Come assumere gli oligoelementi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Gli oligoelementi, come suggerisce la parola stessa, sono sostanze nutrienti necessarie all'organismo in parti piccolissime, con una concentrazione media inferiore a 100 parti per milione. Si tratta di sostanze che il nostro organismo necessità l'integrazione in quanto, come organismo vivente ne possediamo una percentuale all'interno del nostro corpo. Ma come ogni cosa, se si eccede può provocare dei danni quindi vediamo qui di seguito come assumere le giuste quantità.

24

I dosaggi

I componenti di cui stiamo parlando sono il cobalto, lo iodio, il fluoro, il manganese, il rame, lo zinco, il ferro, il selenio, il cromo, il silicio e il vanadio. Si trattano di microelementi di cui il nostro organismo ne è costituito e se sono in carenza possono creare dei problemi: il più banale riguarda ad esempio il rallentamento della crescita dei capelli. Bisogna comunque avere molta cura nei dosaggi in quanto un'eccessiva quantità può risultare dannosa.

34

Alimentazione equilibrata

Solitamente, la quantità di oligoelementi necessaria al nostro organismo viene assunta con il cibo che ingeriamo, essendo in esso già presente. Con una corretta ed equilibrata alimentazione che porta innumerevoli benefici all'organismo, oltre alla corretta assunzione di microelementi di cui entriamo naturalmente in possesso di tutti quegli elementi che ci sono indispensabili. Ognuna di queste sostanze può comunque essere assunta anche attraverso capsule, compresse e soluzioni orali, qualora il medico lo dichiari necessario.

Continua la lettura
44

Dieta integrativa

Chiaramente si può svolgere una dieta integrativa di questi elementi, introducendo determinati prodotti, evitando quindi pillole e integratori. Questo metodo poi ha diversi vantaggi rispetto al ricorso a pillole e compresse: innanzitutto le fonti di assunzione sono naturali e i rischi di sovradosaggio scendono praticamente a zero; poi i costi si riducono notevolmente, poiché questi elementi si trovano in frutta, verdura, latticini e legumi, facilmente reperibili sul mercato a costi molto contenuti. Le migliori fonti di ferro, indispensabile per il trasporto di ossigeno nel sangue, sono: carne magra, noci, ceci, alga marina, pistacchi, zucca e prodotti integrali. Per quanto riguarda lo iodio invece, necessario per bruciare grassi, assorbire carboidrati e sintetizzare colesterolo, le migliori fonti sono: alghe, pesce di mare, sale e semi di girasole. Troviamo invece cromo e fluoro nel pesce e nelle uova, mentre il rame in miele, noci, funghi, lenticchie e orzo.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Come e quando assumere il verbasco

Il verbasco (Verbascum Thapsus), noto anche come Tasso barbasso, è una pianta officinale spontanea. Appartiene alle Scrophulariaceae. I suoi steli possono raggiungere anche i 2 metri di altezza; i fiori sono grandi, cimosi e gialli. I terreni incolti,...
Rimedi Naturali

Come e quando assumere il tè verde sencha

Il tè verde giapponese sencha si ricava dalla Camellia Sinensis. Le foglie vengono raccolte tra Maggio e Giugno e sottoposte ad una lavorazione scrupolosa ed attenta. Sono reperibili in qualsiasi erboristeria e somigliano vagamente a degli aghi di pino....
Rimedi Naturali

10 motivi per assumere la spirulina

L' Arthrospira platensis o comunemente denominata Spirulina, per la sua classica forma a spirale, appartiene alla famiglia Cyanophiceae(alghe azzurre) ed è coltivata principalmente nelle zone del Messico e della Cina. La spirulina ha origini antichissime,...
Rimedi Naturali

Come assumere più vitamina C in modo naturale

La vitamina C è nota anche come acido ascorbico ed è ampiamente distribuita in natura. La ritroviamo nella frutta, negli ortaggi, nelle verdure, sebbene il grado di maturazione di queste ultime e la specie cui appartengono apporti quantità molto diverse...
Rimedi Naturali

Come e quando assumere l'argilla verde ventilata

L'argilla verde ventilata è un antico rimedio naturale dalle numerose virtù. Essiccata al sole ed a polvere fine, è priva di impurità per cui consente un maggiore scambio ionico. Largamente impiegata a scopo terapeutico e cosmetico, gli egizi trattavano...
Rimedi Naturali

Come curare l'herpes zoster con rimedi naturali

L'herpes zoster risulta essere precisamente un'infezione virale che provoca delle dolorosi eruzioni cutanee sul corpo. Per risolvere questo fastidioso ed antipatico problema, spesso vengono prescritti dei farmaci antivirali che, oltre a trattare le dolorose...
Rimedi Naturali

I migliori integratori per la stanchezza

Avere sempre una certa energia non è spesso facile, soprattutto quando si ha una vita molto piena e movimentata. È importante però mantenersi sempre in forma e integrare nel proprio corpo oltre ad un'alimentazione sana, determinate vitamine che possono...
Rimedi Naturali

Come stimolare la circolazione del viso con i cucchiai

Un periodo di preoccupazioni e di stress, la stanchezza dopo una notte insonne o una giornata di lavoro impegnativa, un eccesso di esposizione al sole e al caldo sono tutta una serie di elementi che contribuiscono a far comparire sul viso i segni della...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.