Come curare una puntura di ape

Tramite: O2O 01/02/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Essere punti da un'ape può essere più o meno doloroso, in base alla zona del corpo in cui si viene punti. Fortunatamente ci sono tanti rimedi, anche naturali, per curare velocemente e con efficacia gli effetti. La cosa importante è non agitarsi ma seguire i rimedi indicati. Proponiamo un elenco con i consigli su come agire in caso di puntura.

26

Rimuovere il pungiglione

È utile sapere riguardo alle punture d'api che questi insetti, diversamente delle vespe, muoiono dopo la puntura. Ciò accade perché il pungiglione si stacca rimanendo dentro la carne del malcapitato. Tale aspetto rende più complicata la gestione della puntura. Nel caso in cui accada, ecco i rimedi da attuare. In base a quanto è stato detto, per prima cosa bisogna estrarre il pungiglione, che può causare infezioni e dolore. Per rimuoverlo efficacemente possiamo aiutarci con delle pinze. Quelle utilizzate per le ciglia sono ottimali.

36

Disinfettare la zona interessata con acqua e sapone

Nel caso in cui si venga punti in casa, bisogna provvedere subito a lavare la zona con abbondante acqua tiepida e sapone, per detergere. Fatto ciò, proviamo ad estrarre il pungiglione dalla carne. Quando anche questo passo è stato fatto, utilizziamo dell'alcool per disinfettare e poniamo una garza sterile. È utile per lenire il dolore fare impacchi con del ghiaccio. Vediamo ora quali sono le alternative, sempre parlando di rimedi naturali.

Continua la lettura
46

Lenire il gonfiore con acqua e aceto

In caso non ci sia del ghiaccio disponibile, si può utilizzare un batuffolo di cotone imbevuto di aceto bianco, molto efficace per lenire gonfiore e dolore. Altro rimedio è quello della cipolla. Si tratta di un rimedio molto semplice che dà ottimi risultati. Possiamo lasciare posizionata la cipolla sulla puntura fino a quando non iniziamo ad avvertire meno dolore. Purtroppo le cose a volte possono peggiorare e la puntura, nonostante venga curata con prontezza e attenzione, si può infettare o provocare fastidiose reazioni allergiche al soggetto.

56

Assumere un antistaminico

Fare uso di un antistaminico, ad esempio la difenidramina o utilizzare un sedativo come la loratadina, reprimerà prurito e il gonfiore causato dalla puntura. Possiamo prendere dell'ibuprofene o l'acetaminofene per lenire il dolore, se dovesse rivelarsi necessario. È sempre utile preliminarmente lavare punto colpito dalla puntura con acqua e sapone neutro. Oppure usare il disinfettante. Si può utilizzare anche una crema di idrocortisone sulla puntura, perché aiuta ad alleviare gonfiore, prurito e arrissamento. Richiediamo subito l'assistenza medica nel caso in cui in passato ci fosse stata una reazione grave alla puntura di un'ape, o nel caso in cui sia presente un'allergia.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Come comportarsi in caso di punture di api e vespe

È risaputo che le punture di insetto possono essere veramente pericolose; prendiamo per esempio l'ape: quante volte sarà capitato di trovarsi in campagna, magari distesi sull'erba, ed essere sfortunatamente stati punti da questo insetto. In queste circostanze...
Rimedi Naturali

Come curare l'herpes zoster con rimedi naturali

L'herpes zoster risulta essere precisamente un'infezione virale che provoca delle dolorosi eruzioni cutanee sul corpo. Per risolvere questo fastidioso ed antipatico problema, spesso vengono prescritti dei farmaci antivirali che, oltre a trattare le dolorose...
Rimedi Naturali

Come curare le piaghe alla bocca

Capita frequentemente che si formino in bocca delle piccole piaghe bianche, dette anche "stomatiti" o "afte", molto fastidiose e talvolta dolorose soprattutto nei periodi invernali. Tuttavia, se non sono forme gravi e quindi non necessitano l'intervento...
Rimedi Naturali

Come curare i geloni con rimedi naturali

I geloni sono irritazioni della pelle causate dal freddo esterno che, solitamente, si localizzano sulle nocche delle dita della mano, lungo il margine interno ed esterno dei piedi e sul tallone. Dove compare il gelone, la pelle si presenta tesa, tumefatta,...
Rimedi Naturali

Come curare le ragadi anali con rimedi naturali

Per lo più localizzate nella regione anale, le ragadi sono un'ulcerazione mucoepidermica longitudinale e di aspetto ovale, situate nella porzione più esterna del canale anale, sul fondo di una sua plicatura radiale. La sede più colpita è la parte...
Rimedi Naturali

Come curare La Tosse Con Il Pino Mugo

Il Pino Mugo è una pianta dalle molteplici proprietà curative. Cresce sulle Alpi, tra il Trentino ed il Veneto, e ne vengono utilizzate le gemme, i germogli, le foglie e le pigne.Sia le gemme che i germogli sono utilizzati per la cura della bronchite,...
Rimedi Naturali

Antinfiammatori naturali per la tendinite

La tendinite è uno stato doloroso che si viene a causare quando un tendine viene lesionato. Il dolore provocato dalla tendinite si propaga per tutta l'articolazione provocando fastidio e dolore. Per curare la tendinite esistono moltissimi farmaci ma...
Rimedi Naturali

10 consigli per l'igiene dentale

Per evitare di avere problemi ai denti, è importante curare bene l'igiene orale. L'igiene dentale è fondamentale per mantenere i denti sani, bianchi e senza la presenza di alcuna carie. Di seguito vi elencheremo 10 utilissimi consigli per curare al...