Come Eliminare I Problemi Dell'Intestino Irritabile

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Prendersi cura del proprio corpo e della propria salute è molto importante per condurre una vita sana. Pero' non sempre è possibile farlo a causa della vita stressante che conduciamo, e lo stress spesso si ripercuoto sul nostro sistema alimentare. La sindrome dell'intestino irritabile o colite, è un problema che affligge molti di noi. Si tratta di un'infiammazione intestinale con sintomi parecchio fastidiosi (diarrea, crampi e difficoltà digestive).
Negli ultimi anni, questa patologia si è sempre più diffusa, ciò è dovuto soprattutto a un'alimentazione poco sana ed poco equilibrata. La vita frenetica infatti ci costringe ad accontentarci di un pasto veloce e non sano, portando il colon a non reagire più nella giusta maniera tramutando ogni pasto che facciamo in un problema digestivo. In questa giuda vi daremo alcuni consigli su come eliminare i problemi dell'intestino irritabile, attraverso pochi e semplici passaggi vi daremo utili consigli.

25

Tale infiammazione, è provocata sia delle mucose del colon ma in primis da una alimentazione cattiva e da forte stress. Non esiste infatti un farmaco che curi totalmente questa situazione. In commercio esistono molte tisane che aiutano il colon a reagire e a stabilizzarsi leggermente, ma l'unico rimedio funzionante è quello di mangiare in maniera corretta seguendo la giusta dieta. Se i dolori sono molto forti e le fitte insopportabili, evitate per almeno due giorni di mangiare qualsiasi cosa che possa irritare. Per riequilibrare la funzionalità intestinale ci vuole molto tempo e pazienza. È necessario cambiare le proprie abitudini alimentari per migliorare le vostre condizioni.

35

Non vi sono tempi precisi per seguire una dieta. Gli alimenti ricchi di fibre come la frutta e i cereali sono tra quelli più indicati per il loro contenuto di fibre. Anche le proteine di carni magre, il pesce azzurro, le patate lesse e la frutta sono un'ottima opzione, prodotti in grado di diminuire il gonfiore addominale e l'infiammazione. Utilissimo anche lo yogurt che combatte la flora batterica (intero e bianco).

Continua la lettura
45

Evitate alcuni alimenti come i funghi, i peperoni, le melanzane, l'aglio, la cipolla, il sedano, le fave, i fagioli e le lenticchie. Riducete tutto ciò che contiene lievito (pane fresco, pizza e focacce). Eliminate assolutamente l'alcool, il caffè e le bibite gassate sostituendole con tisane al finocchio, alla melissa, tè verde o camomilla per rilassare lo stomaco. Anche per la frutta vanno seguiti alcuni accorgimenti. Va infatti evitata la frutta troppo dolce e matura. Anche il carbone vegetale si è dimostrato un'ottima soluzione per l'assorbimento dei gas intestinali (potete trovarlo in farmacia o nelle erboristerie).
Se seguirete questi piccoli consigli almeno due settimane migliorerete la situazione intestinale e i dolori saranno meno intensi.
Curare il proprio intestino non è cosi' difficile, ma bisogna essere costanti e metodici. Seguendo i consigli di questa guida riuscirete a risolvere il vostro problema in breve, e se dovesse persistere, allora è consigliabile fare visita ad un edico specializzato che sappia indicarvi la cura più adeguata al vostro caso.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Eliminate bibite gassate e alcool

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Come utilizzare la melissa

La melissa è una pianta erbacea perenne, ha incredibili proprietà antispasmodiche e antiinfiammatorie. Grazie agli oli essenziali, che contiene, è usata in numerose cure. Vediamo come utilizzare la melissa nelle sue proprietà peculiari e quando non...
Rimedi Naturali

10 segreti per ritrovare il benessere dell'intestino

L’intestino è un organo fondamentale per il corpo umano. Esso ha bisogno di una serie di accorgimenti per garantirne il benessere. Buona parte dei fattori riguardano gli alimenti che consumiamo, ma non dimentichiamo l'importanza dell’attività fisica.Vediamo...
Rimedi Naturali

Proprietà e benefici dei semi di psillio

I semi di psillio, che si trovano comunemente presso le erboristerie e le farmacie, si ricavano da una pianta officinale, la Plantago psyllium. Questo arbusto appartiene alla famiglia delle plantaginaceae che cresce in territori sabbiosi, prevalentemente,...
Rimedi Naturali

Come migliorare la flora intestinale

È sempre in contunuo aumento la percentuale di persone che soffre di problemi intestinali. Tali problematiche creano non poche limitazioni nello svolgimento di compiti della vita quotidiana. Nasce quindi l'esigenza di prendere provvedimenti al fine di...
Alimentazione

Teff: proprietà e benefici

Oggi vogliamo dedicare un po' d'attenzione ad un alimento ricco di proprietà benefiche, ma poco conosciuto: il Teff. Forse qualcuno di voi ne ha già sentito parlare, ma per chi non lo conosce, sappiate che si tratta di uno pseudo cereale, ovvero di...
Alimentazione

5 cibi da evitare per ridurre il gonfiore

Chi soffre di particolari disturbi gastrointestinali, oppure si ritrova spesso gonfio, subito dopo aver mangiato, per problemi di digestione, di colite o di nervosismo psicosomatico, sa quanto possa essere fastidioso ed imbarazzante il gonfiore, accompagnato...
Fitness

Come evitare le fitte al fianco

Partiamo dal presupposto che la presente guida non si addentra, dettagliatamente, nell'ambito della medicina. Tuttavia, anche se non andiamo ad analizziamo delle specifiche competenze sanitarie, possiamo aiutarvi a comprendere sulle motivazioni di un...
Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà della feijoa

La feijoa, noto anche come l'ananas guava, è un frutto delizioso di origine sudamericana. Esso, infatti, cresce spontaneamente nel Brasile meridionale, nel Paraguay orientale, in Uruguay, nell'Argentina settentrionale e in Colombia. Tuttavia, attualmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.