Come aiutare la circolazione venosa

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Molte persone soffrono di cattiva circolazione venosa per vari fattori, un po' per eredità, un po' per la vita maggiormente sedentaria degli ultimi tempi e per la mancanza di attività fisica. L'estate in particolar modo, è il periodo peggiore per chi soffre di cattiva circolazione venosa. In genere questa "patologia" provoca gambe pesanti, stanche e gonfie e ne sono vittime soprattutto le donne, giovani o in età avanzata. I rimedi per lenire questa fastidiosa sensazione ci sono, anche se i risultati si vedono con la ripetizione quotidiana e costante di questi gesti. Tramite questa guida cercheremo di darvi qualche consiglio su come aiutare la vostra circolazione venosa in poche e semplici mosse.

25

Come prima cosa dobbiamo curare la nostra alimentazione. Sembra scontato da dire, ma molte problematiche legate alla salute possono migliorare modificando l'alimentazione. Nel caso specifico della circolazione venosa, in primo luogo il consiglio che vi diamo è quello di bere molta acqua. Essa infatti, essendo il principale elemento del plasma, regola il volume del sangue e la sua fluidità. Come seconda cosa vi consigliamo di aggiungere alla nostra dieta un particolare alimento: il mirtillo, un portentoso frutto di bosco dotato di numerose qualità. Possiamo decidere a seconda dei nostri gusti come consumarlo. Il nostro consiglio è quello di consumarlo fresco, così da conservarne tutte le proprietà. In alternativa, potete an che mangiarlo sotto forma di marmellata o di dissetante succo. Esso ha un ruolo vincente nella lotta alle gambe pesanti e potrà diventare un vostro grande alleato. Questa bacca infatti è ricca di vitamine, tra cui A, B e C, mirate alla riattivazione della circolazione sanguigna. Con il costante consumo di mirtillo, il sangue diventerà più fluido e scorrevole nelle vene evitando i fastidiosi dolori dovuto alla cattiva circolazione.

35

Vi consigliamo inoltre di effettuare dei massaggi sulle zone direttamente interessate o di andare in centri specializzati in questo genere di cose. Non dimentichiamo però la cosa più importante di tutte, il movimento. D'estate si ha l'impressione che più ci si muove e si sta in piedi più si hanno le gambe stanche e gonfie. In parte è vero, lo sforzo mette a dura prova la circolazione venosa ma ci sono alcune tipologie di movimento che invece sono un vero toccasana. Ad esempio un'attività blanda come la camminata potrà aiutarci purché la si faccia nei momenti di fresco (alla mattina o alla sera). Ottimi sono anche il nuoto o la bicicletta perché durante l'attività fisica il peso del corpo non grava sulle gambe: anche queste da fare con misura. Se invece siamo più pigri ma vogliamo ugualmente aiutare la nostra circolazione, un bel messaggio sotto alle piante dei piedi riattiverà la microcircolazione provocandoci prima una sensazione di solletico poi sollievo e leggerezza.

Continua la lettura
45

Anche l'acqua è nostra alleata. La circolazione peggiora in estate perché il caldo dilata le vene facendo scorrere il sangue in modo rallentato. L'acqua e più precisamente la variazione di temperatura dell'acqua, riattiva la circolazione. Sotto alla doccia passiamo il getto dell'acqua sulle gambe, dal basso verso l'alto: prima con l'acqua fredda, subito dopo con l'acqua calda. Alterniamo le due temperature lasciando agire ogni volta per circa 40 secondi. Ripetiamo questa operazione ad ogni doccia: il sollievo sarà notevole, soprattutto alla sera.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per dare sollievo alle gambe stanche, solleviamole, appoggiandole su un piano rialzato.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rimedi Naturali

Tisane per la circolazione

In questo articolo vogliamo dare una mano concreta a tutti i nostri lettori, a capire quali possono essere le tisane che offrono un reale aiuto alla propria circolazione sanguigna, che a causa di svariati motivi e cattive abitudini, può peggiorare con...
Rimedi Naturali

Le migliori tisane per la circolazione

Bere infusi e tisane dovrebbe diventare un nostro gesto quotidiano. Non solo per il benefico apporto di liquidi che esse forniscono al nostro organismo, ma anche come piccolo momento da dedicarci in completo relax. Possiamo scegliere di bere una tisana...
Rimedi Naturali

Come stimolare la circolazione del viso con i cucchiai

Un periodo di preoccupazioni e di stress, la stanchezza dopo una notte insonne o una giornata di lavoro impegnativa, un eccesso di esposizione al sole e al caldo sono tutta una serie di elementi che contribuiscono a far comparire sul viso i segni della...
Rimedi Naturali

Come aiutare la guarigione di una ferita  con i sali da bagno

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori e lettrici, a capire come poter aiutare la guarigione di una ferita, con l'utilizzo dei sali da bagno. Cercheremo di attuare tutto ciò, mediante il classico metodo del fai da te, che ci da una...
Rimedi Naturali

Come aiutare la digestione in modo naturale

Chi soffre abitualmente di problemi di cattiva o lenta digestione sa bene quanto questo fastidioso disturbo possa rovinare un pranzo con amici, una cena fuori, una festa a tavola o i semplici pasti quotidiani a causa delle sue spiacevoli conseguenze....
Rimedi Naturali

Come aiutare l'abbronzatura con i metodi naturali

L'estate è alle porte e chi di noi non desidera un'abbronzatura da urlo? Consapevoli del fatto che la tintarella sì ci rende più belli ed attraenti ma può anche danneggiare la nostra pelle, è possibile iniziare con qualche trucchetto naturale per...
Rimedi Naturali

Come aiutare la digestione con una tisana di coriandolo

Fin dall'antichità, le erbe e le piante officinali sono state adoperate dall'essere umano come rimedio per qualsiasi tipologia di affezione o dolore: la diffusione delle erboristerie ha donato alle persone l'opportunità di beneficiare di preparazioni...
Rimedi Naturali

Proprietà e benefici dell'echinacea

Tra i tanti rimedi che Madre natura ha da offrire all'uomo quello delle piante officinali è sicuramente uno dei più usati, sia nel tempo (difatti l'uomo da sempre usa le piante per curarsi o migliorarsi) che nello spazio (infatti tutte le culture hanno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.