Come aiutare un bambino insicuro

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'autostima è molto importante non soltanto per gli adulti, ma anche per i bambini. Alcune volte si possono avere difficoltà nell'apprezzare se stessi e nel riconoscere le qualità personali. Tutto questo potrebbe condizionare il comportamento quando bisognerà affrontare il mondo del lavoro o si deciderà di formare una famiglia.
L'importanza dei genitori nell'infondere sicurezza ai propri figli diventa essenziale per aiutarli a sviluppare la loro personalità. A tal proposito, la seguente guida vi indicherà come si deve aiutare un bambino insicuro. Potrete seguire senza alcuna difficoltà i semplici consigli indicati nei passaggi successivi.

27

Occorrente

  • Guide da seguire
  • Obiettivi da fissare
  • Piccoli lavori
  • Appoggio nelle passioni del bambino
37

Il primo aspetto da considerare per aiutare un bambino insicuro è il seguente. Se in famiglia ci sono più bambini, bisognerebbe evitare comportamenti che portino uno di loro a considerarsi migliore o peggiore dell'altro. Questa competizione potrebbe far sentire un bimbo insicuro e geloso del fratellino o della sorellina.
I genitori devono anche fornire alcune guide ai loro figli, stimolandoli ad ogni modo affinché sentano volontariamente il desiderio di imparare. Per esempio, al bambino si potrebbe chiedere di scegliere fra più opzioni quella a lui congeniale per trascorrere il pomeriggio insieme ai suoi familiari. In questo modo, il bimbo si sentirà responsabilizzato.

47

Un passo rilevante nella strada verso l'autostima è far comprendere al bambino insicuro che non sempre ogni desiderio si possa realizzare. In questo modo, si eliminerebbe il rischio che il bambino si sottostimi o sovrastimi.
A tal proposito, un gioco funzionale consiste nel fissare un insieme di obiettivi che il bimbo dovrà raggiungere in un certo tempo. Il loro numero dovrà ridursi man mano che il piccolo ne raggiunge uno. Così facendo, egli saprà che è necessario molto impegno per ottenere qualcosa. In caso di fallimento, l'aver cercato di dare il massimo verrà comunque percepito come un aspetto positivo.

Continua la lettura
57

Per ridurre l'insicurezza del bambino, è indispensabile anche coinvolgerlo nelle attività manuali. Spingetelo quindi a compiere dei piccoli lavori esclusivamente con le sue mani. Non è rilevante che il risultato ottenuto sia bello a livello estetico o perfettamente funzionale. L'aspetto da valutare in modo positivo è il fatto che il bimbo abbia portato a termine il compito in autonomia.
È molto importante che un bambino insicuro venga appoggiato in quelle che sono le sue passioni. Così facendo, egli percepirà che quello che per lui risulta gradevole può esserlo anche per i suoi genitori.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Psicologia

Come aiutare una persona ansiosa

Una persona ansiosa non sempre è facile da gestire, visto che innanzi tutto è indispensabile dare una motivazione al suo stato e capire se si ha davanti una patologia seria o un disturbo passeggero. In certe fasi della vita, durante alcune esperienze...
Psicologia

Come aiutare chi ha dipendenza da gioco

Il gioco d'azzardo può causare dipendenza, portando un giocatore compulsivo a sfuggire alla realtà, immergendosi sempre di più in questa attività. Al pari di altre dipendenze, come quella per lo shopping compulsivo ad esempio, va saputa riconoscere...
Psicologia

Come capire un disagio del bambino

Se avete un bambino piuttosto piccolo e notate che si comporta in modo strano, appare chiuso in se stesso o è disobbediente in modo eccessivo, è importante analizzare a fondo la situazione e cercare di capire se vi è un eventuale disagio alla base....
Psicologia

Come aiutare chi soffre di DOC

Doc: Disturbo Ossessivo Compulsivo. È questo il significato dell'acronimo col quale si identifica questo tipo di disturbi. Chi è affetto da Doc solitamente è consapevole di quanto gli accade, di quanto i suoi comportamenti possano risultare non convenzionali....
Psicologia

Come favorire la resilienza nei bambini

“Tutto ciò che non mi fa morire mi rende più forte”. Con queste parole quasi di sfida, riprese da Nietzsche, introduciamo il concetto di resilienza. In scienze sociali, la resilienza è la capacità di affrontare in maniera positiva gli eventi traumatici,...
Psicologia

Come interpretare il non voler andar a scuola di un bimbo

La scuola ha senza dubbio un ruolo importantissimo nella vita e nell'educazione dei bambini, anche dei più piccoli. Frequentare la scuola significa infatti non solo apprendere delle conoscenze e regole di comportamento, ma imparare ogni giorno a relazionarsi...
Psicologia

Che cos'è il complesso di Edipo: cause e conseguenze

La vita di ognuno di noi potrebbe essere disturbata da gravi problemi psicologici che potrebbero influenzare in maniera negativa la crescita e lo sviluppo. Tra i complessi che maggiormente influenzano la vita di un bambino, possiamo annoverare il complesso...
Psicologia

Come riconoscere l'ansia da separazione dei bambini

Quando le principali figure di accudimento, specie la madre, si allontanano dal bambino, può spesso capitare che il piccolo manifesti una reazione di spavento o di protesta. L'ansia da separazione compare in genere verso gli otto mesi di vita, ma è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.