Come distinguere la forfora dalle uova di pidocchi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Pediculosi e forfora sono affezioni del cuoio capelluto completamente differenti. Tuttavia, possono facilmente confondersi a uno sguardo superficiale. Entrambe si manifestano con la presenza di minuscole tracce biancastre sul capo e sui capelli. La forfora proviene dalla desquamazione del cuoio capelluto. La pediculosi è un'infestazione parassitaria.
I pidocchi producono le lendini. Sono uova piccole come i granelli di forfora. Saper distinguere la forfora dalle uova di pidocchi è importante. Così facendo, si limita la gravità dell'infestazione e la possibilità di contagio.
Non è possibile prevenire la pediculosi, occorre trattarla adeguatamente. Questo fenomeno fastidioso si verifica in ambienti affollati e surriscaldati, come scuole e altre istituzioni comunitarie. Una volta accertata la presenza di pidocchi, occorre intervenire con adeguati trattamenti, sia farmacologici che naturali.

26

Occorrente

  • Shampo antiparassitario
  • Pettine a denti stretti
  • Aceto da risciacquo
36

Un problema rende particolarmente difficile distinguere la forfora dai pidocchi. Questi ultimi, infatti, hanno la capacità di fuggire alla luce. Questo porta, la maggior parte delle volte che li si cerca muovendo i capelli, a una loro fuga in altre zone. Pertanto, bisogna esaminare una ciocca alla volta. Si adopera un pettine dotato di denti molto stretti. Si passa sulla chioma e poi si scuote sul lavandino. Per distinguere meglio la forfora dai pidocchi, effettuare il controllo dopo aver lavato i capelli. Il passaggio del pettine specifico scorrerà più agevolmente.

46

Sia in presenza di forfora che di pidocchi, il primo sintomo è il prurito. Quello dei pidocchi è più intenso, ma ben localizzato. Esso parte con una sensazione di solletico fino ad arrivare a manifestazioni più dolorose. In entrambi i casi si ha la formazione di piccoli granelli bianchi. Le uova di pidocchio, tuttavia, si attaccano al singolo capello. Inoltre, la forfora è presente su tutta la superficie del cuoio capelluto. Le uova di pidocchi si diffondono principalmente dietro le orecchie e sulla nuca. In queste aree la temperatura è costante e costituisce l'ambiente ideale per il parassita.

Continua la lettura
56

La forfora non lascia macchie di sangue sul cuoio capelluto. Ciò può accadere, invece, con la puntura dei pidocchi. Per eliminare le tracce di forfora basta utilizzare uno shampoo specifico. Le uova di pidocchio si rimuovono solo con un pettine a denti stretti. Con la crescita dei capelli la forfora rimane sul cuoio capelluto. Le uova dei pidocchi tendono a seguire la crescita, spostandosi in zone più esterne.
A un esame attento, le uova di pidocchi si possono distinguere dalla forfora per via del loro aspetto traslucido e tondeggiante.
Un ottimo rimedio che evita il permanere delle lendini è il risciacquo dei capelli con dell'aceto. Esso crea una patina protettiva che impedisce alle uova di aggrapparsi al fusto capillare.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per limitare la gravità dell'infestazione, controllare quotidianamente il cuoio capelluto
  • Adoperare l'aceto da risciacquo per impedire alle lendini di attaccarsi al capello
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Come usare l'olio di neem

L'olio di neem anche se non è ancora conosciuto da tutti, da moltissimi anni è utilizzato come prodotto per uso cosmetico e medico (tipico della tradizione medica ayurvedica indiana). Questo benefico olio dalle molteplici proprietà appartiene alla...
Rimedi Naturali

I 5 usi della polvere di Neem

La polvere di Neem, si ricava da un albero di grosse dimensioni originario dell'India. Tale pianta, possiede numerose proprietà benefiche e per tale motivo viene definita come la "farmacia del villaggio", in quanto nel suo paese di origine viene usato...
Rimedi Naturali

Come eliminare i pidocchi con metodi naturali

I pidocchi sono degli insetti che trovano il loro perfetto habitat naturale nella cute umana. Hanno la caratteristica di attaccarsi alla pelle ed ai capelli, con una sostanza gelatinosa, e le loro uova si schiudono nel giro di una settimana. Vivono succhiando...
Rimedi Naturali

Rimedi naturali per eliminare la forfora

La forfora è uno degli inestetismi più diffusi e odiato tanto fra gli uomini quanto fra le donne. È un disturbo causato dall'eccessivo ricambio delle cellule che compongono l'ultimo strato di pelle sul capo, che muoiono prima del tempo e si staccano,...
Rimedi Naturali

Tea tree oil: come utilizzarlo per eliminare la forfora

Il tea tree oil è un olio essenziale che si ricava dalle foglie della pianta del tè (melaleuca alternifolia). Esso è utilizzato specialmente per la cura di patologie dell'epidermide, tra cui forfora e dermatite seborroica. Il prodotto ha spiccate proprietà...
Rimedi Naturali

Le proprietà dell'olio tea tree

L'olio tea tree si ricava dalle foglie dell'albero Maleleuca alternifoglia, comunemente conosciuto come l'albero del tè, che cresce in terra australiana. Le foglie vengono distillate attraverso vapore acqueo. Il nome "albero del tè", coniato dallo avventuriero...
Rimedi Naturali

10 modi di utilizzare il tea tree oil

Il tea tree oil, anche conosciuto come olio essenziale di malaleuca, è un prodotto assolutamente naturale che viene ricavato dalle foglie della Malaleuca alternifolia, una varietà di pianta che proviene dall'Australia. Il tea tree oil oggi è sempre...
Rimedi Naturali

Usi e utilizzi dell'olio 31

L’Olio 31 è un prodotto naturale costituito da un mix di 31 oli essenziali purissimi estratti da piante officinali tra cui menta piperita, eucalipto, arancio dolce, anice, limone, finocchio, tea tree, rosmarino, cumino, aglio, timo, cannella, salvia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.