Come e quando prendere i fermenti lattici

Tramite: O2O 06/02/2017
Difficoltà: media
14

Introduzione

Molti generi di batteri producono acido lattico come prodotto finale primario o secondario della loro fermentazione, il termine di batteri lattici è convenzionalmente riservato per generi nell'ordine Lactobacillales, che comprende; Lactobacillus, Leuconostoc, Pediococcus, Lactococcus e Streptococcus, oltre a Carnobacterium, Enterococcus, Oenococcus, Tetragenococcus, Vagococcus, e Weisella; questi ottengono energia solo dal metabolismo degli zuccheri, i batteri lattici sono limitati ad ambienti in cui gli zuccheri sono presenti. Essi limitano la capacità biosintetica, dopo essere evoluti in ambienti ricchi di aminoacidi, vitamine, purine e pirimidine, quindi devono essere coltivati in mezzi complessi che soddisfano tutte le loro esigenze nutrizionali. I fermenti lattici sono batteri vivi che vivono all'interno del nostro intestino e si nutrono di tutto quello che introduciamo nel corpo attraverso l'assunzione di cibo. Essi costituiscono, insieme ad altri batteri, la flora batterica. La loro funzione è quella di stabilire l'equilibrio all'interno del nostro organismo; producono acido lattico che serve a contrastare la crescita di batteri patogeni dannosi per la salute. Ecco come e quando prendere i fermenti lattici.

24

È quindi importante, per un corretto e sano funzionamento dell'organismo, riequilibrare la flora batterica. Essa svolge, infatti, importanti funzioni organiche: garantisce l'integrità della mucosa intestinale, protegge contro l'invasione di batteri patogeni, favorisce i processi digestivi, previene svariati disturbi come colite, dissenteria, costipazione, sintetizza alcune vitamine, come la vitamina B12 (importante per i cicli metabolici cellulari) e la vitamina K (fondamentale per la coagulazione del sangue e non solo).

34

Se vi trovate in una o più delle situazioni precedentemente elencate, sappiate che è opportuno assumere i fermenti lattici. I dosaggi variano a seconda del prodotto scelto: bustine o pillole contenenti batteri vivi e biochimicamente attivi, si assumono per bocca con l'aiuto dell'acqua per almeno sette giorni consecutivi e preferibilmente lontano dai pasti.

Continua la lettura
44

Dopo il periodo necessario, dovrebbe ristabilirsi l'equilibrio, tuttavia è opportuno continuare a seguire un regime alimentare corretto a base di frutta e verdura crudi, yogurt, cereali, cibi integrali. Escludete i cibi raffinati: farine, sale e zucchero bianco. Come disse Ippocrate: "Fa che il cibo sia la tua medicina".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

Come curare il meteorismo

Molti individui soffrono di questo fastidio, causato dall'elevata presenza di gas nel tratto dell'intestino principalmente, o meno frequentemente a livello dello stomaco. Chi soffre di meteorismo presenta come sintomi principalmente gonfiore e tensione...
Salute

Ritenzione idrica: come riconoscerla

La ritenzione idrica, chiamata anche edema, si riscontra quando il corpo comincia ad accumulare una quantità eccessiva di liquidi nei tessuti, che generalmente vengono irrorati dalla circolazione sanguigna. In condizioni normali, il sistema linfatico...
Salute

Cosa fare in caso di scossa elettrica

Molto spesso può capitare di prendere una brutta scossa elettrica, a causa di diversi fattori. Quando ad esempio in un'abitazione non è presente il salvavita, bisogna fare attenzione ad utilizzare diversi accessori elettrici che possono essere pericolosi....
Salute

Come assorbire al meglio gli integratori di proteine

Le proteine sono delle sostanze fondamentali da assorbire e ci aiutano nella cura delle pelle, dei capelli e delle ossa. Producono ormoni e sono fondamentali anche per il corretto funzionamento del nostro sistema immunitario. Sono indispensabili per chiunque;...
Salute

10 azioni che rallentano il metabolismo

Capita spesso, alle donne un po' di più rispetto agli uomini, di prendere chili senza un motivo evidente. Nonostante l'alimentazione sia stata regolare, senza eccessi o sgarri, può succedere che nel giro di poco non si riesca ad entrare più nei soliti...
Salute

Come alleviare il dolore delle emorroidi

Le emorroidi sono vene varicose che si formano nel tratto intestinale del retto e dell'ano. Quando si manifestano, possono essere davvero molto fastidiose. In particolare, le emorroidi possono essere di due tipi: interne ed esterne. Le prime compaiono...
Salute

Consigli per accelerare il metabolismo

Tantissime persone desiderano un metabolismo più veloce poiché grazie a quest'ultimo è possibile dimagrire più in fretta e mantenersi in forma senza troppa fatica. Tuttavia per comprendere come accelerare il metabolismo occorre prendere in considerazione...
Salute

Come lenire il dolore del Fuoco di Sant'Antonio

Il Fuoco di Sant'Antonio, nome comune per identificare l'Herpes Zoster, è una malattia causata dallo stesso virus che provoca la varicella: il virus può infatti restare presente, anche se inattivo, all'interno delle cellule nervose di chi ha avuto questa...