Come evitare che i legumi producano gas

Tramite: O2O 10/07/2017
Difficoltà: facile
17

Introduzione

In una buona alimentazione non può mancare nessun nutriente essenziale. Troppo spesso ci limitiamo ad un mero calcolo delle calorie per scegliere i nostri pasti. Rinunciare ad un gruppo tra carboidrati, proteine e grassi non è salutare per l'organismo. Il nostro corpo richiede tutte le sostanze in modo equilibrato e nel rispetto del nostro fabbisogno. Oltre ad essi abbiamo le vitamine e i sali minerali, essenziali per il benessere. Ma attraverso i cibi, in particolare i legumi, possiamo assumere anche molte fibre. Sono indispensabili per il corretto funzionamento dell'apparato digerente. I legumi devono sempre essere parte integrante della dieta. Molte persone, però, non gradiscono gli "effetti collaterali" di alcuni di essi. Parliamo dell'imbarazzante produzione di gas, una conseguenza assai fastidiosa. Come possiamo evitare che i legumi producano certi gas?

27

Occorrente

  • Bicarbonato di sodio.
  • Spezie (cumino, finocchio, timo, rosmarino).
  • Tagliare la cottura.
37

Distinguere i vari legumi

Della famiglia dei legumi fanno parte i fagioli, i ceci, le lenticchie, i piselli, le fave. Anche i lupini e le cicerchie appartengono a questo gruppo. Non tutti i legumi provocano una produzione di gas intestinali di pari livello. I più "pesanti" in tal senso sono sicuramente i fagioli e i ceci. Si tratta di legumi molto sostanziosi e nutrienti, con buone dosi di proteine vegetali. Lenticchie, fave e piselli producono gas in misura minore. In ogni caso esiste qualche stratagemma che attenua notevolmente il problema.

47

Utilizzare il bicarbonato

I primi metodi per prevenire l'inconveniente si attuano in fase di cottura.
Il bicarbonato di sodio si aggiunge in cottura, solitamente all'acqua in cui bollire i legumi. Accelera la cottura stessa e aiuta la digestione in caso di pasti pesanti. Ma il trucco più noto per evitare i gas consiste nel "tagliare" la cottura. Si tratta di rimuovere dal fuoco il tegame coi legumi nel momento dell'ebollizione. Successivamente dovranno riposare per 10 minuti, per poi riprendere la cottura. Questo sembra ridurre la produzione di oligosaccaridi, primi responsabili del gas.

Continua la lettura
57

Utilizzare il cumino

Infine dovremo utilizzare qualche erba capace di favorire la digestione. Tra le spezie capaci di evitare eccessi di gas troviamo il cumino. Questo aroma è molto presente nei piatti etnici e sudamericani. È ottimo sulle carni ma anche con le verdure. Durante la cottura di fagioli e ceci un pizzico di cumino in polvere può aiutare contro i gas. Ad avere gli stessi effetti benefici sono anche finocchio, timo e rosmarino. Quest'ultimo è perfetto in piatti che prevedono l'uso di legumi e carne. Queste erbe avranno un duplice effetto: ridurre la produzione di gas e insaporire i piatti. Un altro stratagemma utile è quello del bicarbonato di sodio. Un sale dai mille usi e proprietà positive.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Spezie e bicarbonato si possono utilizzare insieme per rendere ancora più digeribili i legumi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Alimentazione

Come sostituire i legumi

I legumi sono alimenti fondamentali all'interno di una dieta equilibrata e forniscono sia zuccheri che proteine. A volte, a causa di temporanee restrizioni caloriche, intolleranze alimentari o esigenze nutrizionali particolari, può essere necessario...
Alimentazione

Come dimagrire con i legumi

Raggiungere, e mantenere, il peso forma significa soprattutto stare bene con sé stessi e in salute. A volte non è semplice perseguire questo obiettivo, e si cercano soluzioni più o meno efficaci per dimagrire, possibilmente in fretta, e senza cambiare...
Alimentazione

Meteorismo: i principali cibi da evitare

Per meteorismo si intende un disturbo gastrointestinale causato da un'eccessiva produzione e un eccessivo accumulo di gas nel tratto intestinale. Questo porta a distensione addominale, addome gonfio e, a volte, dolorante. È consigliato mangiare finocchio,...
Alimentazione

6 alimenti da evitare per la pancia gonfia

Circa il 60% della popolazione italiana, soffre di gonfiori addominali. È un fenomeno abbastanza diffuso, soprattutto tra le donne. Non è solo un disagio estetico, ma un vero e proprio malessere. Le cause possono essere diverse, come lo stress, uno...
Alimentazione

Le bevande che aiutano a sgonfiare

La bevanda è un liquido che si beve per dissetarsi, rinfrescarsi e ristorarsi. L'unica vera bevanda è l'acqua indispensabile, come gli alimenti, per il mantenimento delle funzioni vitali. Il bisogno di acqua si manifesta con la sete. La ritenzione idrica...
Alimentazione

10 cibi che causano gonfiore addominale

Il gonfiore addominale annovera tra le sue cause principali la presenza di gas in eccesso all'interno dello stomaco. Detti gas possono a loro volta dipendere da numerose cause differenti, una tra le quali è senza dubbio l'alimentazione: latte, formaggi...
Alimentazione

Fave secche: proprietà e benefici

Le fave sono il frutto della Vicia Faba, una pianta erbacea annuale. Di origine asiatica, appartengono alla famiglia delle Leguminose. Questi legumi si coltivano principalmente in Germania, Cina ed Italia, tra gennaio e marzo. Si raccolgono solitamente...
Alimentazione

Gli alimenti che contengono ferro e zinco

Il nostro organismo ha bisogno di tanti elementi nutritivi per fare in modo che funzioni correttamente. Infatti la perfetta macchina del corpo umano deve essere alimentata attraverso una dieta equilibrata, che garantisca un apporto sufficiente di sostanze...