Come evitare di sviluppare un rapporto malsano col cibo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Tutti quanti amiamo mangiare, sia che si tratti di necessità, sia che si tratti di vero e proprio piacere. Ogni giorno siamo quasi obbligati a mangiare qualcosa, ma il rapporto che abbiamo con il cibo dipende esclusivamente da noi. C'è chi se lo gusta, e chi invece nella fretta di riempirsi mangia veloce senza godersi appieno il pasto.
Molte persone, in particolare le più emotive, sono portate a sviluppare un rapporto malsano col cibo, cercando spesso di affogare i loro problemi nel cibo oppure rifiutandolo del tutto. Questi comportamenti portano inevitabilmente a patologie gravissime come l'obesità, la bulimia e l'anoressia. Ecco una guida che vi da utili consigli su come evitare tutto ciò. Attraverso pochi e semplici passaggi spiegheremo come evitare di sviluppare un rapporto malsano col cibo.

24

Qualora il problema sia il desiderio eccessivo di cibo, bisogna cercare in tutti i modi di distrarsi. Infatti nella maggior parte dei casi l'obesità nasce non soltanto per una forte passione verso il cibo ma come rimedio alla noia, alla stanchezza oppure alla depressione. La prima cosa da fare quando si viene colpiti da un attacco di fame è domandarsi se si ha realmente fame oppure se si sta cercando soltanto un modo per passare il tempo. Nel caso in cui ci si renda conto che la voglia di mangiare non è determinata da un reale bisogno fisiologico, è opportuno cercare un passatempo che faccia del tutto dimenticare la fame e che, soprattutto, tenga il corpo occupato. Se si sta in casa si può leggere oppure parlare al telefono con qualcuno, cercando quindi di concentrarsi su altro. La soluzione migliore, tuttavia, rimane uscire di casa se l'impulso è davvero forte, fare soltanto una piccola passeggiata di una decina di minuti nel proprio quartiere, allontanandosi dal frigorifero. Il modo migliore per rinunciare a un vizio infatti non è soltanto avere una forte forza di volontà ma non metterla affatto alla prova.

34

Nel caso in cui la patologia sia più vicina all'anoressia e alla bulimia il discorso è ben diverso: in questi casi è molto più difficile riuscire autonomamente a mettersi nella condizione di guarire. Nella maggior parte delle situazioni è inevitabile confrontarsi con un medico e trovare una soluzione clinica alla patologia, ricordandosi che non vi è nulla di cui vergognarsi nel ammettere di soffrire di un determinato disturbo.

Continua la lettura
44

I disturbi alimentari sono un problema molto più incombente nella società odierna e non vanno per niente sottovalutati: ascoltate i vostri parenti e amici, fidatevi dei vostri consigli e non sottovalutate nessun sintomo. Spesso quando si soffre di queste patologie, infatti, non si riesce a rendersene conto senza l'aiuto di un terzo. Se invece si ha soltanto paura di incappare in uno di questi disturbi, è sufficiente fare una spesa alimentare equilibrata, non dimenticandosi mai di mangiare molti alimenti di origine vegetale. È molto utile diminuire gli acquisti di dolci e prodotti grassi facendo la spesa dopo i pasti per non essere guidati dal proprio organismo ma soltanto dalla propria ragione.
Evitare di sviluppare un rapporto malsano con il cibo è qualcosa di psicologico, che arriva nel profondo. Capirne le cause potrebbe aiutarci ad avere una vita alimentare molto più sana e costruttiva, e ci eviterà moltissimi problemi futuri. Seguendo le istruzioni di quesa guida potrete riuscire a sviluppare un rapporto molto più sano con il cibo. Vi auguro quindi buona fortuna.
Alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

5 regole per resistere al cibo spazzatura

Pasti frugali, bibite gassate, merendine, carboidrati complessi, piatti pesanti come macigni: si sta parlando del classico cibo spazzatura! Il cibo spazzatura è tra le cose più dannose e deleterie per l'organismo, ma molto spesso non si riesce proprio...
Alimentazione

Come ridurre la voglia di cibo

L'obesità infantile è un problema che ormai, sta aumentando in maniera particolarmente elevata. Attraverso alcuni studi, si afferma che il 40 % dei bambini del mondo ha problemi di sovrappeso oppure è addirittura obeso. La causa di queste patologie...
Alimentazione

Come risparmiare sull'acquisto di cibo biologico

Per mantenere sempre una perfetta forma fisica è fondamentale non solo effettuare costantemente attività fisica ma anche mangiare correttamente e soltanto cibi sani. I cibi biologici sono proprio quelli che fanno al caso nostro perché vengono coltivati...
Alimentazione

Come integrare il magnesio attraverso il cibo

Il magnesio è un elemento fondamentale per la corretta funzionalità dell'organismo: questa sostanza non solo è indispensabile per favorire la formazione delle ossa, ma contribuisce all'attivazione di numerosi enzimi e allo stesso tempo è necessaria...
Alimentazione

Come fare il pieno di vitamine con il cibo

Il corpo umano richiede giornalmente diverse sostanze negli alimenti che s’ingeriscono di vitamine e minerali essenziali per il mantenimento del fisico e per la difesa immunitaria. E’ fondamentale comprendere l’importanza di queste per stare in...
Alimentazione

Le fonti più importanti di proteine

Le proteine, insieme a carboidrati e grassi, costituiscono i tre "macro-nutrienti" essenziali che forniscono l'energia necessaria al corretto funzionamento del nostro corpo: tutti sono importanti ma in particolare le proteine sono considerate i mattoni...
Alimentazione

Come preparare un’insalata depurativa

La guida che andremo a sviluppare nei tre passi che seguiranno l'introduzione alla tematica, si occuperà di cibo. L'alimentazione sarà il tema centrale, in quanto proveremo a spiegarvi come andare a preparare un'insalata depurativa, un tema davvero...
Alimentazione

Come associare bene i cibi per non ingrassare

Sebbene la discussione sul rapporto cibo-attività fisica per tenersi in forma e in buona salute sia sempre aperta, molti esperti del settore, dietologi e nutrizionisti, concordano nel sottolineare come associare bene i cibi sia fondamentale per mantenere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.