Come capire dove si trova il punto G

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

All'interno di questa guida andremo a parlare di sessualità. Nello specifico, come avrete compreso facilmente attraverso la semplice lettura del titolo della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come capire dove si trova il punto G.
Tra i vari argomenti relativi al tema della sessualità, uno di quelli sui quali si concentrano da decenni i dibattiti è il punto G. Soprattutto il suo impatto sul piacere derivante dall'atto sessuale non è ancora chiaro e ben definito. Fino a poco tempo fa, inoltre, la stessa esistenza del punto G era messa in dubbio; non a caso sono molti i siti internet che cercano di fornire indicazioni per individuarlo.

25

Come abbiamo appena spiegato all'interno del passo che è andato ad introdurre la tematica principale della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come capire dove si trova il punto G. Cominciamo immediatamente ad argomentare.
Riuscire a capire dove è situato il punto G può rappresentare, per le donne che hanno difficoltà a raggiungere l'orgasmo, una svolta essenziale in grado di rendere l'atto sessuale più appagante. Il punto G rappresenta, infatti, la parte più ricca di ricettori che, stimolata nel giusto modo per renderla più sensibile, è in grado di provocare l'orgasmo. Anatomicamente il punto G si trova all'interno dell'apertura vaginale, sul cosiddetto "muro" vaginale. Il suo nome deriva dalla persona che lo ha scoperto, ossia Ernst Graffenberg (scoperta avvenuta nel lontano 1950).

35

Al tatto il punto G è spugnoso e, molto probabilmente, è costituito da residui del tessuto prostatico maschile. Questo fatto non deve sorprendere perché, all'interno dell'utero materno, il feto inizia a differenziarsi a seconda del sesso solo trascorsi almeno 6 mesi dal concepimento. Per le donne la stimolazione del punto G non è semplice, soprattutto le prime volte che la si pratica. Occorre, infatti, appoggiare il palmo della mano sui genitali, penetrando la vagina sia con l'indice che con il medio. Una volta arrivati a quel punto, sarà necessario posizionare le dita nella zona increspata che è posizionata nella zona dell'osso pubico ed, essendo molto delicati, premere verso la direzione superiore.

Continua la lettura
45

Continuando a muovere le dita cercare una protuberanza dotata di una forma che ricorda quella di un fagiolo; si tratta del punto G, che può essere stimolato variando sia la pressione che la tipologia di movimento, oltre alla sua velocità. È possibile anche muovere di lato le dita oppure disegnare dei piccoli cerchi; dopo qualche istante si può decidere di premere con ancora più decisione e di muovere avanti e indietro le dita stesse. Esistono alcune posizioni che favoriscono il raggiungimento del punto G; ad esempio, è più facile trovarlo quando si è posizionate di fianco, oppure sedute sui talloni o, ancora, a carponi. Se si vuole raggiungere il punto G durante un rapporto di coppia sono consigliate anche la posizione in piedi o quella di lato.
In ultima analisi, vi consiglio vivamente di proseguire l'informazione su questa specifica tematica che abbiamo sviluppato all'interno di questi tre brevi passi. Proprio con questo proposito, vi consiglio la lettura di questo link: http://www.style.it/sex/piacere/2015/07/29/come-trovare-il-punto-g.aspx.
Spero che questa guida su Come capire dove si trova il punto G possa esservi stata utile.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sessualità

Sesso: 5 segnali che ti fanno capire che il tuo lui non è in vena

Quando pensiamo al sesso di solito tendiamo ad associarlo al piacere, a qualcosa che non si può rifiutare. Nella vita quotidiana può succedere, talvolta, che dei problemi personali, lavorativi o fisici rendano l'esperienza non tanto apprezzata né voluta....
Sessualità

Come capire se si è sessualmente incompatibili

Hai iniziato a frequentare la persona per cui avevi una grandissima cotta, siete usciti insieme, passato dei bei momenti, tra di voi c'è intesa e complicità e avete fatto il passo successivo coinvolgendo anche la sfera intima. Non è stato però come...
Sessualità

Come trovare il punto L maschile

Una vita sessuale intensa ed appagante è spesso il risultato di un'approfondita conoscenza di se stessi e del proprio partner; sapere esattamente cosa fornisce piacere e comprendere come stimolare i punti giusti, infatti, arricchisce i momenti di passione...
Sessualità

Le posizioni sessuali preferite degli uomini

Le posizioni sessuali che recano piacere alla coppia sono molte, varie e particolari. Ma come possiamo riconoscere una posizione che piace al nostro lui? Nonostante ognuno di noi abbia gusti e preferenze diverse, ci sono alcune posizioni, che trovano...
Sessualità

I 10 errori più comuni a letto

In questa guida vi indicheremo i 10 errori più comuni a letto. “Il sesso senza amore è un'esperienza vuota, ma tra le esperienze vuote è una delle migliori”. A volte il sesso è un'esperienza indimenticabile sfortunamente per noi. Incomprensioni...
Sessualità

Sessualmente compatibili: 5 segnali che vi aiuteranno a capirlo

Trovare il partner giusto anche a livello intimo e sessuale, non è sicuramente qualcosa di facile. Una persona può sicuramente piacervi esteticamente, ma può non essere il vostro compagno perfetto a letto. Se cercate degli indizi per scoprire se siete...
Sessualità

5 errori comuni degli uomini a letto

Il sesso è una delle cose più piacevoli che la vita possa regalare. Se fatto bene però! Naturalmente la giusta intimità in una coppia si trova solo dopo un certo periodo, ma anche le prime volte hanno il loro bel valore. Ci sono alcuni atteggiamenti...
Sessualità

Come ritardare l'eiaculazione

Quando gli uomini manifestano dei problemi ad aprirsi o a parlare con la loro compagnia o in generale con qualche persona che possa tranquillamente ascoltarli, al tempo stesso stanno sicuramente esternando un disagio interiore che però non riescono a...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.