente lo squat

Per rinforzare e tenere un allenamento gli arti inferiori e i glutei lo squat è la soluzione migliore, poiché la muscolatura delle gambe viene tenuta in costante e continuo movimento, che poi è lo stesso che facciamo senza accorgercene tutti i giorni...
Fitness

Esercizio: addominali con gambe tese

Quando i muscoli addominali non si sottopongono ad un adeguato esercizio fisico, tendono a rilassarsi, provocando antiestetici cuscinetti adiposi. Se mantenete la fascia degli addominali regolarmente in esercizio, otterrete un girovita più snello ed...
Fitness

Come fare un allenamento in palestra per aumentare la massa muscolare

Se ci piace mantenere il nostro corpo sempre tonico ed in perfetto allenamento, sicuramente sapremo che per riuscirci dovremo effettuare costantemente una serie di esercizi. Per farlo generalmente ci rechiamo presso delle apposite palestre dove potremo...
Fitness

Come allenare i dorsali bassi

Ci sono muscoli che attirano l'attenzione dei più e muscoli che passano inosservati e che, di conseguenza, in allenamento vengono perlopiù trascurati. A quest'ultima categoria appartiene di diritto un distretto muscolare che in palestra spesso non viene...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.