Come assorbire al meglio gli integratori di magnesio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il magnesio è un minerale fondamentale per il buon funzionamento dell'organismo ed agisce principalmente sul sistema nervoso. Un buon apporto di questa sostanza aiuta infatti ad avere un migliore equilibrio psichico, aumenta la capacità di concentrazione e rasserena l'umore (è usato anche per combattere la depressione). È inoltre efficace nel combattere i crampi, aumenta l'energia e la vivacità e velocizza il metabolismo.
Abbinato spesso al potassio, il magnesio si può assumere sia attraverso il consumo di alimenti sia con l'uso di integratori. Questi vanno scelti con cura, su consiglio del medico, in base alle necessità personali e sempre con parsimonia.
Vediamo come assorbire al meglio gli integratori di magnesio.

28

Occorrente

  • Integratore di magnesio
38

Assorbimento del magnesio

Come abbiamo detto il magnesio è un minerale con numerosi benefici per il nostro organismo e il suo assorbimento è fondamentale per il buon funzionamento del sistema nervoso, cardiovascolare e dell'apparato digerente. È proprio quest'ultimo ad essere responsabile per l'assorbimento del magnesio che infatti avviene a livello intestinale, tra duodeno e colon.
La percentuale di assorbimento da fonte alimentare è però piuttosto varia (tra il 10% e il 50%) e quindi in alcuni casi non soddisfa il fabbisogno corporeo.

48

Tipologie di integratori

In natura il magnesio si presenta sotto forma di sale e, come ogni sale, contiene un acido che è responsabile di introdurre la sostanza nell'organismo. Il tipo di acido coinvolto determina il maggiore o minore assorbimento cellulare e bisogna quindi prestare molta attenzione al tipo di integratore da consumare.
Sono reperibili in compresse, capsule e in bustina (in questo caso il magnesio è spesso abbinato al potassio o a varie vitamine) ed è buona abitudine sceglierli su consiglio del medico in base al tipo di carenza da sopperire.

Continua la lettura
58

Consigli di base

Qualunque tipo di integratore si scelga, è fondamentale seguire alla lettera la posologia indicata nel bugiardino e mai eccedere le dosi indicate in quanto un surplus di magnesio causa numerose conseguenze.
In generale è consigliato assumere l'integratore al mattino per sfruttarne i benefici durante la giornata e, quando necessario, alla sera, così che possa agire nelle ore di riposo.
Per migliorarne l'assorbimento, inoltre, va consumato vicino ai pasti.

68

Scelta dell'integratore

Come abbiamo detto gli integratori vengono assorbiti in modo diverso dall'organismo, in base al tipo di acido che contengono.
I sali in cui il minerale è legato ad un composto organico (lattato, orotato e malato, per esempio) vengono assorbiti più facilmente di quelli inorganici.
I più utilizzati, scelti sia per il rapporto qualità/prezzo sia per l'ottima capacità di assorbimento sono senza dubbio il citrato e il cloruro di magnesio.

78

Incidenza nella dieta

Il magnesio è contenuto in molti alimenti, dal pesce, ai legumi, alla verdura a foglia verde alla frutta e, sebbene sembri un controsenso, sono proprio questi alimenti che vanno evitati quando si usano integratori di questo minerale in quanto ne riducono l'assorbimento. Questo non vuol dire che li si debba rimuovere dalla dieta, semplicemente che vanno consumati in un momento diverso.
Da evitare sono invece tè, caffè e bevande gassate che abbassano al minimo l'assorbimento di magnesio.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Consultare il medico nella scelta dell'integratore più adatto
  • Evitare i cereali a colazione quando si usa l'integratore
  • Cercare di massimizzare l'apporto di magnesio attraverso la dieta
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

Come assorbire al meglio gli integratori di proteine

Le proteine sono delle sostanze fondamentali da assorbire e ci aiutano nella cura delle pelle, dei capelli e delle ossa. Producono ormoni e sono fondamentali anche per il corretto funzionamento del nostro sistema immunitario. Sono indispensabili per chiunque;...
Salute

5 consigli per eliminare l'acido lattico

Se durante uno sforzo prolungato e inaspettato avvertite un fastidioso dolore diffuso nel corpo, non allarmatevi. Si tratta dell'acido lattico prodotto dai muscoli. Per eliminare l'acido lattico avrete solo bisogno di un periodo di riposo. Infatti a distanza...
Salute

Rimedi naturali per alleviare i sintomi da pressione bassa

Sono soprattutto le donne ad avvertire i sintomi della pressione bassa: vertigini, leggere nausee, sensazione di freddo, difficoltà a tornare alla posizione eretta da seduti o sdraiati, generale senso di fiacchezza. Nonostante l'ipotensione non sia da...
Salute

Come fare se si hanno abbassamenti di pressione

L'ipotensione è un fenomeno poco comune. Fa riferimento a valori pressori minimi (90/60 mm Hg) e comporta stanchezza, debolezza, vertigini, nausea, capogiri. Inoltre, mal di testa, stato confusionale, annebbiamento della vista. Solitamente, gli abbassamenti...
Salute

Come affrontare un ciclo mestruale abbondante

Moltissime donne, quando si tratta del proprio ciclo mestruale, si ritrovano a dover fare i conti con un flusso molto abbondante. Questa tipologia di ciclo, spesso e volentieri, risulta essere davvero invalidante, un problema che può andare a pregiudicare...
Salute

Come ridurre la sonnolenza

Non sono poche le persone che accusano stanchezza e sonnolenza nei momenti meno appropriati. Questo è un problema che può avere cause diverse, da quelle fisiologiche a patologie serie. Soprattutto se colpisce chi lavora o chi deve prestare particolare...
Salute

Come aumentare i globuli rossi

Se generalmente ti senti stanco potrebbe essere che non hai abbastanza globuli rossi. Infatti il numero esiguo di questi genera una sensazione di spossatezza che aumenta al diminuire di questi. La mancanza di ferro o la malnutrizione sono tra i fattori...
Salute

Proprietà e benefici dei semi di melone

Solitamente quando si acquista un melone nessuno pensa al fatto di utilizzare anche i semi, ma si limita a mangiarne la polpa. In questa lista metterò in evidenza alcuni aspetti dei semi di melone, primo fra tutti che sono commestibili e che hanno tante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.