Come Creare Una Pomata Cicatrizzante

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

A volte può capitare di farsi male ed avere delle ferite che per guarire devono passare per il processo di cicatrizzazione. Questa fase solitamente avviene nell'arco di due o tre giorni al massimo, se però intendiamo velocizzarla possiamo applicare una pomata cicatrizzante. Oltre a quelle già presenti in commercio ne possiamo creare una con le nostre mani in modo facile e veloce. In questa guida pertanto verrà spiegato come fare.

25

Occorrente

  • Paraffina solida (vaselina)
  • Allume di rocca (pietra)
  • Polvere di penicillina
  • Barattolo di vetro
35

Gli ingredienti

Per prima cosa dobbiamo procurarci tutti gli ingredienti necessari alla realizzazione della pomata. Perciò, rechiamoci in una farmacia e compriamo della paraffina solida, una pietra di allume di rocca e una boccetta di polvere di penicillina (va bene anche in pillole).

45

La lavorazione

A questo punto possiamo cominciare a lavorare la nostra pomata cicatrizzante. Prendiamo la pietra di allume di rocca ed avvolgiamola in un panno bianco, facendo molta attenzione che sia completamente pulito. Dopodiché, aiutandoci con un martello, dobbiamo cercare di frantumarla in scaglie e solo dopo che avremo fatto questo possiamo sminuzzarla ulteriormente con l'aiuto di un matterello da cucina, in modo tale da ottenere una polverina che deve risultare finissima. Adesso prendiamo il barattolo di paraffina e versiamo il contenuto all'interno di una ciotola che avremo in precedenza ben sterilizzato ed aggiungiamoci anche la polvere di allume di rocca e quella di penicillina. Successivamente mescoliamo per bene il tutto, fino ad ottenere un composto che dovrà essere ben omogeneo.

Continua la lettura
55

Componenti naturali

Ed ecco che avremo ottenuto, tramite questi semplici passaggi e comodamente in casa nostra, un'ottima pomata cicatrizzante fatta solo ed esclusivamente con dei componenti del tutto efficaci e con tutte le proprietà necessarie per guarire la nostra ferita. Grazie alla penicillina infatti, la nostra crema avrà una funzione antibiotica e con l'aggiunta anche dell'allume di rocca sarà disinfettante, rinfrescante ed anche emostatica. Per conservare il prodotto è importante utilizzare un'accurata igiene e proprio per questo è consigliabile utilizzare un barattolo di vetro. Prima di adoperarlo però è opportuno sterilizzarlo in acqua ed alcool e in seguito fatto bollire. Possiamo applicare la pomata cicatrizzante già dal primo momento del taglio o dell'abrasione. Noteremo subito dei benefici immediati a cominciare dal tamponamento del sangue fino ad arrivare alla completa cicatrizzazione della ferita.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Allume di rocca: proprietà e impiego

L' Allume di Rocca è un minerale ricco di interessanti proprietà che possono venire bene per affrontare piccoli problemi di tutti i giorni. Dal punto di vista chimico è un sale che contiene alluminio, potassio e zolfo e risulta incolore e inodore....
Salute

Come curare il giradito

Il giradito è un'infezione abbastanza comune che si manifesta prevalentemente tra le persone che amano rosicchiare le loro unghie e pellicine, anche se può verificarsi a livello dei piedi negli atleti che praticano sport di endurance o in pazienti diabetici....
Rimedi Naturali

Come far cicatrizzare le gengive

Un uso scorretto dello spazzolino, che determina un accumulo di placca dentaria e di tartaro oppure modificazioni ormonali temporanee, possono danneggiare le gengive, che appaiono arrossate e gonfie, diventano molto sensibili e sanguinano facilmente,...
Rimedi Naturali

Rimedio naturale contro i dolori cervicali e muscolari

I dolori generalmente situati nel vostro collo prendono il nome di cervicalgia. Questo disturbo appena citato può essere scatenato da un insieme di cause: posture scorrette, oppure, in alternativa anche i fastidiosi colpi di frusta. La cervicalgia è...
Rimedi Naturali

Come usare l'arnica

L'arnica e i suoi estratti sono stati ampiamente impiegati nella medicina omeopatica come trattamento per l'acne, foruncoli, contusioni, distorsioni, eruzioni cutanee, dolori e ferite. I fiori e i rizomi sono le parti della pianta che sono utilizzate...
Salute

Come alleviare il dolore delle emorroidi

Le emorroidi sono vene varicose che si formano nel tratto intestinale del retto e dell'ano. Quando si manifestano, possono essere davvero molto fastidiose. In particolare, le emorroidi possono essere di due tipi: interne ed esterne. Le prime compaiono...
Rimedi Naturali

5 rimedi naturali per il giradito

Prima di parlarvi dei rimedi naturali per curare il giradito, vediamo innanzitutto di che cosa si tratta. Il giradito è un'infezione, solitamente di origine batterica, che colpisce le dite delle mani, o in casi rari anche dei piedi. Questo tipo di infezione...
Rimedi Naturali

Proprietà e benefici dell'ippocastano

L'albero dell'ippocastano, il cui nome scientifico è aesculus hippocastanum, appartiene alla famiglia delle Ippocastanacee ed è molto diffuso in quasi tutte le regioni italiane. Viene impiegato per creare viali alberati, zone ombrose sia nei giardini...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.