Come alleviare il dolore al coccige

Tramite: O2O 08/08/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Tra le tante patologie e dolori annessi che si possono presentare, una tra le tante, seppur banale, ma fastidiosa, è il dolore al coccige. Quando questo dolore si presenta, è necessario capire le cause, individuare l'eziologia del dolore, questo lo si fa con il proprio medico o con uno specialista e poi si procede con la cura giusta. Ma al di là della cura, ci sono diversi accorgimenti e vari metodi di come poter alleviare il dolore al coccige. In questa guida ci occuperemo di questo problema e come risolverlo.

25

Cosa sapere sul coccige

Il coccige è un osso impari mediano simmetrico, situato al termine della colonna vertebrale, di forma triangolare ed insieme con il sacro compone l'articolazione sacro-coccigea. Il dolore al coccige è chiamato coccigodinia e può avere cause diverse, con diversi tipi di trattamento. Per questo motivo quando si manifesta si deve consultare oltre al proprio medico curante anche uno specialista. La coccigodinia si può manifestare in conseguenza di cadute, sforzi, interventi chirurgici o parto. Il dolore, una volta che si è presentato, può scomparire in seguito alle terapie praticate ma anche da solo, oppure durare nel tempo. Per questo un intervento tempestivo è utile. Il dolore può essere causato da una infiammazione, in seguito ad un urto, come una caduta, in seguito ad una sollecitazione. Insomma, la natura può essere varia, così come il rimedio.

35

Cosa sapere sulla coccigodinia

La coccigodinia ha un'incidenza maggiore di cinque volte sulle donne rispetto agli uomini. In linea generale il dolore è causato da un'instabilità del coccige che provoca un'infiammazione cronica. Ma in molte persone la causa rimane sconosciuta e il dolore persiste nel tempo. Mentre ci sono pazienti in cui il dolore scompare in maniera naturale per intere settimane o mesi. Sarà il medico ad indicare la terapia più indicata. Un primo soccorso in attesa di consultare un dottore può essere quello di evitare tutte le posture che provocano dolore e quindi evitare di sedersi se possibile. In caso di trauma possono essere utili applicazioni locali di ghiaccio, assolutamente da non applicare direttamente sulla pelle per evitare ustioni bensì dopo aver avvolto il ghiaccio in un asciugamano. Oppure si può usare del ghiaccio secco, una sacca apposita per il ghiaccio, insomma il meglio che si possiede. È importante solo mettere del ghiaccio per raffreddare bene la zona dolorante.

Continua la lettura
45

Metodi per alleviare il dolore

È opportuno ricordare che quando ci si piega bisogna prestare la massima attenzione e non sforzare il corpo. È consigliabile infatti effettuare dei piccoli movimenti in avanti in modo tale da concentrare tutto il peso sulle gambe. Oltre a ciò non bisogna restare seduti per lungo tempo ed evitare di accomodarsi su superfici estremamente morbide. Se proprio non si riesce a sopportare il dolore inoltre si può cercare di alleviarlo effettuando una doccia con acqua calda oppure tiepida. Anche le temperature calde infatti in questi casi possono aiutare. Evitare movimenti poco opportuni, evitare posizioni non comode per il coccige, anche quando non si ha il dolore. Prevenire è un metodo molto efficace per evitare fastidi e dolori come questo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Salute

Come alleviare il dolore delle afte in bocca

Se soffrite periodicamente di afte, sapete quanto possono essere fastidiose e dolorose; infatti, queste piccole ulcere della bocca ostacolano la qualità della vita e rendono difficile parlare, mangiare e deglutire. In genere le afte possono essere causate...
Salute

Come alleviare il dolore delle emorroidi

Le emorroidi sono vene varicose che si formano nel tratto intestinale del retto e dell'ano. Quando si manifestano, possono essere davvero molto fastidiose. In particolare, le emorroidi possono essere di due tipi: interne ed esterne. Le prime compaiono...
Salute

Gli esercizi e i rimedi per alleviare il mal di gambe

I dolori alle gambe non sono certamente belli da sopportare e a volte, a seconda del grado di dolore, ci vogliono giorni o anche settimane prima di scomparire del tutto. In condizioni doloranti non riusciamo a far fronte a tutte quelle attività che quotidianamente...
Salute

Come alleviare il mal di stomaco

Frequentemente si sente parlare di mal di stomaco. Ma cosa si intende di preciso? Con questo termine si possono indicare molteplici tipi di disturbi scatenati da differenti cause quali stress, alimentazione non corretta, nervosismo, reflusso gastro-esofageo....
Salute

5 esercizi per alleviare gli effetti della cervicale

In questa guida abbiamo deciso di affrontare un argomento molto importante, che può interessare veramente tante persone. Stiamo parlando della cervicale e nello specifico cercheremo di capire meglio quali possono essere i 5 esercizi, che si devono eseguire...
Salute

Come alleviare il mal di testa con la riflessologia plantare

Il mal di testa può avere origini differenti, le quali possono essere sia di natura muscolare che "organica". Sono infatti anche i problemi agli organi e agli apparati che possono generare emicrania, come ad esempio una cattiva digestione oppure un sonno...
Salute

Come alleviare una scottatura sulla lingua

Ci sarà sicuramente capitato, mangiando un piatto troppo bollente di scottarci la lingua e questo tipo di scottatura se molto grave può risultare abbastanza dolorosa. Per alleviare il fastidio provocato da questa ustione potremo o rivolgerci presso...
Salute

Come lenire il dolore del Fuoco di Sant'Antonio

Il Fuoco di Sant'Antonio, nome comune per identificare l'Herpes Zoster, è una malattia causata dallo stesso virus che provoca la varicella: il virus può infatti restare presente, anche se inattivo, all'interno delle cellule nervose di chi ha avuto questa...