Come evitare le fitte al fianco

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Partiamo dal presupposto che la presente guida non si addentra, dettagliatamente, nell'ambito della medicina. Tuttavia, anche se non andiamo ad analizziamo delle specifiche competenze sanitarie, possiamo aiutarvi a comprendere sulle motivazioni di un fastidioso problema che interessa svariate persone. Precisamente, spiegheremo alcune semplici metodologie in grado di evitare l'insorgenza di disturbi al quanto scomodi, come le fitte al fianco. Sia se il dolore avviene a sinistra, sia se avviene a destra, in ogni caso è fonte di preoccupazione e di invalidità nelle comuni attività di vita quotidiana. In questa guida, pertanto, vi daremo qualche consiglio su come evitare le fitte al fianco.

27

Occorrente

  • consiglio del medico
  • riduzione dello stress
  • rimedi omeopatici
  • meno sforzi fisici
  • dieta bilanciata
37

Qualsiasi dolore persistente ed insopportabile che viene avvertito necessita di essere analizzato da uno specialista, ossia da un buon medico. È buona norma, infatti, studiare la ragione scatenante del dolore, effettuando delle analisi specifiche, come possono essere gli esami ematici, un'ecografia addominale, una gastroscopia, una colonscopia, e molto altro. L'indagine deve essere effettuata in base alla zona d'insorgenza del dolore, alle circostanze in cui si presenta, ed alla sua intensità. Se le fitte interessano la zona addominale inferiore, probabilmente i disturbi sono a carico dell'intestino o delle vie urinarie (ad esempio, la vescica, o l'uretra). Invece, se la regione del corpo interessata è quella addominale superiore, occorrerà rivolgere la propria attenzione verso il fegato.

47

Anche i calcoli, sia se sono biliari che renali, necessitano di essere presi fortemente in considerazione come una possibile causa di dolore addominale. Inoltre, uno sforzo fisico eccessivo o un'abbuffata di cibo e di acqua rappresentano altri possibili fattori scatenanti. A seconda dei sospetti, è necessario agire di conseguenza e mettere in pratica la giusta strategia. Se si ha la sensazione che tutto dipende dall'intestino, in quanto il dolore avviene dopo o durante i pasti, è necessario eliminare dalla propria dieta tutti gli alimenti che possono provocare allergia, diarrea o gonfiore. Ad esempio, in questo caso è buona norma abolire i fritti, i cibi molto grassi, ed i dolci elaborati. Per la gastrite e per sindrome del colon irritabile è opportuno diminuire le situazioni di stress eccessivo, e se si vuole ottenere un aiuto, è possibile ricorrere a delle terapie omeopatiche ben dosate, come possono essere i fiori di Bach in gocce.

Continua la lettura
57

Se il disturbo consegue ad un'attività fisica, come una corsa, una camminata a passo sostenuto o simili, non rimane altro da fare che partire per gradi e diminuire l'intensità degli sforzi. È pertanto consigliato allenarsi in modo graduale, controllando ogni singola fase della respirazione. A tal proposito, è opportuno effettuare degli specifici esercizi dedicati alla respirazione stessa, in modo da ottenere degli effetti positivi. Anche se la causa del dolore non è legata ad una cattivo allenamento, i benefici di una corretta fase di respirazione sono sempre evidenti.

67

Un altro consiglio che vi diamo è quello di rinforzare i muscoli dell'addome con attività specifiche, come le rotazioni del tronco, preferibilmente facendosi consigliare da un istruttore dopo avergli esposto le proprie patologie. Le parole chiave dei rimedi sono, quindi, un'alimentazione bilanciata, un'attività fisica costante e regolare, il relax ed il consiglio del proprio medico curante. Seguendo tutti questi consigli, è possibile trovare la strada per raggiungere uno stato di salute ottimale, che da tempo si desidera, e si eviteranno dei peggioramenti.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Pur chiedendovi di non esagerare con gli sforzi fisici vi chiedo di non seguire una vita sedentaria

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Come massaggiare la schiena

Un buon massaggio della schiena può essere efficace nell'alleviare lo stress. Eseguendo una combinazione di movimenti ritmati e, di pressioni nei punti giusti, nodi e tensioni muscolari si sciolgono. Tuttavia per il vostro bene e, per non trovarvi in...
Fitness

I miglior workout per glutei da fare sul letto

Se ti trovi in quella situazione nella quale ti è venuta voglia di rassodare il tuo corpo (in particolare i glutei), però c'è ancora la pigrizia a farla da padrona, ecco la miglior soluzione: dei semplici esercizi per il tuo workout quotidiano da poter...
Fitness

Esercizio: ponte laterale

Tra gli appassionati di fitness, ci sarà sicuramente qualcuno che avrà sentito parlare del ponte laterale. Il ponte laterale, conosciuto anche con il nome di ponte lato, fa parte di quella serie di esercizi classici e a corpo libero, che hanno lo scopo...
Fitness

Come fare la panca inclinata per addominali

La muscolatura dell’addome è costituita principalmente da due parti: la fascia centrale, che corrisponde al retto dell’addome, e le zone laterali, costituite da tre strati muscolari: obliquo interno, obliquo esterno e muscolo traverso. Tramite esercizi...
Fitness

Come eseguire un bagher perfetto nella pallavolo

La pallavolo è uno degli sport più praticati e apprezzati da moltissimi giovani. Si tratta di uno sport che comprende diverse tecniche e diverse modalità di movimenti, da eseguire nella maniera più corretta per poter ricevere la palla nella maniera...
Fitness

Pilates: cinque esercizi per le gambe

Come tutti sanno, da qualche anno va incrementandosi sempre più, soprattutto tra le donne, la "moda" di una disciplina sportiva denominata Pilates. Il Pilates viene insegnato come un corso da praticare un paio di volte a settimana in quasi tutte le palestre...
Fitness

5 esercizi per tonificare gli addominali sulla fitball

I muscoli addominali rappresentano una delle zone più importanti del nostro corpo. Servono infatti a mantenerci in piedi in posizione eretta, e vengono usati in continuazione (infatti si chiamano muscoli stabilizzatori). La loro azione specifica è quella...
Fitness

Come tonificare l’interno coscia

Ogni volta che abbiamo intenzione di effettuare degli esercizi ginnici per mantenere il nostro fiscio sempre in perfetto allenamento, generalmente, preferiamo rivolgerci a delle palestre, dove, operatori esperti sapranno indicarci tutti gli esercizi più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.