Come applicare l'argilla verde

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La natura mette a disposizione molti tipi diversi di sostanze che potrete utilizzare in modi diversi per il vostro organismo. Ormai sono sempre in maggior crescita le persone che sempre più si affidano ai rimedi naturali per la cura della bellezza ed anche del proprio corpo. Uno degli elementi maggiormente usati in tal campo, è l'argilla sicuramente. Tale sostanza è usata per vari tipi di trattamenti e la potrete mettere sul viso, ma anche sul corpo e sui capelli. Con l'argilla verde, inoltre, potrete anche trattare vari tipi di disturbi. In questo tutorial vi spiegheremo oggi come applicare l'argilla verde, in modo da fare dei veri e propri trattamenti di bellezza. Buona lettura e buon lavoro!

26

Occorrente

  • argilla verde
  • oli essenziali a piacere
  • acqua minerale
36

Modi diversi per impiego argilla verde

Ci sono tantissimi modi di impiegare l'argilla verde, in base al problema che dovrete andare a trattare. L'argilla verde è utilissima però anche per la pelle impura. Nel caso ad esempio, dove avete i piedi gonfi ed affaticati, potrete usare questo elemento per fare un bel pediluvio rilassante. In tal caso potrete farvi un trattamento esfoliante a base di argilla, mettendone 100 grammi nella vasca da bagno. Se volete avere un risultato impeccabile, potrete aggiungere anche all'acqua degli oli essenziali, come quello di rosa. Tali sostanze non soltanto profumano la pelle, anzi la rendono maggiormente più luminosa e liscia. Chi soffre di acne potrà tranquillamente fare una maschera all'argilla, che risulta molto efficace per seccare i brufoli. Sarà sufficiente diluire un paio di cucchiai di argilla in acqua minerale, poi dovrete spalmare tutto il composto sul viso. Infine lasciate agire per 20 minuti circa, e poi risciacquate con acqua abbondante. La pelle del viso ora vedrete che comparirà immediatamente purificata, ed anche maggiormente liscia.

46

Usi diversi dell'argilla verde

Potrete mettere l'argilla verde anche sopra ai lividi. In tal caso sarà sufficiente diluirla con acqua e qualche goccia di olio di mandole. Preparate un impacco, poi lo dovrete tenere per 30 minuti circa sulla zona interessata. Un altro modo per applicare l'argilla verde è fare dei veri e propri impacchi per la cellulite. L'argilla è molto efficace infatti contro tale inestetismo, aiutandovi a drenare i liquidi.
L'argilla è anche molto efficace per purificare il corpo da scorie e tossine diverse che si sono accumulate a causa di qualche intolleranza, oppure per colpa delle intossicazioni alimentari. In tal caso dovrete mettere un cucchiaio di argilla verde dentro ad un bicchiere di acqua, poi dovrete lasciare riposare per tutta la notte. L'argilla vedrete che si depositerà sul fondo del bicchiere, ed il mattino seguente la potrete bere. In tal modo assumerete tutti i sali minerali e le sostanze benefiche rilasciate dall'argilla.

Continua la lettura
56

Fate un test sulla pelle prima dell'applicazione dell'argilla verde

Prima di applicare l'argilla verde, vi consigliamo di fare un test sulla pelle. Potrete avere anche una reazione allergica, che potrà causare arrossamenti ed irritazioni. Provate perciò il prodotto su una piccola parte del vostro corpo prima di procedere con il trattamento. Se non notate escoriazioni o arrossamenti, sarà sufficiente risciacquare subito la zona interessata, sospendendo subito il trattamento.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Applicare l'argilla verde almeno 2 volte a settimana
  • Verificare eventuali reazioni allergiche prima di procedere al trattamento completo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Come lenire il dolore ai polsi con l'argilla verde

Se a fine giornata tornare a casa e anche le azioni più semplici, come lavarvi i denti, scrivere con il cellullare, tenere le posate in mano, vi fanno sentire il polso e il braccio dolorante e intiepidito, allora soffrite del cosiddetto tunnel carpale....
Rimedi Naturali

Come sbiancare i denti con l'argilla

Chi non vorrebbe sapere come sbiancare i denti in modo definitivo? I denti sono la prima cosa che le persone notano di una persona. Sono il primo elemento del nostro viso. E allora abbiamo bisogno di curarli e renderli puliti, bianchi e gradevoli alla...
Rimedi Naturali

5 trucchi per usare l'argilla

L'argilla è un elemento della natura, che può essere considerato una vera e propria panacea perché sono molteplici i suoi poteri, noti sin dall'antichità, che hanno permesso all'uomo di utilizzarla per curare diversi disturbi. È una polvere miracolosa...
Rimedi Naturali

Come e quando assumere il tè verde sencha

Il tè verde giapponese sencha si ricava dalla Camellia Sinensis. Le foglie vengono raccolte tra Maggio e Giugno e sottoposte ad una lavorazione scrupolosa ed attenta. Sono reperibili in qualsiasi erboristeria e somigliano vagamente a degli aghi di pino....
Rimedi Naturali

Come fare un impacco contro la linfadenite

La linfadenite, è un disturbo legato all'infezione dei linfonodi e delle ghiandole linfatiche. Questa patologia, può essere causata da infezioni di tipo batterico, infezioni generali o forti infiammazioni. I batteri più comuni che causano la linfadenite,...
Rimedi Naturali

Benefici dell'olio essenziale del ginepro

Il ginepro è una bellissima pianta dotata di un profumo inconfondibile e di innumerevoli proprietà benefiche per il corpo umano. Nelle bacche di questa pianta, infatti, si trova un olio molto utile per il benessere e la bellezza dell'organismo. Nei...
Rimedi Naturali

Antinfiammatori naturali per la tendinite

La tendinite è uno stato doloroso che si viene a causare quando un tendine viene lesionato. Il dolore provocato dalla tendinite si propaga per tutta l'articolazione provocando fastidio e dolore. Per curare la tendinite esistono moltissimi farmaci ma...
Rimedi Naturali

Come fare un impacco contro la morfea

La morfea rappresenta lo sviluppo di una forma di sclerodermia, un tipo di disturbo che si verifica sulla pelle a causa di mancanza di difese immunitaria, per cui si possono formare delle fastidiose ed antiestetiche macchie. Oltre alla medicina tradizionale,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.