Come conciliare lavoro e vita sentimentale

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il tema del work-life balance è sempre piú d'attualitá e non riguarda solo coloro che desiderano sia una carriera di successo che una relazione seria, ma anche tutte quelle figure professionali per cui la settimana lavorativa non è costituita dalle canoniche 8 ore lavorative quotidiane, 5 giorni a settimana. Il concetto stesso che stiamo lavorando solo quando ci troviamo sul posto di lavoro è oramai un palese falso ideologico. Non possiamo negarlo: ci portiamo il lavoro a casa e, se esageriamo, questo puó rappresentare un problema. Siamo davvero obbligati a trascurare o addirittura a rinunciare ad una vita affettiva equilibrata e duratura? Non esistono linee guida valide per tutti ma trovare il giusto equilibrio è possibile. Eccovi qualche consiglio su come conciliare lavoro e vita sentimentale.

24

Abolire la dicotomia lavoro-affetti

Il primo passo verso il corretto equilibrio consiste nel riconoscere ed ammettere che non deve esistere una dicotomia assoluta fra carriera e famiglia. Dovete liberarvi dal pensiero che le stesse ore passate sul lavoro dovete passarle con il vostro partner, come se foste dei matematici che organizzano la propria vita secondo l'equazione 1:1. Cosí facendo sprecate energie nel tentativo disperato di far coincidere le 2 cose, senza essere soddisfatti da nessuna, al contrario vi sentirete perennemente in colpa. La formula 50/50 non vale, se siete presenti al 100%, qualsiasi cosa stiate facendo. Prestateci attenzione: quante volte vi ritrovate a leggere un messaggino, pensare a cosa dovrete fare domani, preparare la cena, ascoltare il vostro compagno, senza mai interessarvi davvero a come sia andata la sua giornata? La prossima volta siate sinceri: ditegli che avete in ballo un progetto di lavoro impegnativo e che la vostra testa divaga attorno a 1000 pensieri. Proponetegli di sedervi insieme, concentrarvi su voi stessi e dedicarvi un'oretta di attenzione reciproca assoluta. Le prime volte non sará facile, ma col tempo imparerete ad evitare le distrazioni, sia sul lavoro che sulle relazioni sentimentali.

34

Dare delle prioritá

Ci saranno dei momenti in cui sia la vostra professione che la vostra relazione saranno molto impegnative. Potreste dover affrontare nel contempo la possibilitá di un grande passo avanti o indietro nella vostra carriera ed un periodo difficile nella vita del vostro partner. Saper capire cosa richiede la vostra attenzione prioritaria è essenziale. Dovete accettare il fatto che né il vostro lavoro né la vostra vita affettiva avranno sempre la prioritá, pertanto impegnatevi a gestire separatamente ciascuna situazione. Imparate a stabilire, caso per caso, quale aspetto della vostra vita richiede la precedenza assoluta. Il tempo impiegato a riflettere non è mai tempo perso: serve a trovare il giusto equilibrio.

Continua la lettura
44

Porre dei limiti

Stabilite dei limiti al tempo che dedicate a discutere di lavoro col vostro compagno alla fine di ogni giornata. Saper comunicare col vostro partner vi renderá la vita piú semplice. Se parlate con lui della vostra professione e condividete gioie e dolori della vostra giornata lavorativa, lo coinvolgerete emotivamente nelle vostre esperienze; di conseguenza lui sará piú comprensivo nei vostri confronti, anche nei momenti in cui il lavoro vi assorbirá completamente. Aggiornatelo sui progressi e sugli insuccessi ma sempre entro certi limiti. Per favore non fate diventare il vostro lavoro il tema principale delle vostre discussioni. Avete ben altro da condividere! Impegnatevi a ritagliarvi del tempo esclusivamente dedicato alla vostra intimitá, ai vostri hobby, a far progetti, a ridere insieme. Ridimensionate lo spazio che la carriera occupa nella vostra giornata a favore di una vita privata soddisfacente e completa.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

10 piante che possono favorire il sonno

Dormire la notte è diventata un'impresa? Le lunghe ore di riposo continuato sono solo un lontano ricordo? Nel letto non fai altro che girarti e rigirarti nel vano tentativo di prendere sonno? Nessun problema. Per conciliare il riposo e tornare ad addormentarsi...
Rimedi Naturali

Oli essenziali contro l’insonnia: come utilizzarli

Molte persone al giorno d'oggi soffrono d'insonnia, un disturbo che impedisce il normale ciclo di sonno quotidiano. L'impossibilità di addormentarsi può derivare da diverse cause come ad esempio la stanchezza, uno stile di vita troppo frenetico, una...
Fitness

5 sport più amati dalle donne

Lo sport, fenomeno sociale molto apprezzato dalla collettività è stato per svariati anni prerogativa ed attività praticata solo da personale maschile ma con il passare del tempo si è pian piano diffuso anche al personale femminile che ha raggiunto...
Sessualità

Sesso e adolescenti: consigli per la prima volta

Il percorso della vita è lungo e artificioso ma per questo altrettanto affascinante. Ogni giorno si impara qualcosa e le sfide che ci riserva il futuro possono essere difficili. Ciascuno di noi dovrebbe poter vivere le proprie esperienze step by step...
Rimedi Naturali

Come interpretare i sogni: la scala

I sogni notturni sono reinterpretazioni del proprio vissuto quotidiano. La mente lavora ogni notte, solo che spesso non si fa caso a tutto ciò. Già Sigmund Freud, padre della psicanalisi moderna, sosteneva che i sogni fossero dei desideri inconsci...
Psicologia

Come superare una crisi esistenziale

Affrontare un periodo negativo, che ci spinge a porci delle domande sullo scopo della nostra vita; sul ruolo che adempiamo e soprattutto sul perché non riusciamo a capire che direzione sta prendendo la nostra vita. La nostra mente in quel caso, attraversa...
Sessualità

I trucchi per migliorare l'eros nelle donne

L'amore ha un significato universale ma se esiste anche un'attrazione fisica lo possiamo definire eros, in altre parole il desiderio di un'unione più completa di quella sentimentale. Questo legame è costituito da due individui, da un lato estremamente...
Psicologia

Counseling: le maggiori difficoltà agli inizi

Ognuno di noi ha sofferto per diverse ragioni: relazionali, situazioni di vita, condizioni di cambiamento indesiderato, non accettazione della realtà circostante, tutte situazioni nelle quali ci ritroviamo talvolta deboli nell'individuare la strada migliore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.