Come capire il linguaggio del corpo

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Ogni postura ha un significato preciso, e la lettura ed interpretazione degli involontari movimenti corporei è quasi una scienza: vediamo attraverso questa pratica guida come capire il linguaggio del corpo tramite qualche esempio analizzando i più comuni atteggiamenti. Il linguaggio non verbale infatti può svelare molto delle intenzioni tue o di chi ti ascolta nonché del tuo / suo modo di relazionarsi con gli altri.

26

Occorrente

  • Spirito di osservazione
36

Lo sguardo

Lo sguardo è uno dei punti focali del linguaggio non verbale: guardare uno sconosciuto dritto negli occhi indica interesse nei suoi confronti, mentre focalizzare l'attenzione sulle labbra può indicare due cose diametralmente opposte: desiderio di baciare oppure disagio. Puntare lo sguardo su un particolare del volto altrui indica nervosismo, ed ovviamente non guardare affatto è sintomo di disinteresse totale. Gli occhi socchiusi sono sinonimo di sfiducia, gli occhi spalancati di meraviglia e quelli rivolti verso il basso meditazione, quelli accigliati rabbia ed infelicità. Lo sguardo vuoto, purtroppo il più triste, è associabile a qualcuno di poco amato. Le pupille che si dilatano sono un sicuro segno di interesse nei confronti dell'altro.

46

La testa e le spalle

I movimenti del viso sono decisamente riconoscibili: se fare l'occhiolino è segno di complicità, i sorrisi leggeri lo sono di accordo, un sorriso a trentadue denti indica felicità, il mordicchiarsi il labbro nervosismo e la bocca spalancata meraviglia. La testa e le spalle: la testa alta indica sicurezza di sé, quella bassa timidezza e tentativo di passare inosservati. Le spalle sollevate suggeriscono un carattere pauroso, quelle aperte e diritte voglia di conoscere le persone e quelle curve desiderio di stare da soli. La testa che sta immobile segnala serietà o una posizione di superiorità, quella che si muove spesso ansia o sottomissione. La postura: stare seduti ben dritti, senza incrociare gambe e braccia, indica serietà e nello stesso tempo tranquillità, mentre lo stare seduti di traverso è segno di disagio. Allo stesso modo, quando si è in piedi è bene stare diritti e con le braccia lungo i fianchi.
.

Continua la lettura
56

Gli arti

Passiamo agli arti: le braccia conserte sono segno di chiusura, le mani in tasca indicano essere non completamente a proprio agio, mentre le braccia lasciate lungo i fianchi sono segno di rilassatezza e tranquillità. Allo stesso modo, le gambe strette e chiuse indicano timidezza e modestia, quelle aperte e distanti tra loro spavalderia.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

I peggiori errori del linguaggio del corpo

Il linguaggio del corpo appartiene a quella sfera della comunicazione definita 'non verbale'. Ciò significa che esso non riguarda l'aspetto semantico del messaggio e del significato delle parole, bensì pone attenzione sulla comunicazione non parlata....
Psicologia

Comprendere il linguaggio segreto del corpo

Giocherellare con una penna o l'anello, togliere un granello di polvere immaginario dalla spalla, tamburellare sul tavolo, sono messaggi in codice. Il corpo è lo specchio dell'anima e della mente. Comunica sentimenti e pensieri più intimi attraverso...
Psicologia

Come capire il linguaggio segreto del volto

Il viso è il principale indicatore di sentimenti, emozioni e stati d'animo: spesso più eloquenti delle parole, le espressioni facciali comunicano una percentuale di messaggi di gran lunga superiore a quella trasmessa attraverso il linguaggio verbale....
Psicologia

Linguaggio dei segni: come comprendere un disagio

Il linguaggio dei segni è un sistema codificato, studiato per sopperire all'impossibilità da parte di alcuni soggetti di avvalersi della lingua parlata. Per coloro i quali non è possibile articolare parola per vari motivi patologici, così come per...
Psicologia

Come interpretare il linguaggio del volto

Capita a volte di vedere sul volto di qualcuno con cui si comunica, una smorfia o degli atteggiamenti un po' strani che ci fanno risflettere. Questo capita perché la comunicazione non verbale arriva prima rispetto alle parole e il più delle volte sono...
Psicologia

5 consigli per sedurre un uomo senza fargli capire che ti piace

Non è sempre facile riuscire ad approcciare con una persona che ci piace. Spesso tremiamo al solo pensare di parlarci, oppure fantastichiamo su mille modi per poter iniziare una conversazione e quando arriviamo realmente a parlare ci blocchiamo e facciamo...
Psicologia

5 modi per capire che tuo marito ti nasconde qualcosa

Il matrimonio, si sa, è un serio impegno per la vita tra due persone che si amano. Durante la convivenza, i coniugi possono affrontare alti e bassi. Le vicissitudini quotidiane possono infatti provocare stress, ansia e attrito tra marito e moglie. Il...
Psicologia

Come capire un disagio del bambino

Se avete un bambino piuttosto piccolo e notate che si comporta in modo strano, appare chiuso in se stesso o è disobbediente in modo eccessivo, è importante analizzare a fondo la situazione e cercare di capire se vi è un eventuale disagio alla base....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.