Come curare le piaghe alla bocca

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Capita frequentemente che si formino in bocca delle piccole piaghe bianche, dette anche "stomatiti" o "afte", molto fastidiose e talvolta dolorose soprattutto nei periodi invernali. Tuttavia, se non sono forme gravi e quindi non necessitano l'intervento del medico, è possibile utilizzare dei metodi naturali per curare queste vescicole. Le piaghe non devono comunque essere sottovalutate: spesso si formano a causa dello stress, ma anche a causa di una carenza di determinate sostanze nel regime alimentare, come per esempio il ferro e la vitamina B12. Tali rimedi naturali risultano essere estremamente utili da mettere in pratica, infatti potrete fare tutto da soli senza la necessità di rivolgervi ad un medico specializzato. In questo modo, non solo avrete la possibilità di apprendere un rimedio davvero utile ed efficace, ma potrete soprattutto risparmiare il vostro prezioso denaro dal momento che non dovrete pagare una visita di controllo se la situazione non è grave al punto di doversi rivolgere ad un medico. A questo punto, non vi rimane che continuare a leggere con attenzione le semplici e dettagliate indicazioni riportate esattamente nei successivi passi di questa guida, per comprendere utilmente come curare le piaghe alla bocca.

25

Occorrente

  • Limoni interi
  • Spremi-agrumi
  • Siringa sterile
35

Tipologie di afte:

Prima di tutto imparate a riconoscerle e a non confondere con più semplici malesseri. Le piaghe alla bocca si mostrano come rosse piaghe dolorose, che con il trascorrere del tempo potrebbero mutare in ulcere aperte, spesso circondate da un rivestimento bianco. Queste tipologie di afte che per l'appunto non confondete con altre patologie come la più frequente, quella cioè del virus herpes simplex, non sono contagiose. Il motivo per cui si formino le piaghe alla bocca è sconosciuto ma, nella maggior parte dei casi, si sono riscontrate associazioni con lo stress o con carenze alimentari.

45

Farmaci o rimedi naturali:

Per curare le piaghe alla bocca si possono prendere degli antidolorifici generici o fare degli sciacqui con antibiotici locali. Prima di passare a questi rimedi farmacologici, potete comunque provare con soluzioni naturali, in molti casi efficaci. Una possibilità potrebbe essere quella di prendere un limone e spremerlo con uno spremiagrumi. Fatto ciò togliete i residui di polpa ed eventuali semi finiti nella spremuta. Con l'aiuto di una siringa sterile, una volta che avrete tolto l'ago, dovete aspirare un po' di succo del limone spremuto e, senza diluirlo, spruzzarlo direttamente sulla ferita.

Continua la lettura
55

Effettuare degli sciacqui dopo il trattamento:

Dopo ogni trattamento con il limone, ricordatevi di fare uno sciacquo anche con l'acqua. Al termine della cura fate un ultimo sciacquo con acqua e succo di limone diluiti insieme. Se anche con questo metodo le piaghe alla bocca continuano a perseguitarvi per più di una o due settimane, dovrete rivolgervi al medico.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Proprietà e benefici della verbena

La verbena, il cui nome scientifico è verbena officinalis, è una pianta perenne che comprende un centinaio di generi e circa tremila specie e che appartiene alla famiglia delle Verbenasceae. Quasi tutte le specie crescono, soprattutto, nelle regioni...
Rimedi Naturali

Come sfruttare le proprietà della valeriana

La valeriana è una pianta perenne, alta fino a un metro e mezzo, che cresce spontanea nei luoghi umidi, nei boschi e vicino ai ruscelli. Le piante più ricercate sono quelle che crescono spontanee nei boschi di alta e media montagna, in quanto sono più...
Rimedi Naturali

Agrimonia: proprietà curative e utilizzi

L´agrimonia è un genere di piante appartenente alla famiglia delle Rosaceae note fin dall´antichità per le loro proprietà curative. La specie più comune è l´Agrimonia eupatoria, nota anche come erba di S. Guglielmo, erba del taglio o erba vettonica....
Rimedi Naturali

Come aiutare la guarigione di una ferita  con i sali da bagno

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori e lettrici, a capire come poter aiutare la guarigione di una ferita, con l'utilizzo dei sali da bagno. Cercheremo di attuare tutto ciò, mediante il classico metodo del fai da te, che ci da una...
Rimedi Naturali

Come e quando assumere il verbasco

Il verbasco (Verbascum Thapsus), noto anche come Tasso barbasso, è una pianta officinale spontanea. Appartiene alle Scrophulariaceae. I suoi steli possono raggiungere anche i 2 metri di altezza; i fiori sono grandi, cimosi e gialli. I terreni incolti,...
Rimedi Naturali

Proprietà delle bacche di trigno

Il trigno (Prunus Spinosa L.), conosciuto anche come prugnolo selvatico, è una pianta spontanea e spinosa molto diffusa nelle nostre campagne, soprattutto del centro Italia e della regione appenninica molisana. Le sue bacche, grandi all'incirca come...
Rimedi Naturali

Come usare le erbe cicatrizzanti

Le ferite, le piaghe, le ulcere, i tagli, i graffi, ecc., purtroppo si manifestano molto spesso a causa di incidenti, errori, distrazioni e cadute. Questi problemi alla pelle, vengono spesso curati con appositi medicinali bendaggi e disinfettanti vari...
Rimedi Naturali

come preparare infusi, impacchi e tisane con l'achillea

L'achillea millefolium è una pianta erbacea con un fusto alto circa 50-60 cm, è stata chiamata millefoglie per le sue foglie 2.3 volte pennatosette, cioè che presentano frastagliature a lacinie strettissime. È una pianta ricca di olio essenziale,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.