Come effettuare degli impacchi rinfrescanti per gli occhi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'occhio è l'organo della vista ed è estremamente delicato. Per questa ragione bisognerebbe proteggere gli occhi di continuo tenendoli al riparo da polveri, vapori, liquidi irritanti; non affaticarli con letture sotto scarsa o eccessiva luce; non costringerli a una visione di molte ore davanti al computer. Purtroppo, con la vita che conduciamo abitualmente, questo non è possibile e spesse volte si arriva a casa di sera con arrossamenti, lacrimazioni, senso di bruciore alle palpebre e altri fastidi. Si vorrebbe allora conoscere come effettuare un rimedio efficace e magari naturale, senza effetti collaterali, che faccia passare tutte le infiammazioni dagli occhi irritati. Esistono rimedi antichi naturali, consistenti in lavaggi e impacchi rinfrescanti con erbe. Il più conosciuto è forse l'impacco di camomilla.

26

Occorrente

  • acqua calda
  • camomilla sfusa o in bustine
  • batuffoli di ovatta o garza sterili
36

Esistono diverse specie di questa pianta, ma quella più usata è la Matricaria Chamomilla, appartenente alla famiglia delle Composite. Essa cresce spontanea ed anche coltivata. È molto nota per le sue proprietà antispasmodiche, sedative, calmanti e digestive, tanto da essere usata in ogni famiglia. Tutta la pianta ha un odore forte, gradevole e aromatico. Si trova allo stato spontaneo nei luoghi erbosi e lungo i sentieri campestri. Fiorisce da aprile ad agosto ed in queste epoche si raccoglie in piena fioritura, si lascia seccare all'aria, all'ombra e si conserva in scatole di latta o in sacchettini di plastica. Si coltiva su terreni fertili, profondi, permeabili con sabbia asciutta, in primavera. Non richiede cure colturale e la raccolta si esegue in piena fioritura falciando le piante e facendole seccare all'ombra, sotto appositi teloni. E una pianta con il gambo esile e delicato, avendo fitte diramazioni laterali. Le foglie sono piccole, frastagliate, di colore verde grigiastro. I fiori hanno la forma di capolini con disco giallo e linguette bianche. Le sue tante proprietà erano conosciute sin dal tempo dei greci e dei romani.

46

La preparazione dell'impacco è semplice. Basta mettere dell'acqua in un pentolino e metterlo sul fuoco. Quando arriva all'ebollizione, si mette qualche cucchiaino di camomilla sfusa oppure una bustina già confezionata in una tazza versandovi sopra l'acqua calda e si lascia raffreddare. Appena l'infuso è tiepido, si immergono due batuffoli di ovatta o della garza sterili imbevendoli bene nel concentrato di camomilla che si è formato. Si strizzano fino a togliere l'eccesso di liquido e si depongono sugli occhi. Si lasciano in posa qualche minuto e poi si ripete più volte fino a sentire sollievo.

Continua la lettura
56

Per gli occhi irritati e infiammati esistono anche altri tipi di infuso. Si possono fare lavaggi e impacchi di decotto di mirtillo. Anche questo si può preparare velocemente facendo bollire per una decina di minuti un cucchiaio di bacche in un litro d'acqua. Anche il fiordaliso produce effetti benefici. La sua preparazione consiste nel farne bollire 30 grammi in un litro d'acqua per una ventina di minuti; lasciarlo intiepidire, quindi colarlo e poi fare degli impacchi. Se non avete a disposizione camomille e fiordalisi, può bastare anche una semplice patata. Grattugiate la polpa e ponetela sulle palpebre rimanendo distesi per una mezz'oretta e ripetendo l'impacco ogni dieci minuti si può trarre beneficio.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La cura principale degli occhi è legata alla loro protezione.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Come eliminare la cellulite con impacchi naturali

La cellulite è un fastidioso problema antiestetico che interessa moltissime donne. Tale problema deriva generalmente da una predisposizione genetica, la probabilità che si manifesti però aumenta se si conduce una vita alquanto sedentaria ed un'alimentazione...
Rimedi Naturali

I benefici degli impacchi con le foglie di cavolo

Il cavolo è un vegetale classificato nella famiglia delle Crucifere, genere Brassicacee. Di questa pianta ne esistono diverse forme tutte derivate dalle modificazioni genetiche che l'uomo ha apportato tramite incroci tra piante che presentavano caratteristiche...
Rimedi Naturali

Come fare degli impacchi a base di erbe

Gli impacchi a base di erbe sono degli antichi rimedi popolari che racchiudono un patrimonio sospeso tra il sapere magico, l'orientamento erboristico ed elementi di pratiche manipolatorie. Depositarie di questo segreto erano le donne che, solo in alcuni...
Rimedi Naturali

I migliori oli per impacchi capelli

In cima agli interessi delle donne, ma sempre più spesso anche degli uomini, c'è quello del benessere dei capelli: lunghi, corti, ricci, lisci, quel che è importante è che essi siano sani, ben nutriti e in ordine. Erroneamente si crede che per la...
Rimedi Naturali

come preparare infusi, impacchi e tisane con l'achillea

L'achillea millefolium è una pianta erbacea con un fusto alto circa 50-60 cm, è stata chiamata millefoglie per le sue foglie 2.3 volte pennatosette, cioè che presentano frastagliature a lacinie strettissime. È una pianta ricca di olio essenziale,...
Rimedi Naturali

Rimedi naturali per occhi rossi

Ultimamente l'arrossamento degli occhi è un problema abbastanza frequente. Ciò si verifica sia per l'incremento delle allergie che per l'utilizzo sempre più sconsiderato dei mezzi di comunicazione di massa, come televisioni e computer. Questi ultimi...
Rimedi Naturali

Come Intervenire Sulle Varici Con Impacchi Freddi, Pediluvi E Cataplasmi

Le varici rappresentano una grave condizione patologica caratterizzata dalla formazione di varici a carico delle vene del plesso sotto-mucoso dell'esofago. La patogenesi delle varici è direttamente legata a uno stato di ipertensione portale quale si...
Rimedi Naturali

Come Lenire Il Gonfiore Di Mani, Piedi, Occhi E Labbra

All'interno della presente guida andremo a parlare di gonfiore corporeo. Nello specifico, come avrete già potuto comprendere attraverso la lettura del titolo stesso della nostra guida, ora andremo a darvi qualche consiglio su Come Lenire Il Gonfiore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.