Come capire se una persona dice la verità

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Tutti noi vorremmo sapere come fare a capire se la persona che ci sta davanti sta mentendo oppure dice la verità. A parte la sensibilità personale e il grado di conoscenza che abbiamo con il nostro interlocutore, che sicuramente giocano un ruolo fondamentale in queste situazioni, esiste un metodo per aiutarci a capire se abbiamo o no di fronte un bugiardo e questa guida spiega in che consiste.

25

La prima cosa da considerare è che non bisogna confondere il comportamento del nostro interlocutore con atteggiamenti che possono essere dettati da imbarazzo o insicurezza. Questo non vuole, infatti, necessariamente dire che la persona sta mentendo. Il segreto sta nello studiare i movimenti e i gesti che l'interlocutore fa nel momento in cui gli chiediamo di rispondere a una domanda. Per fare ciò bisogna, però, fare molta attenzione, perché questi segni non verbali vengono fatti tutti nello stesso momento e molto rapidamente.

35

MIMICA FACCIALE. La prima cosa da osservare è il viso, la cui mimica è la più difficile da controllare. Il volto è lo specchio dell’anima, per cui una persona che dice cose in contraddizione con quello che sente avrà dei movimenti dei muscoli facciali non coerenti con le sue parole e anche se sorride, lo farà in modo meno rilassato, contraendo la muscolatura dello zigomo. IL TONO DI VOCE. Anche la voce reagisce all’emotività e, quando una persona sta mentendo, può avere dei cambiamenti nel modo di utilizzarla, come alzare il tono o bisbigliare, parlare con un suono molto acuto o, al contrario, molto profondo, parlare senza intonazioni o avere un tono vibrante.

Continua la lettura
45

LE MANI. Un’altra indicazione del fatto che il nostro interlocutore stia mentendo è il movimento delle mani, che, in questo caso, vengono agitate freneticamente o stringono con forza qualche oggetto. Anche il gesticolare, come accompagnamento dell’espressione verbale, nel caso della bugia, sarà più controllato.

55

GLI OCCHI. Guardando gli occhi del nostro interlocutore, facciamo caso a dove li sposta mentre risponde a una domanda: se guarda in alto alla nostra sinistra sta cercando di inventare una risposta, se guarda in alto a destra, sta ricordando. Ciò si spiega con il fatto che l’emisfero destro del nostro cervello è deputato all’immaginazione e al sogno, mentre quello sinistro alla memoria. Cerchiamo di notare anche se la persona ci guarda o no negli occhi e anche cosa guarda, che potrebbe essere indicativo nella ricerca della verità.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

Come essere una persona più empatica

L'empatia è una capacità che ci aiuta a capire i sentimenti degli altri, favorendo anche la comprensione del loro comportamento, evitando in tal modo conflitti di tipo caratteriale. Tuttavia, molte persone l'hanno a dei livelli eccessivamente bassi,...
Psicologia

Le caratteristiche di una persona asessuale

Forse alcuni di voi avranno già sentito parlare dell'asessualità. Eppure, al giorno d'oggi, c'è ancora molta disinformazione, a volte ignoranza e confusione su questi temi molto delicati che riguardano sesso, sessualità ed identità di genere degli...
Psicologia

Come gestire una persona aggressiva

Il carattere varia da un individuo all'altro, e ciò dipende oltre che da fattori genetici anche dal tipo di educazione che si è avuta, e dalle difficoltà che si incontrano nel corso dei primi anni di vita. Ciò non toglie che spesso i genitori hanno...
Psicologia

5 consigli per sedurre un uomo senza fargli capire che ti piace

Non è sempre facile riuscire ad approcciare con una persona che ci piace. Spesso tremiamo al solo pensare di parlarci, oppure fantastichiamo su mille modi per poter iniziare una conversazione e quando arriviamo realmente a parlare ci blocchiamo e facciamo...
Psicologia

Come capire alcuni lati del carattere osservando l'andatura

Persone che camminando vi appaiono sgraziati, ed hanno un'andatura piuttosto scomposta, noi useremmo dire sovente che sembra abbiano la testa fra le nuvole. Vi sarà sicuramente capitato di vedere per strada individui che si muovono in modo tutt'altro...
Psicologia

5 modi per capire che tuo marito ti nasconde qualcosa

Il matrimonio, si sa, è un serio impegno per la vita tra due persone che si amano. Durante la convivenza, i coniugi possono affrontare alti e bassi. Le vicissitudini quotidiane possono infatti provocare stress, ansia e attrito tra marito e moglie. Il...
Psicologia

Relazione: 5 segnali per capire se si è in crisi

Le relazioni non sono mai facili da gestire e da portare avanti. L'amore è come un fiore che va curato, accudito, alimentato, giorno dopo giorno per crescere forte, sano e duraturo. Purtroppo però non sempre è semplice e, soprattutto dopo molti anni...
Psicologia

Come capire il linguaggio segreto del volto

Il viso è il principale indicatore di sentimenti, emozioni e stati d'animo: spesso più eloquenti delle parole, le espressioni facciali comunicano una percentuale di messaggi di gran lunga superiore a quella trasmessa attraverso il linguaggio verbale....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.