Come allenare le braccia alle parallele

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Da sempre, allenare le proprie braccia tramite l'utilizzo delle parallele, è ritenuto senza alcun ombra di dubbio un esercizio estremamente completo e adatto ad aumentare il proprio volume muscolare e la propria resistenza ad uno sforzo estremamente elevato. All'interno delle palestre più comuni, troverai sicuramente e senza alcun ombra di dubbio le parallele, in quanto esso è un attrezzo comunissimo utilizzato per la ginnastica artistica, oppure inserito in apposite strutture in ferro destinate al lavoro delle trazioni per i dorsali durante una sospensione. In questa breve ma precisa guida ti andrò a spiegare come poter allenare le proprie braccia mediante semplicemente l'uso appunto delle sole parallele.

27

Occorrente

  • Un attrezzo che comprenda le parallele
  • Non soffrire di problemi tendinei, articolari o, muscolari agli arti superiori
  • Hight Power
  • Un assistente per questo esercizio
37

Se sei già un praticante della disciplina del fitness o un bodybuilder, sarai quindi sicuramente già abituato ad allenare con grande costanza e grande determinazione le tue braccia, per gruppi muscolari singoli ed in modo complessivo. Ad ogni modo, questa semplice guida pratica si rivolge a chiunque, sia a uomini sia donne, sia a giovani che ad adulti, sia ad atleti già esperti che a coloro che intendono solo ridefinire il proprio volume muscolare. Perciò i piegamenti distensivi alle parallele o alla macchina high power, costituiranno una piacevole e interessante novità nel tuo allenamento quotidiano.

47

Quindi ora iniziamo!!! Dopo aver svolto ovviamente un adeguato esemplice riscaldamento, recati dunque o alle parallele o alla high power. Per la propria sicurezza si consiglia di effettuare prima un riscaldamento sia aerobico, costituito semplicemente da quindici minuti con step o da cyclette, sia articolare, in questo caso caratterizzato da dei movimenti lenti ed ampi, sono sufficienti su per giù più o meno una decina di minuti con esercizi a terra. Inoltre, dedicati a questo esercizio solo se non hai alcuna infiammazioni al gomito, traumi ai polsi e/o alle mani, insomma solo se non sei infortunato. Il lavoro è molto concentrato e viene svolto in sospensione, quindi devi essere in piena forma sia fisica sia muscolare.

Continua la lettura
57

Quindi afferra i terminali delle parallele, e con uno slancio semplice ma deciso, vai in sospensione sull'attrezzo a braccia tese, assumendo sia con le spalle e sia col torace una posizione aperta. Inspira ed esegui il piegamento delle braccia fino all'altezza del tuo gomito, fino al raggiungimento del punto morto inferiore. Espirando spingi con forza sulle parallele e torna alla posizione di partenza o di riposo. Fai una serie da dieci ripetizioni, quindi finita questa serie scendi, rilassati e prendi fiato per cinque minuti sciogliendo i muscoli interessati.

67

Ora questa volta esegui dodici piegamenti, facendoti seguire edaiutare da altri per eseguire esclusivamente sugli ultimi due. Quindi scendi e recupera totalmente lo sforzo compiuto per almeno cinque minuti, prima di risalire nuovamente in appoggio. Per questa terza e ultima serie, sono previste quindici ripetizioni veramente molto concentrate, con l'aiuto esterno non prima della decima esecuzione. Modulate l'intensità del lavoro a seconda della vostra condizione fisica, aumentando di settimana in settimana. L'allenamento ora è finito, scendi e prendi fiato. Ricorda di cominciare piano con questo esercizio e solo col tempo potrai aumentare il numero di serie o il numero di ripetizioni.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evita di fare questo esercizio in presenza di infiammazioni o traumi muscolari alle braccia

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Fitness

Come allenare le braccia in palestra

La cura del proprio fisico è sicuramente un qualcosa di fondamentale importanza. È infatti importante non solo seguire una alimentazione sana ed equilibrata, ma anche svolgere dei veri e propri esercizi o attività fisiche, che ci permettano di tenere...
Fitness

Come allenare braccia e spalle

Ogni volta che ci si allena con il sollevamento pesi, ci sono due categorie principali su cui si può lavorare: la costruzione della massa muscolare e la definizione, oggi è ormai di moda sopratutto per gli uomini, avere braccia e spalle toniche e muscolose....
Fitness

Come allenare le braccia utilizzando vecchie camere d'aria per bicicletta

Il nostro corpo per poter rimanere sempre in perfetta forma ha bisogno di eseguire costantemente una serie di esercizi fisici, che aiuteranno a mantenere sempre tonici tutti i nostri muscoli. Le palestre sono i luoghi migliori dove eseguire questi esercizi,...
Fitness

10 esercizi per aumentare la forza delle braccia

Le braccia più muscolose sono un desiderio di tutti: nell'uomo donano virilità e mascolinità, nella donna danno un'aria di sicurezza e di forza. Se state cercando dei consigli veramente utili per aumentare la massa e la forza delle vostre braccia,...
Fitness

Come fare gli esercizi isometrici: pettorali e braccia

Gli esercizi isometrici sono lo strumento definitivo per allenare pettorali e braccia in ogni momento della giornata: da fare la sera davanti alla tv, la mattina prima di andare in ufficio, nella pausa caffè come seduti alla scrivania. Eccovi la guida...
Fitness

Esercizi per rassodare le braccia

In questa guida ci occuperemo della cura del nostro corpo. Siete molto attente al vostro fisico, amate tenervi in forma e ci tenete molto ad essere sempre perfette? Bene, allora questa guida può fare proprio al caso vostro. Nello specifico, in questa...
Fitness

Fitness: esercizi per braccia toniche

Per mantenersi in forma è necessario avere uno stile di vita regolare, mangiare bene, bere molta acqua e fare sport. Tra i punti più critici da rimodellare con gli esercizi troviamo sicuramente le braccia. Molte sono le donne che vogliono tonificare...
Fitness

Fitball: esercizi per per le braccia

La Fitball è una palla del diametro di circa 45 cm (ma può essere anche più grande) con la quale si può realizzare un allenamento completo del corpo. La sua particolarità sta nel fatto che è un attrezzo "divertente", nel senso che non ha nulla a...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.