Come evitare intossicazioni da patate

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le patate sono tra gli alimenti più consumati al mondo grazie alla loro bontà ed alla loro versatilità in cucina. Tuttavia è molto importante sapere che questi tuberi possono diventare tossici se ingeriti in grandi quantità a causa della solanina, un glicoalcaloide tossico presente nella buccia ed all'interno delle patate. La solanina e l'acrilamide, un'altra sostanza nociva potenzialmente cancerogena, sono pericolose però soltanto se ingerite in dosi eccessive. In questa utilissima guida vi spiego in modo dettagliato come evitare intossicazioni da patate e vi svelo i piccoli trucchi che possono permettervi di consumare questo delizioso alimento senza correre rischi per la vostra salute, godendovi i vostri piatti preferiti.

26

Occorrente

  • Qualche informazione
36

Scelta

Conoscere bene le patate può aiutarvi molto al momento dell'acquisto. Quando vi recate nel vostro negozio preferito oppure al supermercato, così come al mercatino rionale, mettete in atto questi semplici accorgimenti: scegliete sempre patate giovani ma non troppo immature. Le cosiddette patate novelle, infatti, vengono raccolte precocemente e questo fattore le rende più ricche di solanina, l'alcaloide che se ingerito in forti dosi provoca mal di pancia, nausea, diarrea, vomito e tachicardia. Abbiate sempre cura di scegliere patate sane, senza macchie, muffe, ammaccature e controllate che la loro buccia non sia raggrinzita. La buccia rugosa è infatti un sintomo di patate troppo vecchie, che hanno quindi avuto più tempo per accumulare la dannosa solanina.

46

Conservazione

Le patate devono essere sempre conservate fuori dal frigorifero in un luogo asciutto e buio, poiché la luce potrebbe farle germogliare rendendole potenzialmente tossiche. La luce del sole oltre a stimolare la crescita di germogli sulle patate, rende la buccia di questi tuberi di un colore verdastro, ed in questo caso è importante scartare le patate senza indugi. Questo perché le patate di colore verde sono maggiormente ricche di solanina. Seguite queste regole alla lettera e non avrete mai problemi di intossicazione dovuta alle patate. Naturalmente questi consigli valgono ancora di più se le patate sono destinate all'alimentazione dei vostri bambini.

Continua la lettura
56

Cottura

Per escludere ogni possibilità di subire un'intossicazione da patate dovete avere cura di sbucciarle sempre prima di cucinarle. E'infatti nella buccia che la solanina si deposita in quantità maggiore. Tra tutti i sistemi di cottura la bollitura è da preferire alla frittura perché quest'ultima provoca il formarsi di acrilamide ed altre sostanze potenzialmente cancerogene. Come ultima precauzione, ricordatevi di non scaldare mai le patate avanzate perché sottoponendo le patate ad una seconda cottura i nitrati contenuti nella polpa si trasformano facilmente in nitriti, che si legano all'emoglobina impedendo al sangue di ossigenarsi. Se proprio vi avanzano delle patate cotte e non volete buttarle, potete condirle con olio e aceto ottenendo una bella insalata fredda, gustosa e veloce da preparare.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se ne avete la possibilità scegliete patate di coltura biologica perchè contengono il 30% in meno di solanina
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

Come smaltire dopo un'abbuffata

Le festività, un buffet o una cena tra amici mettono a dura prova la digestione ed il girovita. Spesso, è impossibile controllarsi davanti a sfiziosi antipasti, invitanti primi e secondi piatti, irresistibili dessert. Per evitare intossicazioni ed ulteriori...
Alimentazione

Le caratteristiche della patata dolce

La patata dolce nasce nel Sud America per poi svilupparsi in Giappone e in tanti altri stati del mondo, fino ad arrivare anche in Italia. Ha vari nomi di uso comune, infatti la si può trovare come patata americana o 'batata' nelle regioni del Maghreb....
Alimentazione

Le migliori minestre per quando sei malato

Ci sono molti alimenti che, se assunti quando si è malati o convalescenti, aiutano il nostro organismo a guarire o a riprendersi più in fretta da una malattia, molto più che se tu stessi assumendo una medicina. In particolare, soprattutto quando si...
Alimentazione

Carboidrati: regole per non ingrassare

Un'alimentazione sana ed equilibrata mantiene in salute ed in perfetta forma l'organismo. La dieta mediterranea è ricca e salubre. Suggerisce un fabbisogno giornaliero di carboidrati al 50%. Pane, pasta, patate non vanno dunque sospesi. Eliminare queste...
Alimentazione

Dieta vegana: come sostituire le uova

I tempi moderni vedono sempre più soggetti impegnati nelle diete più disparate, per via di problemi fisiologici, alimentari, dietetici, a volte perfino per semplice curiosità o per motivi etici. Una di queste diete è quella vegana, fondata appunto...
Alimentazione

Dieta Detox: 3 giorni per sgonfiarsi

Tantissime persone soffrono di gonfiore addominale e questo sintomo si manifesta soprattutto dopo i pasti a causa di una cattiva digestione. Per risolvere questo disagio e sgonfiare il girovita occorre prima di tutto eliminare le tossine presenti nel...
Alimentazione

7 alimenti contro la stitichezza

La stitichezza è la sensazione di non essere in grado di svuotare l'intestino completamente o regolarmente. Generalmente, una persona viene considerata stitica se la defecazione avviene meno di tre volte a settimana. La stitichezza è un problema comune...
Alimentazione

Come comporre una Buddha bowl

Negli ultimi tempi si è diffusa la moda dei Buddha bowl. Si tratta di un mix di ingredienti posizionati all'interno di una ciotola, molto simili ad un'insalata rivisitata e leggermente più condita. Le ciotole di Buddha bowl, non sono altro che piatti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.