Come far cicatrizzare le gengive

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Un uso scorretto dello spazzolino, che determina un accumulo di placca dentaria e di tartaro oppure modificazioni ormonali temporanee, possono danneggiare le gengive, che appaiono arrossate e gonfie, diventano molto sensibili e sanguinano facilmente, soprattutto durante la pulizia dei denti. Anche dopo un'importante estrazione dentale, come quella del dente del giudizio o dopo un intervento chirurgico ai denti, le gengive possono essere lesionate o graffiate. Ma come far cicatrizzare le gengive?

27

Occorrente

  • Limone
  • sale
  • aceto
  • olio ionizzato
37

Spesso, anche i batteri sono in grado di danneggiare le gengive, e per guarire e cicatrizzare le ferite possiamo utilizzare i sempre efficaci "rimedi della nonna", come ad esempio i risciacqui con il succo di limone o con l'aceto. Anche la soluzione di acqua e sale si è dimostrata utile nella cicatrizzazione delle gengive: il sapore di questi ingredienti non è sicuramente gradevole, e può anche provocare un leggero dolore, ma di sicuro aiuta a risolvere il problema, combattendo l'infiammazione che di solito dà origine a questi effetti.

47

Assumere inoltre alimenti che contengono la vitamina C, può essere anche un valido aiuto. Un altro rimedio naturale invece, è l'olio ozonizzato, un importante battericida, che ha una potente azione cicatrizzante: infatti, spruzzandone una piccola quantità sul dito e passandola sulle ferite gengivali, agisce sfiammando e disinfettando profondamente. Nel caso si tratti di una complicata e dolorosa infezione batterica, è d'obbligo evitare alimenti estremamente dolci, che favoriscono la proliferazione dei batteri stessi, peggiorando notevolmente la situazione.

Continua la lettura
57

I rimedi naturali, pur aiutando molto, non sono in grado di risolvere il problema delle gravi ferite gengivali, anche se aiutano molto a lenire il dolore. Solo un dentista attento e specializzato saprà indicare la cura ed il modo migliore di agire. Sicuramente provvederà a praticare inizialmente una pulizia appropriata, per rimuovere i batteri, che infettano le ferite gengivali. Se, dopo diversi controlli dai dentisti, la ferita non cicatrizza, significa che è possibile che ci troviamo di fronte la necessità di dovere curare altre malattie, come il diabete: certe patologie infatti ritardano la cicatrizzazione in generale e quindi anche quella gengivale. A male estremo, è necessario ricorrere ad un rimedio inevitabile: suturare la ferita con alcuni punti, cercando di non infettarla con alimenti solidi e disinfettandola frequentemente.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Siate costanti nel fare i risciacqui con i prodotti specifici.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Gengive ritirate: come curarle

La recessione gengivale, o più comunemente conosciuta come "gengive ritirate", è un problema frequente che prevede l'abbassamento del colletto dentinale. Si manifesta a seguito di traumi frequenti, della mancanza di Vitamina C o K, di fattori ereditari,...
Rimedi Naturali

Come cicatrizzare una ferita con Aloe

In caso di scottature, lesioni e inestetismi della pelle, infiammazioni, debolezza gastrointestinale; l'aloe vera, le cui proprietà possono essere usate per risolvere questi e molti altri disturbi, è una pianta grassa diffusa principalmente in zone...
Rimedi Naturali

Come usare le erbe cicatrizzanti

Le ferite, le piaghe, le ulcere, i tagli, i graffi, ecc., purtroppo si manifestano molto spesso a causa di incidenti, errori, distrazioni e cadute. Questi problemi alla pelle, vengono spesso curati con appositi medicinali bendaggi e disinfettanti vari...
Rimedi Naturali

Come eliminare il tartaro con rimedi naturali

Il tartaro dentale si va a depositare sulla superficie esterna dei denti, oppure all'interno della gengiva. Il colore è molto variabile, può essere giallastro, marrone o nero, così come sono di varia natura anche le cause che provocano il suo accumularsi....
Rimedi Naturali

10 rimedi naturali per eliminare le cicatrici

Nel corso della vita, tutti noi ci siamo procurati cicatrici più o meno evidenti per il motivi più disparati: segni lasciati da una brutta varicella, sgradevoli tracce lasciate dall'acne che ci ha afflitti durante la nostra adolescenza, punti di sutura...
Rimedi Naturali

10 consigli per l'igiene dentale

Per evitare di avere problemi ai denti, è importante curare bene l'igiene orale. L'igiene dentale è fondamentale per mantenere i denti sani, bianchi e senza la presenza di alcuna carie. Di seguito vi elencheremo 10 utilissimi consigli per curare al...
Rimedi Naturali

Rimedi naturali per rimuovere la placca dai denti

La placca è una patina giallastra, un accumulo di batteri e germi che si fissano su denti, lingua e gengive. I residui del cibo, una cattiva igiene orale e l'ereditarietà ne sono i maggiori responsabili. Oltre al fattore antiestetico, la placca dentale...
Rimedi Naturali

Come fare un impacco contro un pemfigoide

Dicesi Pemfigo quella patologia di bolle autoimmune che si può manifestare sulla cute o nelle mucose, alterando dei meccanismi di adesione cellulare presenti sulla pelle. Si possono presentare delle bolle gonfie che a volte si possono rompere e quindi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.