Come curare una distorsione della caviglia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La distorsione alla caviglia si deve curare con attenzione al fine di ripristinare un corretto movimento del piede e quindi la sua completa autonomia in breve tempo. È indispensabile un intervento tempestivo per stabilire l'entità del danno e per medicare in fretta la parte dolorante. Vediamo alcuni consigli per agire in modo corretto e velocizzare il ripristino della normale funzionalità. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a curare correttamente una distorsione della caviglia.

25

Occorrente

  • Borsa con ghiaccio, bendaggio elastico acquistato su suggerimento del medico
35

Le distorsioni alla caviglia sono le più frequenti e richiedono una serie di misure di riabilitazione particolari per una guarigione completa. Esistono diversi livelli di gravità, dai quali dipenderanno altrettanti tipi di interventi. Il livello zero si presenta con gonfiore e dolore quasi assenti, entrambi sintomi che tenderanno a scomparire dopo alcuni minuti. Nel primo grado invece appare del gonfiore dopo alcune ore e il movimento risulta possibile, anche se difficile. Il secondo livello implica una aumento costante di entrambi i sintomi e l' impossibilità di muovere la zona traumatizzata. Compaiono inoltre delle macchie rosse a seguito della rottura di legamenti. Il terzo grado è caratterizzato dall'impossibilità di spostamento: la parte appare dolente e bloccata e sono possibili emorragie interne, oltre all'eventualità che si sia verificata una rottura dell'osso.

45

Prestare una cura immediata al trauma è di fondamentale importanza, soprattutto per riconquistare correttamente il funzionamento dell'arto. La caviglia va protetta con dei bendaggi elastici e va appoggiato sulla zona interessata del ghiaccio, cercando di mantenere l'immobilità. La gamba deve essere rivolta verso l'alto. Il bendaggio applicato deve comprimere la parte, facendo comunque attenzione a non impedire una normale circolazione sanguigna: se avvertiamo un formicolio al piede significa che la fasciatura è troppo stretta.

Continua la lettura
55

A seconda della gravità verranno poi eseguiti gli esami necessari, ad esempio radiografie ed ecografie. Nei primi giorni sarà necessario limitare i movimenti per non mettere sotto sforzo l'articolazione. I cubetti di ghiaccio, fondamentali, non andranno posizionati direttamente sulla pelle ma inseriti nella borsa apposita, togliendola ogni 15-20 minuti per evitare di raffreddare eccessivamente l'area. Su consiglio del medico potrà essere necessario anche assumere dei farmaci antinfiammatori per facilitare la guarigione.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

Come curare gli ematomi

L’ematoma è una lesione della cute caratterizzata da gonfiore e pelle più scura dove si verifica il trauma che generalmente avviene per avere urtato contro qualcosa. Il colpo rompe i vasi sanguigni interni che fanno uscire siero e sangue gonfiando...
Salute

Come curare il palato infiammato

Il palato infiammato è un'irritazione che colpisce la parte interna della bocca e che può rivelarsi piuttosto fastidiosa. Difatti si possono riscontrare difficoltà nell'ingerire il cibo, provare dolore e disagio. Le cause che provocano questa condizione...
Salute

Come curare le micosi ai piedi

Curare il proprio corpo è veramente importante se non si vuole rischiare di ammalarsi o di andare incontro a fastidiosi problemi.Tuttavia, vi sono alcune parti del nostro corpo che necessitano di maggiore cura e attenzione rispetto alle altre, i piedi...
Salute

Come curare l'infiammazione alle gengive

Un po’ a tutti capita di ritrovarsi di colpo con gengive gonfie, con forti dolori e fastidi mentre si mangia e spesso sono anche sanguinanti. Le cause possono essere tante per cui le gengive si possono infiammare, soprattutto se ci sono protesi dentiere...
Salute

Come curare il giradito

Il giradito è un'infezione abbastanza comune che si manifesta prevalentemente tra le persone che amano rosicchiare le loro unghie e pellicine, anche se può verificarsi a livello dei piedi negli atleti che praticano sport di endurance o in pazienti diabetici....
Salute

Come curare i disturbi alle vie respiratorie

Particolarmente nella stagione invernale, le vie respiratorie subiscono frequenti disturbi. Essi sono causati, in molti casi, da un'alimentazione non corretta e non completa, oltre che da un basso livello di difese immunitarie. Quando le vie respiratorie...
Salute

Come curare l'alluce valgo

L'alluce valgo, conosciuto anche come borsite, è un grumo osseo che finisce per rendere molto difficoltosa la camminata in quanto si forma alla base dell'alluce. Sono 3 le cause principali di tale disturbo: le scarpe troppo strette, una complicazione...
Salute

Come curare le gengive che sanguinano

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire in che modo poter curare le gengive che sanguinano. Questo è un problema purtroppo molto diffuso tra la gente, ma allo stesso tempo viene anche del tutto sottovalutato e considerato qualcosa di normale. Iniziamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.