Come comportarsi con chi fa ghosting

Tramite: O2O 12/03/2019
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Il ghosting è una nuova tendenza che oggi giorno va dilagandosi sempre di più. Si tratta di un comportamento che consiste nell'abbandonare o lasciare una persona, scomparendo all'improvviso. Questo perché con l'era digitale oggi giorno tutto gira intorno ai social. Tanto che molte amicizie e relazioni amorose nascono in rete. Per alcuni il web può essere davvero una fortuna, mentre per altri può risultare una vera delusione. Questo fenomeno coinvolge sia giovani che più deboli, senza dare quasi il tempo di intuire le intenzioni di chi sparisce. Le persone che hanno questi comportamenti possono essere sia uomini che donne. Nella seguente guida spiego come comportarsi con chi fa ghosting.

26

Evitare di contattare la persona

La prima cosa da fare quando si subisce ghosting è quella di evitare di contattare la persona interessata. Quindi non chiamarla e quanto meno inviare messaggi di qualsiasi tipo. Toglierla da ogni contatto come Facebook, instagram e whatsapp è la migliore decisione. Quest'ultima è una mossa dolorosa ma necessaria. Inoltre non prendere iniziative sbagliate come quella di cercarla. Per poi vedere magari con quale persona ha iniziato una nuova relazione. Anzi giocare di anticipo è il metodo migliore. Pertanto annunciare subito, prima che lo faccia lui o lei, la separazione su tutti i social network frequentati.

36

Cancellare ogni ricordo

Cancellare ogni ricordo è un'altra maniera per allontanarsi e dimenticare. Pertanto togliere tutte le foto dal telefono, i messaggi e ogni cosa che possa portare a pensare questa persona. Inoltre se durante il percorso fatto insieme è avvenuto anche uno scambio di regali, meglio disfarsene. Magari gettandoli o mettendoli in vendita online.

Continua la lettura
46

Creare nuovi interessi

A questo punto dopo aver eliminato ogni minima traccia di questa persona, è arrivato il momento di voltare pagina e creare nuovi interessi. Annullando così il dolore, la rabbia e la delusione. Cercando di sforzarsi e chiamare a raccolta tutte le energie e rimuovere tutto dal presente. Per poi nell'eventualità dovesse ripresentarsi, non riaccoglierla mai più. Quindi ricominciare a vivere una nuova vita, creandosi nuovi hobby, passatempi e tanto altro. Inoltre provare a uscire da casa senza portare lo smartphone o almeno lasciarlo spento è un modo per disconnettersi da questo pensiero. Così la sensazione di vuoto piano piano si attenuerà, per lasciare spazio al piacere di relazionarsi con altre persone. Cercando di dare priorità ai rapporti sociali veri, che a differenza di quelli virtuali lasciano più soddisfazioni. Ovviamente non è un'impresa semplice, ma un giorno tutto svanirà e la sofferenza si tramuterà in felicità.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prendere una decisione rapida, senza farsi influenzare
  • Circondarsi di gente che ci stima e rispetta
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

Come comportarsi con una persona anaffettiva

Essere in grado di comunicare efficacemente è la più importante di tutte le abilità della vita. Sviluppare le tue capacità comunicative può aiutare tutti gli aspetti della tua vita, da quella professionale alle riunioni sociali e tutto il resto....
Psicologia

Come aiutare chi soffre di DOC

Doc: Disturbo Ossessivo Compulsivo. È questo il significato dell'acronimo col quale si identifica questo tipo di disturbi. Chi è affetto da Doc solitamente è consapevole di quanto gli accade, di quanto i suoi comportamenti possano risultare non convenzionali....
Psicologia

Come comportarsi con una persona permalosa

La permalosità è una reattività a comportamenti ed a parole che altre persone non considerano offensivi. Il permaloso è abbastanza insicuro per cui non riesce a convivere facilmente con gli altri. Spesso si è costretti a vivere con persone che non...
Psicologia

Come comportarsi con una persona arrogante

L'arroganza fa perdere il proprio controllo in qualsiasi situazione. Una persona arrogante è convinta di sapere tutto. Manifesta superiorità nei confronti degli altri e manca di empatia. Inoltre, è incline alla manipolazione e non ha rispetto. La presenza...
Psicologia

Come aiutare chi ha dipendenza da gioco

Il gioco d'azzardo può causare dipendenza, portando un giocatore compulsivo a sfuggire alla realtà, immergendosi sempre di più in questa attività. Al pari di altre dipendenze, come quella per lo shopping compulsivo ad esempio, va saputa riconoscere...
Psicologia

Come aiutare una persona ansiosa

Una persona ansiosa non sempre è facile da gestire, visto che innanzi tutto è indispensabile dare una motivazione al suo stato e capire se si ha davanti una patologia seria o un disturbo passeggero. In certe fasi della vita, durante alcune esperienze...
Psicologia

Come gestire un ipocondriaco

L'ipocondria è un problema della sfera psichica che porta chi ne è affetto ad avere delle preoccupazioni eccessive e in molti casi infondate per la propria salute. Il soggetto affetto da ipocondria, associa ogni minimo fastidio che avverte ad una patologia...
Psicologia

Come rimediare a una bugia scoperta

Chi di noi non ha mai detto una bugia? In psicologia esistono due tipi di bugiardi: il bugiardo patologico e il bugiardo compulsivo. Il bugiardo patologico mente per un determinato fine, incurante delle conseguenze. Quello compulsivo, invece, mente per...